caviale ars italica

Caviale Ars Italica, l’arte del caviale italiano

novembre 16, 2017 by Valentina

Dichiariamo guerra alle diete, vi voglio parlare del caviale Ars Italica. Siamo famosi in tutto il mondo per la nostra cucina e i nostri prodotti italiani, tra cui il caviale, son sicura che lo conoscete tutti. Forse pensavate che queste uova di storione, si producevano solo in Russia e Iran.  Si produce anche qui, in Italia, un caviale Made in Italy.

caviale ars italica

Anzi, documentandomi un po’ ho letto che si produceva in Italia già nel 1500, perché  nel 1570 il cuoco di Papa Pio V preparò un pranzo interamente a base di caviale. E gli storioni erano presenti in Italia, come mostra il quadro Pescivendoli di Vincenzo Campi. Ma lo sapevate che sono apparsi sulla terra ancora prima dei dinosauri. E per nostra fortuna non si sono estinti, vivono in acqua dolce, poi in primavera risalgono i fiumi per deporre le preziose uova.

Vincenzo Campi_Pescivendoli

Vincenzo Campi_Pescivendoli

E’ stato solo verso la fine degli anni Novanta però che è nata l’idea di allevare gli storioni in Italia, nelle acque del Parco del Ticino, per ottenere una produzione di qualità eccezionale tutta italiana, come per il caviale Ars Italica, quindi se vi volete sbizzarrire, ci sono diverse qualità di caviale da provare. Arte italiana come suggerisce il nome  del caviale Ars Italica, che ha presentato alla stampa il suo nuovo logo che unisce così  arte e tradizione, con il nuovo caviale Sevruga, Oscietra e Da Vinci, tutti prodotti italiani di Italian Caviar.

caviale ars italica

Anche il cibo può essere arte, osate accostamenti insoliti come la zuppetta di uva fragola, cioccolato bianco, cipollotto e Caviale Oscietra Imperial. Provate il risotto con pesto di pinoli, lattuga di mare, telline e Caviale Oscietra Royal, vedrete i gusti si fondono insieme, delicato ma saporito. Ottimo naturalmente anche lo storione: arrosto, con ristretto di cocco, pepe verde, e Caviale Da Vinci Royal. Vi ho suggerito ricette da urlo, per il caviale Ars Italica, merito dello chef del Ristorante Enrico Bartolini, che forse sa cucinare meglio di mia madre. E vi assicuro che lei è bravissima.

caviale ars italica

Naturalmente il caviale non si cucina, va aggiunto alla fine, ma se vogliamo gustarlo con semplicità, fate come faccio io: qualche fetta di pane integrale tostato e un cucchiaio di panna acida, che si ottiene mescolando alla panna del succo di limone, ha meno calorie del burro.

Ricordatevi che il caviale deve stare sempre al freddo, se lo aggiungete su cibi caldi va mangiato subito, altrimenti si altera quel sapore particolare di salmastro, di mare, che lo rendono unico. Poi gustatevi il caviale senza sensi di colpa, e pensateci anche per i regali di Natale, il caviale Ars Italica è un prodotto che fa piacere, italiano, elegante e chic, e si conserva. Allora mi merito almeno un mi piace per avervi informato? Aspetto i vostri commenti.

caviale ars italica

Zuppetta di uva fragola, cioccolato bianco e cipollotto_caviale Oscietra Imperial “Puro Sale/ Tartare di manzo con emulsione al curry, sorbetto di mandorle_caviale Sevruga Royal

caviale ars italica

Risotto con pesto di pinoli, lattuga di mare e telline_caviale Oscietra Royal

caviale ars italica

Storione arrosto con ristretto di cocco e pepe verde_caviale Da Vinci Royal

Castagne cioccolato e whisky

Castagne cioccolato e whisky

Credits: photo © fashioninfusion.it

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Pin on Pinterest0

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok