Atelier des Grandes Dames 2018 Veuve Cliquot

Atelier des Grandes Dames, Veuve Clicquot premia le donne-chef

aprile 3, 2018 by Valentina

Talento, originalità, empatia. Dove può arrivare la forza delle donne, la loro capacità di mettersi in gioco sempre, di riuscire a dividersi tra lavoro e famiglia, di affrontare le sfide della vita che mai come in questo periodo sono diventate più difficili. Però vanno avanti, con impegno e determinazione, così come nel 1818 ha saputo fare Berbe-Nicole Ponsardin, ovvero la Veuve Clicquot. Ha affrontato le sfide di un mondo maschile, e con il suo talento unito a grande creatività ha rinnovato lo Champagne Rosè dell’epoca.

Atelier des Grandes Dames 2018, Veuve Cliquot

Quest’anno sono 200 anni di attività e continuano anche i progetti della Maison come l’Atelier des Grandes Dames, il network che vuole celebrare e premiare il talento femminile nell’alta ristorazione. Un mondo prevalentemente maschile, con grandi chef che dominano programmi televisivi, dove le donne però stanno conquistando spazio, anche per la loro capacità di non snaturarsi, di essere donna sempre e comunque, di portare avanti la loro visione della vita con scelte innovative.

Atelier des Grandes Dames 2018, Veuve Cliquot

Questa è la terza edizione del premio voluto dall’Atelier des Grandes Dames  che si è svolta a Milano al ristorante Lume dello chef Luigi Taglienti, per valorizzare il valore aggiunto al femminile, l’empowerment dello Chef, ovvero il riuscire a conservare sempre la propria essenza di donna. Con questo progetto, l’Atelier des Grandes Dames vuole sostenere le donne perché possano realizzare i propri sogni, riuscendo a far emergere la loro creatività, con una maggiore consapevolezza delle proprie capacità e aspettative. Ho già parlato di questo evento l’anno scorso, lo ricordate?

Atelier des Grandes Dames 2018, Veuve Cliquot

Per meglio valorizzare la figura della donna, la sua diversità e creare un dialogo costruttivo nel mondo dell’alta ristorazione, Veuve Clicquot ha deciso di utilizzare il potere delle immagini fotografiche, quindi un fotografo e una Chef hanno realizzato insieme una fotografia che rappresentasse ognuna di loro, che facesse emergere quel valore aggiunto femminile, cogliendo l’attimo della loro essenza. Solo arrivando all’anima si può comprendere la persona, la sua forza, se nasce empatia tra i due personaggi, e riuscire a rappresentare in una foto ciò che le parole a volte non riescono a comunicare.

Fabrizia Meroi_photo credits Andrea Moretti

Fabrizia Meroi_photo credits Andrea Moretti

E quest’anno gli ispettori Michelin ( la Maison Veuve Clicquot ha rinnovato la partnership con Michelin Italia) hanno scelto Fabrizia Meroi, chef del Ristorante Laite a Sappada (Ud) 1 stella Michelin, alla quale hanno assegnato il premio Michelin Chef Donna 2018, perché gli anni di formazione in Friuli, Veneto e Carinzia le hanno costruito una vasta sapienza gastronomica, con una cucina che valorizza i sapori di questa terra, i prodotti stagionali, ai quali aggiunge un pizzico di femminilità. E di amore, perché secondo me la cucina è amore, passione, intraprendenza, curiosità. Qualità che si possono trasmettere anche nei piatti, se dentro esiste la passione dovrà emergere. Io ne sono convinta, infatti ho partecipato volentieri alla serata, in omaggio alle scelte di queste donne.

Atelier Des Grandes Dames 2018

Atelier des Grandes Dames 2018, Veuve Cliquot_Luigi Taglienti

Luigi Taglienti

Credits: foto © fashioninfusion.it

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok