Gravity "A riveder le stelle"

Gravity “A riveder le stelle”

agosto 29, 2013 by Valentina

Venezia, inizia la Mostra del Cinema con Gravity. Premetto che non ritengo di essere un critico cinematografico, quindi il mio parere sarà solo ed esclusivamente personale, ma qualche parola sui film presentati a Venezia la dico anch’io.

Gravity "A riveder le stelle"

Cerimonia d’apertura

Un successo enorme  Gravity, campione d’incassi, con una storia in bilico tra fantascienza e tecnologia attuale: potrebbe accadere quanto succede nel film prima o poi. Un’esplosione che crea un’onda di detriti e danneggia l’astronave, lasciando i due protagonisti del film, due astronauti alla deriva nello spazio, con la conseguente lotta per la sopravvivenza, il tentativo disperato di rientrare sulla Terra in tutti i modi possibili, riuscendoci, alla fine, guarda caso con una navetta cinese, la Shenzhou, ovvero  Nave del Paradiso, ma solo dopo il sacrificio del comandante Kowalsky (George Clooney).

Gravity "A riveder le stelle"

Dott.ssa Ryan Stone (Sandra Bullock)

La protagonista femminile del film, Dott.ssa Ryan Stone (Sandra Bullock) dopo una serie di tentativi falliti, navette danneggiate, perfino  la soluzione per poter riuscire a decollare con la navetta cinese, suggerita, all’ultimo istante in sogno, o allucinazione dal comandante Kowalsky prima di arrendersi alla fine, che la farà  ammarare in un lago, conclude in bellezza il film.  Ottima trama direi, ricca di colpi di scena, e  ditemi amici, ma alla fine,  voi  la notate una strizzatina d’occhio alla superpotenza cinese?

Gravity "A riveder le stelle"

In ogni caso,  è sempre presente la lotta dell’uomo contro le calamità naturali, e lo struggente desiderio del ritorno, unito alla disperata ricerca del sé più profondo e delle sue visioni oniriche. Tentativi, fallimenti, iniziative, che salvano l’uomo dall’annientamento e lo spingono alle ultime risorse della mente. Un tema molto sfruttato dal cinema, ma anche molto, disperatamente umano, in un’ era di macchine. E voi cosa ne pensate?

Credits: photo © La Biennale di Venezia /drnorth.wordpress.com /Warner Bros. Pictures

Leggi le altre recensioni dei film che ho scelto a Venezia:

Related Posts

    1 commento

  1. angela
    7 Agosto 2014 at 11:36

    belli e bravi forse il film è anche interessante

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok