Il Giovane Favoloso, il volto inedito di Leopardi

settembre 2, 2014 by Valentina

Il Giovane Favoloso, un film italiano in concorso a Venezia approda su uno dei poeti più importanti e controversi della nostra letteratura, Giacomo Leopardi.

Film che intende scavare nell’ anima di una struggente sensibilità, che si arrende, non senza lottare, alle costrizioni  della società ottocentesca, al padre severo e intransigente, agli inganni della natura crudele, che lo deformerà anche nel fisico, a una madre incapace di slanci affettivi, agli amori infelici e tormentati.

Il giovane favoloso

Non dimentichiamoci che nasce a Recanati, da lui definito  Natìo borgo selvaggio, dove la gente zotica e vil considera  argomento di  riso e trastullo  il sapere e la conoscenza, e che, per svariati motivi,  lo detesta. Nel Giovane Favoloso si attraversa l’incanto della giovinezza nutrendosi di speranze, consumandosi  però sulle  sudate carte, ma con l’assoluta completezza di una genialità che si lascia sedurre dall’ironia.

Il giovane favoloso

Nel film Il Giovane Favoloso è molto significativa la scena iniziale di Leopardi bambino che gioca spensierato con i fratelli, coltivando i sogni di una felicità che gli sarà negata, prigioniero di una casa e di una libreria che gli farà intuire che l’universo vitale è lì fuori, come il canto di Silvia che risuona nelle stanze.

Il giovane favoloso

A contrasto con la malinconica passionalità del poeta, nel film Il Giovane Favoloso si respira una dimensione meno conosciuta di Leopardi, quella ricerca della libertà, dell’autonomia di pensiero e politica, che il regista delinea con tratti superbi e immagini altamente evocative. I dialoghi, le citazioni, i brani, declamati  vogliono condurci per mano verso l’emozione.

Il giovane favoloso

Non immaginatevi nulla di scolastico, anche i viaggi a Firenze e Napoli, dove si conclude la vita del poeta, splendidamente descritta ne La ginestra, non hanno l’aplomb delle spiegazioni dei docenti, sono prese di coscienza di un’anima disperata e grandiosa, visionaria e consapevole della  triste condizione umana, che travalica il tempo.

Il giovane favoloso

Martone ha costruito un’opera impeccabile per esaltare un intelletto fuori dal comune, in un film che si colloca nello spazio dell’arte.  Da vedere anche per chi non ama Leopardi. Cosa ne pensate?

Il giovane favoloso

Credits: photo © imdb.com / labiennale.org

Leggi la mia recensione del film con Al Pacino “The Humbling”

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok