Volo dell'Angelo

Volo dell’Angelo con l’intervista a Julia Nasi

febbraio 26, 2014 by Valentina

Per chi non lo sapesse, il Volo dell’Angelo, apre tradizionalmente i festeggiamenti per il  Carnevale di Venezia. Omaggio al Doge, che risale a tempi lontani, è il volo che la ragazza più bella di Venezia, in costume veneziano e scelta tra le Marie, compie dalla cima del campanile di San Marco fino al centro della piazza. 

Una tradizione antica, il Volo dell’Angelo, che rimane ancora come la Festa delle Marie.

Volo dell'Angelo - Carnevale Venezia

Volo dell’Angelo, chi sono le Marie?

Sono 12 belle ragazze, che un’apposita giuria sceglie una settimana prima del Carnevale: sfilano per il centro storico, su portantine, e l’ultimo giorno di carnevale viene eletta la più bella, la Maria dell’Anno, che potrà, l’anno successivo, avventurarsi nel Volo dell’Angelo.

Volo dell'Angelo con Julia Nasi

Chi è la Maria di quest’anno per il Volo dell’Angelo?

Quest’anno la vincitrice delle Marie 2013, era Julia Nasi, una giovane e bella imprenditrice che avevo conosciuto a Milano tempo fa. Non solo dotata di una bellezza elegante e delicata, con lunghi capelli biondi, occhi che riflettono il cielo, e un sorriso sfolgorante,  ma anche di spirito manageriale. Ha infatti disegnato e prodotto, con la madre,  la linea di costumi da bagno Muryx,  che ho avuto la possibilità di visionare e dei quali vi parlerò.

Volo dell'Angelo con Julia Nasi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intervista a Julia Nasi

Ma torniamo al volo dell’Angelo, che Angelo o no, a me darebbe una paura folle, perciò ho chiesto a Julia:

raccontami la sua esperienza, ti è piaciuto? 

Lei sorridendo, racconta: Esperienza unica e bellissima, se potessi la rifarei ogni giorno! La sera prima ero a Saint Moritz per un evento a cui non potevo mancare, a mezzanotte, con i miei genitori e alcuni amici, son partita e siamo arrivati a Venezia alle 5 del mattino. Alle 8 ero già in camerino per farmi vestire.

Nessuna preoccupazione dunque?

Ti sembrerà strano, ma non ero per nulla preoccupata. Secondo me le altre ragazze, gli anni passati, hanno avuto la stessa esperienza, pur con delle differenze: chi ha avuto freddo per il maltempo, chi aveva un abito scomodo, e chi ha avuto paura prima di saltare. Poi nel momento in cui sei sospesa nell’aria, tutto scompariva, sei  quasi  incredula a provare l’esperienza di essere sospesa nell’aria, e ti senti incredibilmente leggera e felice.

Volo dell'Angelo - Carnevale Venezia

Cosa vedevi da quell’altezza?

Anche questo è stato fantastico, vedere Venezia da un punto di vista che non vede nessuno, ho visto addirittura le montagne dal campanile di San Marco.

Cosa si prova a volare?

Non ti chiedi se stai volando o perché, ma assapori quella sensazione, mi ha dato un’emozione fortissima. Anche il tempo mi ha aiutato, una calda e  bellissima giornata di sole, una delle poche del periodo.

Volo dell'Angelo con Julia Nasi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In piazza ad ammirarti c’erano più di 100.000 persone che ti applaudivano. Li sentivi?

E’ stato incredibile sentire il calore della gente, ancora prima che mi lanciassi gridavano il mio nome. Pensa quante star vorrebbero questa live audience così alta. Non potrò mai dimenticarlo.

Volo dell'Angelo con Julia Nasi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ vero, credo sia veramente un’esperienza particolare, che solo un Carnevale come quello di Venezia riesce a dare. La città invasa da maschere per calli e campielli, sfilate in gondola con i costumi d’epoca,  mentre la sera  si accende di  vitalità, dando spazio a balli e feste in costume, secondo la tradizione veneziana, a sublimare un evento unico.

A questo punto non ci resta che credere alle parole di Julia.

Credits: Alain Hamon – Julia Nasi

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok