Milan Fashion Week 2016 Moda Uomo FW 2016

Fashion Week: si punta sulla sartorialità

gennaio 19, 2016 by Valentina

Fashion week maschile: uomini aggiornatevi.  Cosa ho visto in questa fashion week? che siete ricercati come gentlemen, ma la dinamicità ha il sopravvento.

Le news della fashion week?  Il pantalone si accorcia, anche con il risvolto, per mostrare la scarpa, sempre elegante e artigianale, quindi si vedranno le calze, rassegnatevi. La fashion week mostra un uomo che non ama etichette e catalogazioni, vivace, contemporaneo e sognatore.

Milan Fashion Week Tod's

Tod’s

Più sobrio, meno portato agli eccessi, in questa fashion week, forse perché multifunzionale. Diciamo  normcore?  Si ma attenzione, non confondiamo normcore con banale, non si prende la prima cosa che capita a tiro aprendo l’armadio. Vediamo i colori della prossima stagione: blu cobalto, rosso cupo, arancio, con gli immancabili grigi, bianco e nero. Un’eleganza pulita e sartoriale, che si respirava già a Pitti, e che si è mostrata anche in questa fashion week.

Roberto Cavalli Milan Fashion Week

Roberto Cavalli

Con i completi, sempre attuali, e gli spezzati. Credevate di aver visto tutto della fashion week? No, ecco il Pajama style, i completi morbidi, con la blusa abbottonata, che ricordano i pigiami dell’agiata borghesia old time. Ma sì, giorno o notte cosa cambia, siete uomini multitasking. Nella fashion week a volte ritornano, un po’ di vintage non fa male, così come i famosi anni 70, le camicie ricamate e i jeans in denim chiaro.

Milan Fashion Week Costume National

Costume National

Vogliamo parlare dei modelli? Finalmente è andato in vacanza il barbiere! In questa fashion week ho visto ragazzi con i capelli lunghi, mossi, riccioli, onde, frangette, scusate ma a me piacciono!

E se Costume National ha omaggiato David Bowie e  Freddy Mercury  con i capelli gellati e tirati indietro, Cavalli ha scelto il rock di Mick Jagger e Jimmy Page,  Richmond una pettinatura più da Beatles. A proposito, quest’anno c’ è una novità: concluso il sodalizio artistico con John Richmond, volato a Londra, sarà l’imprenditore Saverio Moschillo a continuare con il  marchio Richmond. Ha infatti presentato, nella fashion week,  la sua collezione al Richmond Cafè, inaugurato per l’occasione, con abiti della nuova era.

Gucci Milan Fashion Week

Gucci

Alessandro Michele per Gucci sa cosa vuole, ama fiocchi e ricami, camicie di seta con sciarpe, soprabiti broccati e giubbotti ricamati. Prada mostra uno stile marinaio, con cappotti e mantelle sopra le camicie dai colli e polsi staccabili, e con il freddo di questi giorni son proprio capitani coraggiosi (il primo che cita Baglioni-Morandi lo cancello dagli amici.) E’ anche lo spunto per una riflessione su quanto è accaduto e succede ancora nel mondo.

Prada Milan Fashion Week

Prada

Un messaggio sul tema ambientale, nella fashion week,  viene anche da Vivienne Westwood: ora chiede di salvare Venezia, e fermare le navi da crociera. La sfilata, ironica e divertente, gioca con la classicità, abiti drappeggiati, attillati ma anche oversize, e molto jacquard.

Vivienne Westwood Milan Fashion Week

Vivienne Westwood

Volete sapere un’altra novità?  Il Taylor Crime di Isaia. Durante la fashion week, Isaia ha presentato l’eccellenza sartoriale partenopea della sua collezione con un cortometraggio thriller in chiave ironica, con gli standard polizieschi, commissaria, interrogatori, perquisizioni, uniti a equivoci e riferimenti un po’ surreali per capire e mostrare il segreto del successo di questa azienda, soprattutto ora, che vede spesso Napoli associata alla criminalità e malaffare. Un divertente dinner party con i protagonisti della Capri night life, la famiglia Lembo della Taverna Anema e Core di Capri. Inusuale come presentazione, non vi pare? A me è piaciuta.

Isaia Taylor Crime Milan Fashion Week

Isaia

Ma…siamo nell’era tecnologica? Si, in questa fashion week ce lo ricorda Philipp Plein con i suoi supereroi, da Batman a Capitan America  #PleinHero, che convivono in ogni uomo, viste le difficoltà della vita, e che vorrei tanto uscissero alla luce. Sulle note di Wagner, con un’orchestra, skater e biker ci hanno incantato con le loro acrobazie, mentre nella collezione spicca l’accostamento di tessuti diversi, molta pelle, maglia, borchie. E un taglio più sartoriale per distinguersi. Alla fine, il famoso party che vede la Milano fashion addicted in pista fino a notte fonda. Grazie Alessandra Grillo!

Lucky Blue Smith Philipp Plein Milan Fashion Week

Lucky Blue Smith

Non sono mancati i supereroi delle ragazzine, i modelli più famosi, come Lucky Blue Smith, presente anche da Philipp Plein, che ha bloccato il traffico da Ralph Lauren,con una marea di ragazzine urlanti, ammassate davanti.  Vi giuro che per entrare è stata una lotta! Però ne valeva la pena. Certo, anche tu, Lucky, se lo pubblicizzi su instagram non puoi non aspettarti il delirio. Uomini!!!

Paul & Shark Wallpaper 40 anni

Paul & Shark

Spazio anche per i compleanni in questa fashion week: 40 ma non li dimostra,  gli anni di Paul & Shark, che ha festeggiato, con un party in Brera, 40 anni di attività, con il partner Wallpaper per reinterpretare i packaging  in metallo del brand, con tre creazioni in edizione limitata. Evento organizzato dalla bella e professionale Alessandra Ianzito.

Hogan Milan Fashion Week

Hogan

Stile classico e rigoroso? Hogan, che ha presentato alla fashion week la nuova collezione nei toni classici del bianco, nero e argento metallizzato. Anche l’abito elegante viene sdrammatizzato da una t-shirt e reso portabile anche di giorno. E le scarpe? Sneakers argento, slip-on comodissime e optical, chelsea boots scuri.

Come avevo detto? Praticità. Cosa ne pensate? Quale maison vi è piaciuta?

Credits: foto prese da Google

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok