Pitti 93: la rivincita dell’ uomo Dandy

gennaio 13, 2018 by Valentina

Ritorno a Pitti, questa volta d’inverno. L’ uomo dandy è il protagonista della moda questo mese, quindi cominciamo a sdoganare a Pitti 93, le nuove tendenze della prossima stagione. L’eleganza è in primo piano, ho visto decisamente ottimi completi, forse un po’ dandy, ma sempre attualizzati da colori decisi. Domina l’azzurro intenso, il bluette, il rosso, il bianco. Onnipresente il gilet e il cappello quasi sempre un borsalino.

pitti 93 uomo dandy

pitti 93 uomo dandy cappello

Quest’anno il tema dominante a Pitti 93 è il cinema, Pitti Live Movie, cinema che ha spesso fatto sentire la sua presenza nella moda e viceversa. Ma vi racconto un po’ la mia trasferta a Pitti, così voi maschietti saprete cosa indossare la prossima stagione. Lasciate lo stile sportivo per le passeggiate in campagna e ritornate al classico, cercate di essere come un uomo dandy, e prestate attenzione ai tessuti: sono una parte importante dell’abito, da loro dipende se potrete apparire trasandati o meno.

uomo dandy Lanificio Luigi Ricceri

Lanificio Luigi Ricceri

Ho visto filati e tessuti bellissimi al Lanificio Luigi Ricceri che ha ospitato un progetto innovativo per unire l’arte rinascimentale e l’arte del tessuto. Dieci esclusivi iconici tessuti del Lanificio sono stati protagonisti di un “abito” sul David di Michelangelo, ovvero una video installazione, Fabric is Art creata da Felice Limosani che ha proiettato i tessuti sulla plasticità del corpo della scultura. Già il David è bello di suo, diciamolo, figurati così. Ricordatelo, i tessuti sono importanti e non solo per l’uomo dandy.

gazzarrini pitti uomo 93

Gazzarrini

Ma continuiamo a parlare di quest’uomo dandy,  un po’ gentlemen un po’ avventuriero con la nuova collezione di Gazzarrini che vi invito a vedere, su non fate i pigri. Cinematic Opera questo il titolo della presentazione perché la location scelta è il Cinema Odeon, all’interno di Palazzo Strozzi, accompagnata dalle suggestive arie della musica classica raccontate dalla soprano Irina Ghivièr. Gazzarrini vuole evidenziare la sua ricerca della differenza, quindi nuove tecniche e sperimentazioni, per unire la tradizione alle tendenze contemporanee. Vi vogliono seduttori non vi lamentate, l’uomo dandy sa di piacere.

brooks brothers uomo dandy pitti uomo 93

Brooks Brothers

Conosco però uomini che preferiscono un genere più sportivo, e a voi propongo Brooks Brothers, il più antico marchio americano che ha celebrato i suoi 200 anni di vita con una spettacolare sfilata a Palazzo Vecchio nel salone dei Cinquecento. Lo sapevate che Brook Brothers ha inventato la camicia con il colletto button down, ha realizzato i primi abiti confezionati, e introdotto alcuni tessuti come il madras o il seersucker? Ve lo dico io, quindi eleganza con una vena casual, sempre un po’ ironica, come potete vedere.

Gallia

Ma ho pensato anche a chi come me ama viaggiare e alla sua valigia: come trasportare con voi questi abiti, queste bellissime camicie come quelle del brand Gallia che ha festeggiato 60 candeline presentando la Custon Shirt, una camicia su misura che si può personalizzare con la riproduzione ricamata della firma autografa del cliente. Per distinguervi un po’. E se vogliamo esagerare provate a indossare i gemelli di Jan Leslie, un nuovo brand sbarcato direttamente da New York. Sono molto particolari, con giocatori, cow-boy e indiani, frutta, emoticon, guardate  e mi darete ragione.

Jan Leslie pitti uomo dandy

Jan Leslie

Allora come dicevo se volete viaggiare, arrivare a destinazione con l’abbigliamento in ordine e non trovarvi gli stracci, vi suggerisco un nuovo marchio di valigie: Ludovico Marabotto. Le ho viste personalmente e sono davvero belle, pensate sopratutto per chi va spesso via nei week-end. Ovvio sono adatte a persone normali, non come me che ho la sindrome del “magari mi serve” e viaggio portandomi la casa. L’idea intelligente è uno uno spazio per contenere tutto, e c’è anche un appendiabiti dove sistemare la giacca perché non si sgualcisca che gira tutto attorno alla borsa, nell’interno. Guardate le immagini così valutate voi stessi.

Se in viaggio (ma anche a casa) volete indossare un elegante pigiama, una vestaglia,  o semplicemente qualcosa di comodo per leggere quel libro sul divano eccovi serviti: Olga Frua prepara per voi esaltanti pigiami con profilo a contrasto in seta o cotone, per essere irresistibili a letto. In ogni caso.

pitti uomo dandy

sx: Olga Frua dx: Ludovico Marabotto

Se dico Firenze, impossibile non pensare a Gucci, che in questa occasione ha inaugurato il Gucci Garden, uno spazio polivalente che comprende una boutique con pezzi unici, uno spazio espositivo che racconta la storia del brand e la Gucci Osteria con l’impareggiabile cucina dello chef Massimo Bottura. Una delizia! La cucina anche se di impronta italiana sarà multietnica rielaborata, quindi un fashion in fusion. Non resterete delusi, andateci.

replay pitti uomo dandy

Replay

Adesso vi voglio parlare di un marchio che ha realizzato una delle serate più top e glamour a Pitti, lo spettacolare show Hyperflex+ una capsule collection di Replay. Prodotti indossabili sia dall’uomo ma validi anche per la donna, con tessuti altamente selezionati, che presentano oltre alla grande elasticità una percentuale nella trama del tessuto che dona malleabilità. Un tessuto elasticizzato ma che non ci impacchetta come mummie, bello aderente ma che lascia libertà di movimenti, ti pare poco? Magari non si stira nemmeno…

Bar Rafaeli

Bar Rafaeli

Una notte fiorentina effervescente di ottima musica e un parterre di celebrities tra cui Adrien Brody, Bar Rafaeli, Joan Smalls, Meredith Mickelson, Lance Stroll e le nostre Aurora Ramazzotti e Melissa Satta. Merito anche dell’organizzazione dell’evento della nota pr Moreschina Fabbricotti, garanzia di riuscita.

Firenze è anche sinonimo di arte, declinata in molti modi come la ricercatezza delle carte pregiate, articoli da scrittura e di pelletteria. Se ricordate Pineider è stato un punto di riferimento per i grandi casati e la classe borghese agiata, produceva stemmi, monogrammi, pergamene, carta lavorata a mano e filigranata. So che sembra un controsenso oggi, che siamo tastiera-dipendenti, ma a me piacciono ancora le carte antiche, e vi assicuro che i biglietti da visita ben realizzati, su una carta importante fanno la differenza.

pineider pitti uomo dandy

Pineider

Oltre a questo si è affiancata la pelletteria e in occasione di Pitti, la boutique Pineider ha offerto una colazione (irresistibile, non si poteva fare dieta) allietata dalla musica del pianista e compositore Cesare Picco. Parlando della loro pelletteria mi è piaciuta la Convertibile, adatta per chi vive in simbiosi col computer, che si converte appunto in borsa o zaino, e anche Essential, un sottobraccio creato per contenere in poco spazio laptop, cellulare, tablet e quanto occorre. Così evitiamo di rigonfiare le tasche delle giacche e sformarle. Cari ometti ora non vi resta che guardare bene tutte le immagini, e scegliere. E ditelo che vi sono stata utile.

Credits:photo © fashioninfusion.it_google.com

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok