Alla scoperta di Malaga Cosa vedere e cosa fare

Alla scoperta di Malaga: Cosa vedere e cosa fare

settembre 2, 2019 by Valentina

Se non siete mai stati a Malaga vi invito a scoprire questa città, e se seguirete i miei consigli sono sicura che vi piacerà.

Dopo la vacanza a Marbella, dovendo ripartire dall’aeroporto di Malaga, ne ho approfittato per trascorrere un paio di giorni a Malaga. Devo dire che questa città mi è piaciuta molto, qui senti veramente il cuore pulsante dell’Andalusia.

Malaga

Malaga – PH: https://kobo73.wordpress.com

Come arrivare a Malaga dalla città di Marbella?

Autobus

Potete usufruire del bus che collega le città, ma dovete considerare che dal vostro albergo dovrete spostarvi alla stazione degli autobus di Marbella. Io con 40 gradi e tre bagagli belli pieni avrei dovuto prendere un taxi. Arrivata a Malaga, alla stazione degli autobus di Malaga avrei dovuto fare altrettanto. Vi do invece un consiglio.

Scaricate la App Gettransfer.com.

E’ un servizio di transfer ( auto e conducente) attivo in tutto il mondo. Vi iscrivete e chiedete un preventivo indicando dove devono prelevarvi e dove dovete andare, l’orario, più i servizi che vi interessano. Io ho chiesto un’auto con aria condizionata e wi-fi, ma ci sono anche altre richieste come l’autista che parla italiano. A me interessavano solo queste due cose. Dopo che avete richiesto il preventivo con le opzioni che vi interessano, vi arriveranno i preventivi dei vari autisti, con prezzi diversi.

Il primo che è arrivato era di quasi 100 euro, costo come un taxi. Basta aspettare e ne arrivano altri. ed è sempre indicato il modello dell’auto. Ho scelto una Mercedes Station Wagon comodissima, c’è stato tutto il mio bagaglio e in 40 minuti ero in albergo a Malaga. L’autista è arrivato puntualissimo a Marbella, un viaggio comodissimo, sono stata decisamente contenta della scelta. Ho pagato 65 euro, ma era arrivato anche un preventivo da 58 euro. A conti fatti, sommando il costo dell’autobus più i due taxi e il tempo perso, la spesa era quasi uguale.

Centre Pompidou - Malaga

Centre Pompidou_PH: centrepompidou-malaga.eu

Dove alloggiare a Malaga?

Ho scelto un albergo che fosse vicino al centro della città, vicino alla Plaza de Toros de Malagueta e vicino alla spiaggia, perché con 40 gradi la spiaggia è un’ ottima soluzione. L’albergo era veramente vicino a tutto.

La Feria de Malaga

Se non la conoscete è un ottimo pretesto per un giretto a Malaga. La Feria si svolge dal 15 al 24 agosto. Chiamata anche Gran Fiesta del Verano (grande festa dell’estate) ebbe inizio nel 1491 per celebrare la riconquista della città da parte del Re Ferdinando di Castiglia.

Si inaugura con un grande spettacolo di fuochi artificiali sulla spiaggia della Malagueta. La festa si divide in due momenti, la Feria de dia, (festa del giorno) dalle 12 alle 19 che si concentra nelle vie del centro de del Calles Marques de Larios, dove le donne e le bambine si vestono con i loro abiti tradizionali, e scendono nelle strade, a volte con passi di flamenco e sevillanas.

Alla sera inizia la Feria de noche (festa della notte) e la festa si sposta in una zona dedicata alla Feira, al Recinto Ferial Cortijo de Torres, raggiungibile con i bus navetta attivi 24 ore. Qui oltre agli spettacoli troverete le casetas, stand dedicati alla gastronomia o al divertimento.

alcazaba_malaga

Alcazaba_PH: http://mercadoelpalo.digitalizatumercado.es

Cosa vedere a Malaga?

Malaga è considerata la città dei  musei, ve ne sono ben 37. Vediamo quelli che secondo me valgono la visita.

  • Museo Picasso

Mi sembra ovvio, l’artista è nato a Malaga e nel museo sono esposte più di 200 opere. Presenti tutti i periodi della sua attività artistica, in 11 sale. Il museo si trova nel Palacio de Buenavista, esempio architettonico dello stile rinascimentale andaluso. Si trova nel centro storico, come molti altri musei e opere, per questo vi ho consigliato il centro come luogo più adatto per l’albergo.

  • Carmen Thyssen Museum

Museo importante perché vi è rappresentata la pittura spagnola del XIX secolo, prevalentemente andalusa. Collezione raccolta dalla collezionista Carmen Thyssen, si trova nel Palazzo di Villalòn sempre nel centro storico.

  • Centro Pompidou

Il centro, il primo centro d’arte parigino non in Francia,  offre una collezione permanente di opere della collezione Centro Pompidou di Parigi. Trovate artisti come Marc Chagall, De Chirico, Magritte, Picasso, Frida Kahlo e molti altri. Si trova in centro e non potete non vederlo, a forma di cubo, con quadrati colorati di cristallo.

  • Antigua Casa de Guardia

Un locale storico, dove il tempo si è fermato. Sempre in centro, fu fondata da Don Josè de Guardia, un famoso enologo e viticoltore nel 1840. Fu anche nominato fornitore ufficiale dei vini della Regina Isabella II. Potete scendere nella loro cantina dove troverete le botti allineate e degustare i loro vini, accompagnati dalle tapas.

  • Cattedrale di Malaga

Da vedere la Cattedrale di Malaga o Cattedrale dell’Encarnacion in stile gotico, costruita sui resti di una moschea nel XVI secolo. All’esterno vi sono dei bellissimi giardini e il patio.

  • Alcazaba di Malaga

L’Alcazaba è una fortezza di epoca musulmana del IX secolo, costruita nella roccia e domina la città. E’ stata ampliata più volte, e per arrivare alle stanze della cittadella bisogna superare due cinta di mura, 8 porte fortificate e torri di guardia. All’interno si può vedere le  Stanze di Grenada, dove abitavano re ed imperatori. Da vedere i tre patios,, tra cui il Patio de l’Alberca con una piccola piscina organizzata in modo di non sprecare l’acqua e il Patio de Los Naranios, o cortile degli aranci.

corrida malaga

Corrida

Le tradizioni di Malaga

La corrida

Durante una festa tradizionale non può mancare uno spettacolo che fa parte della tradizione spagnola, la corrida. Capisco i dubbi e le perplessità suscitate da questa manifestazione, ma vi dico subito che i tori utilizzati per la corrida sono animali pericolosi che non possono essere usati né per l’allevamento e a volte nemmeno per ingravidare le mucche. Se non venissero usati nella corrida si estinguerebbero, non vi è altra possibilità per loro.

In Spagna è una tradizione importante e radicata, sopratutto nelle classi abbienti e nell’aristocrazia. Non mi piace giudicare senza conoscere, quindi ho voluto assistere alla Corrida Picassiana, in onore di Picasso. Il grande artista ha infatti celebrato in molte opere l’iconografia della corrida. Per questa occasione i costumi dei toreri hanno ispirazioni picassiane e l’area dell’arena è decorata con opere di vari artisti.

Vi posso assicurare che è uno spettacolo particolare e coinvolgente, e dura circa due ore. Nella corrida picassiana si esibivano toreri importanti, salutati da grandi applausi dal pubblico. Molti toreri erano ben conosciuti al pubblico come Josè Maria Manzanares e Cayetano. Spettacolo anche per gli occhi ragazze, sono decisamente da ammirare, con un fisico scolpito. Se poi volete incontrarli vi consiglio una visita alla terrazza panoramica dell’Hotel Malaga Palacio del gruppo Marriott. Dormono in questo albergo e chissà mai che vi possa capitare un buon incontro.

Il flamenco

Un altro spettacolo della tradizione andalusa è il flamenco. Nato come sfogo emozionale musicale gitano, nasce in Andalusia. Viene eseguito con la chitarra mentre il ritmo è dettato dalle mani (le palmas) e seguito da una serie di passi dove l’artista aiuta il ritmo con il tacco delle scarpe. A volte manifesta il corteggiamento amoroso, a volte la contrapposizione tra due persone. E’ importante l’intensità delle espressioni più della tecnica, ed esprime il duende, lo spirito.

Mi piace il vero flamenco, quello non turistico, per gli spagnoli, con l’atmosfera della taberna flamenca: se volete qualcosa non turistico vi consiglio la Taberna Flamenca Amargo. Il flamenco non è solo danza: è emozione, ritmo, passione. I ballerini devono trasmettere le emozioni attraverso il loro corpo, e comunicare le vibrazioni dell’anima.

El Pimpi_Malaga

El Pimpi

Dove mangiare a Malaga?

Botega El Pimpi

Deve il suo nome a Pimpi, un personaggio popolare che aiutava i passeggeri e l’equipaggio delle navi che arrivavano al porto. Dimora del 18° secolo, famoso non solo per la gastronomia e la cantina ma anche per la valorizzazione della cultura spagnola. Molto conosciuto in città, da lui sono passati grandi personaggi come la famiglia Picasso, la collezionista d’arte Carmen Thyssen, la Duchessa d’Alba, Antonio Banderas (che ora è co-proprietario del locale) Tutta la storia di questo storico locale è appesa alle pareti. Vi consiglio il loro prosciutto e il pesce.

El Meson de Cervantes

Un locale storico di pesce. A Malaga si mangia molto il pesce e molti ristoranti lo propongono, anche i chiringuitos. Assaggiate le acciughe con frutto della passione, il fritto e gli involtini di salmone.

La colazione? Confiteria La Canasta

In centro, una pasticceria e panetteria tradizionali con ottimi dolci. Se volte potete assaggiare i churros, una pasta fritta dolce, con la quale gli spagnoli a Malaga fanno colazione.

malagueta malaga

playa de la malagueta

Dove andare in spiaggia a Malaga?

Anche a Malaga ci sono spiagge famose: tra queste la Malagueta. Troverete una sigla che segna l’inizio di questa località (non è una spiaggia vera e propria ma un luogo) poi dovrete cercare un Beach club che vi può piacere. Onestamente le spiagge di Malaga sono meno belle di quelle di Marbella.

Invece della spiaggia però ho scelto di spostarmi all’ Hotel Malaga Palacio, del gruppo Marriott, sulla loro terrazza panoramica, e quindi nella loro piscina, molto bella devo dire.

Come andare da Malaga all’aeroporto?

Si può riprendere il bus dalla stazione degli autobus, ma io con i miei soliti tre bagagli ho preso un taxi con Cabifly. Naturalmente ho dovuto dividere bene il peso perché nel frattempo avevo anche fatto acquisti…io e le limitazioni di peso non andiamo d’accordo.

Questa vacanza la trovo più adatta a coppie o viaggiatori single piuttosto che famiglie con bambini. Una vacanza divertente e devo dire Malaga è stata una piacevole scoperta, conosciuto persone con cui chiacchierare,  molto simpatiche e divertenti. A Marbella, pur essendo più turistica, invece c’erano molti stranieri, anche troppi, e credo di essere stata una delle poche italiane presenti. Non mi dispiace conoscere persone straniere, però a volte hanno interessi e abitudini diverse alle nostre. Se volete calarvi nella magica atmosfera andalusa allora è da preferire Malaga. A voi quel città è piaciuta?

Leggi i miei post:

    28 commenti

  1. Annalisa
    2 Settembre 2019 at 12:48

    Durante il nostro viaggio on the road nella penisola iberica, abbiamo scartato Malaga preferendo Marbella. Non so in base a quale criterio abbiamo fatto questa scelta, forse per simpatia. Eppure a Malaga ce ne sono di cose a vedere, a quanto leggo nel tuo articolo! Ci devo tornare assolutamente

  2. Fra
    2 Settembre 2019 at 13:30

    Non ho mai visto Malaga nonostante sia una città che mi intriga molto. La tua guida e molto interessante, mi sono salvata alcune informazioni che saranno utili.

  3. Cristina
    2 Settembre 2019 at 14:08

    Flamenco e churros sono un must dell’Andalusia per me!!! Questa zona però non l’ho visitata a fondo! L’hotel che hai segnalato è sulla spiaggia?

  4. Rossella
    2 Settembre 2019 at 14:15

    Grazie per tutte le info: ottimi suggerimenti. Non conoscevo gettransfer, che scarico subito! Quanto alla corrida, sono andata a vederla da piccola, non sono poi più andata. Non ero stata a vedere uno spettacolo di flamenco invece, cui mi piacerebbe assistere. Dev’essere molto bello.

  5. Marta - Italobackpackers
    2 Settembre 2019 at 15:46

    Un vero angolo di vera Spagna! Mi hanno detto che per conoscere la cultura più genuina e la gente più autentica devi andare al Sud e scoprire l’Andalusia. Se poi ci aggiungi il mare allora diventa una vacanza perfetta:)

  6. Esmeralda
    2 Settembre 2019 at 18:34

    Non sono mai stata a Malaga ma un mio amico ha aperto un locale lì per cui penso di andarci presto. Grazie per i consigli. Mi saranno molto utili, seguo volentieri le tue indicazioni.

  7. Elly
    2 Settembre 2019 at 19:32

    Partendo dal presupposto che viaggiare sia la cosa più bella del mondo, avevo in programma di andare a Malaga. Sai anche qualcosa sull’università? Terrò sicuramente conto delle tue informazioni, ho in programma di andare.

  8. Silvia
    2 Settembre 2019 at 20:05

    Sono stata in spagna diverse volte ma mai a Malaga, invece vedo che ci sono tante cose da vedere, devo assolutamente andarci!Grazie di queste ottime informazioni e consigli, sono molto validi.

  9. Patrizia Macchini
    2 Settembre 2019 at 22:23

    Tra le diverse città della Spagna che ho visitato, Malaga mi manca (insieme a Madrid e Barcellona), e vedo diverse cose affascinanti da visitare, primo tra tutti per me il Museo di Picasso, pittore che amo molto. Apprezzo molto il consiglio per il locale di flamenco non turistico, le cose che vado a cercare quando viaggio, ciò che fa la gente del posto.

  10. Veronica
    3 Settembre 2019 at 8:38

    Sicuramente sia Malaga che Marbella sono città bellissime che assecondano i gusti e le preferenze di quasi tutti. Non sono mai stata in nessuna delle due ma mi piacerebbe visitarle, magari assieme come hai fatto tu!

  11. Francesca
    3 Settembre 2019 at 16:59

    Malaga è una città che non ho mai.preso in considerazione. Sbagliando evidentemente! Quanta cose da vedere e da fare e sicuramente meno caotica di altre. Grazie per questi consigli che ho già provveduto ad annotarmi.

  12. Deb LR
    3 Settembre 2019 at 18:31

    Qui da te è sempre una scoperta di nuovi luoghi bellissimi. Anche Malaga sembra una meta interessante!

  13. Veronica Nicky Tacco
    4 Settembre 2019 at 9:54

    Ho fatto un tour di 15 giorni di Malaga e dintorni con Gibilterra e Marbella. Malaga me la ricordo tra tutte quella più “italianizzata”, e vedo invece che alcune cose non le conoscevo. Bello il centro Pompidou e i locali.

  14. Sabina Samogin
    4 Settembre 2019 at 13:30

    Ho Malaga nella mia wish list già da un po’, spero di riuscire ad andarci presto, magari già quest’anno. Mi segno le tue dritte, in particolare quelle sui ristoranti, non avevo ancora trovato nulla di convincente.

  15. Sara Chandana
    5 Settembre 2019 at 12:39

    Sicuramente mi hai invogliata a visitare Malaga, dandomi anche spunti di riflessione. Non sono sicura di vedere la Corrida, ma quando sono lì decido. Grazie per tutte le informazioni molto utili, ho già preso nota.

  16. MARTINA BRESSAN
    5 Settembre 2019 at 17:06

    Mi piacciono molto questi tuoi articoli, sono piccole guide di una città. Dopo quello su Marbella ho letto volentieri anche questo perchè la Spagna sarà una mia probabile destinazione per le prossime vacanze di Pasqua. Si lo so, che sto ragionando sul lungo periodo, ma voglio prendere i biglietti aerei presto per pagarli una cifra ragionevole.
    Per assistere ad uno spettacolo di flamenco è necessario prenotare?

    • Valentina
      15 Settembre 2019 at 16:25

      Se è per turisti è meglio prenotare. Nei locali per spagnoli non serve.

  17. sara scagnoli
    5 Settembre 2019 at 22:31

    Il mio sogno è di fare un viaggio in Spagna, a Malaga è stato qualche anno fa anche mio fratello e diceva che era molto bella come città, leggendo il tuo articolo sembra davvero bella e anche interessante come città, quando andrò in Spagna la visiterò sicuramente.

  18. Sara
    6 Settembre 2019 at 13:11

    A me ispira tantissimo! Ottime informazioni e consigli su i posti dove mangiare ( sarà che sono una buona forchetta! ) non ci sono mai stata, quindi leggendo il tuo articolo mi rendo conto che mi sto perdendo tanto e che devo rimediare con un bel viaggetto!

    • Valentina
      15 Settembre 2019 at 16:24

      Pure io sono una buona forchetta, a Malaga ho mangiato proprio bene.

    • Valentina
      15 Settembre 2019 at 16:24

      Pure io sono una buona forchetta, a Malaga ho mangiato proprio bene.

  19. Claudia e Mattia
    6 Settembre 2019 at 14:08

    Non sono mai stata a Malaga,ma sembra una città molto bella con tante cose interessanti da vedere.
    Ho preso qualche appunto per un viaggio futuro

  20. ilmondodichri
    6 Settembre 2019 at 15:11

    Ma che bella che è Malaga! Ho in programma un viaggio in Spagna e andrò sicuramente a vedere i luoghi che hai descritto. Ho segnato i tuoi consigli.

  21. Elisa
    6 Settembre 2019 at 15:19

    Quando penso a una meta da visitare in pochi giorni Malaga non mi viene mai in mente, ma effettivamente leggendo il tuo post ora un pensierino ce lo farei 🙂 Grazie di tutte queste info.

  22. M.Claudia
    6 Settembre 2019 at 17:07

    Non sono mai stata a Malaga, ma in nessuna parte della Spagna, è una nazione che mi manca e vorrei visitare. Grazie per avermi fatto conoscere meglio questa meravigliosa città.

  23. anna
    7 Settembre 2019 at 20:39

    Non sono mai stata a Malaga ma mi piacerebbe tantissimo andarci. Quando sarà il momento terrò presente le info che hai condiviso con noi.

  24. Make up addicted
    9 Settembre 2019 at 8:37

    Le opzioni per una bella vacanza ci sono tutte, non conoscevo tutti questi dettagli di Malaga. Queste informazioni mi saranno molto utili per il mio prossimo viaggio.

    • Valentina
      15 Settembre 2019 at 16:22

      Mi fa piacere di esserti stata utile.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok