Come scegliere gli abiti da red carpet adatti al tuo fisico

Come scegliere gli abiti da red carpet adatti al tuo fisico

settembre 8, 2014 by Valentina

Se volete partecipare alla Mostra del Cinema di Venezia, sapete scegliere gli abiti da red carpet adatti?

Anche quest’anno ho partecipato alla Mostra del Cinema di Venezia, e sono partita con la solita valigiona e gli abiti da red carpet per le serate. Io ho portato con me un abito lungo nero, sempre attuale ed adatto ad ogni occasione e tra gli abiti da cocktail anche uno in seta fucsia tutto plissettato. Ma quali sono gli abiti da red carpet adatti a ognuno di noi? Prima di scegliere un capo importante bisogna valutare attentamente il proprio fisico, capire i punti di forza per valorizzarli e magari nascondere quelli che è meglio non mostrare. Vi spiego alcune caratteristiche del fisico così potete valutare dove inserirvi.

Come scegliere gli abiti da red carpet

Come scegliere gli abiti da red carpet adatti al tuo fisico

  • fisico a forma tondeggiante, a mela, con la parte superiore importante

Il fisico a mela non è un fisico grasso. Le spalle sono larghe e arrotondate, il seno è di solito abbondante, punto vita poco segnato. Sono generosi anche i fianchi, mentre le gambe, al contrario sono magre.

Come outfit da giorno per le conferenze stampa o le anteprime dei film potete scegliere delle giacche sagomate e sciancrate, cardigan, abiti con cinture sottili. Evitate i camicioni, le maglie oversize, i crop top che scoprono l’ombelico. Scollature a V ed enfatizziamo il seno, usiamo reggiseni che sollevano il seno e creano una figura armonica.

Ok anche per il girocollo, ma no totale alla scollatura a barchetta o i monospalla. Niente volants, pendagli e decorazioni. Preferite abiti svasati e stile impero. Evidenziate le gambe con abiti corti, minigonne (senza esagerare bisogna essere sexy senza essere volgari). Ottimi anche i pantaloni, ma non larghi. Meglio i leggins, gli elasticizzati, skinny e pantaloni a sigaretta. Si anche agli shorts. Anche se ti piace camminare con le scarpe da tennis, lasciale per la ginnastica. Meglio usare i tacchi alti.

La sera invece potete scegliere abiti in pizzo, un po’ trasparenti, chiusi davanti e con la schiena completamente nuda. Li trovo molto sensuali. Oppure con la profonda scollatura che si osserva negli abiti simili alle tuniche. Oserei il rosso, il blu china, o un colore pastello. Eviterei il bianco, ecru,  beige. Concesso anche uno spacco, se l’abito è lungo, ma non eccessivo. Ovviamente tacchi alti.

Come scegliere gli abiti da red carpet adatti al tuo fisico

  • Fisico a pera: gli abiti adatti per chi ha il fisico più largo nella parte inferiore

Ne fisico a pera vi è una sproporzione tra la parte superiore del corpo e la parte inferiore. I fianchi saranno più voluminosi delle spalle. Dovete distogliere l’attenzione dai fianchi quindi puntate sul decoltè. Per il giorno potete scegliere colori chiari, o anche fantasie colorate per la parte sopra del corpo e tinta unita più scura per la parte sotto la vita. Anche in questo caso lascia stare i capi oversize. Valorizzate la parte superiore con decorazioni, fiocchi, arricciature e tutto ciò che la esalta. Spalline importanti, decorate o ruches vanno benissimo.

Niente abiti dalla linea dritta. Molto adatte le gonne, non aderenti, magari a vita alta. No alle gonne a palloncino e a vita bassa. Attenzione al classico tubino nero: cercate un abito nero ma morbido, nulla di elasticizzato. Nei pantaloni linee morbide, a sigaretta, evitiamo i leggins e i pantaloni stretti ed elasticizzati. Scarpe col tacco, se potete.

Per la sera direi che sono bellissimi gli abiti che lasciano le spalle completamente scoperte. I colori saranno scuri, nero o blu china. Bene anche volants, ruches, spalline arricciate, decorazioni e gioielli.

Come scegliere gli abiti da red carpet adatti al tuo fisico

  • Fisico a clessidra, torace e fianchi ampi con punto vita sottile

Il fisico a clessidra ha un seno e fianchi importanti, ma la vita sottile. Allora evidenziamola il  più possibile con abiti fascianti con abiti stretti, elasticizzati che la mettono in evidenza. Ricorda però che tutto dev’essere equilibrato, non essere tentata di esagerare con la parte superiore. Tonalità pastello, anche qualche leggero contrasto, ma in modo tenue. Anche in questo caso i capi oversize si lasciano dove sono.

Evitiamo le gonne a balze, e anche le gonne troppo corte. Meglio le gonne svasate e diritte a matita. Abiti fascianti anche di giorno, magari incrociati che segnano il tuo punto vita. Le scollature a V anche in questo caso vanno benissimo. Pantaloni non a vita bassa, leggermente ampi, a palazzo, ma anche a sigaretta. Per la sera abiti a sirena con scollatura a V, o in pizzo che fasciano il corpo ed esaltano il punto vita.

 Mostra del Cinema di Venezia: oltre a film e star sul tappeto rosso…

Sono parecchie le serate, cominciamo da Vanity Fair,  che ha organizzato una mostra per gli ottant’anni del fotografo dei divi Douglas Kirkland. Si tratta dell’artista che ha reso Marilyn Monroe l’icona della bellezza e della sensualità. La mostra ha radunato parecchie star presenti al Festival ad omaggiare il fotografo. Il cocktail party è stato siglato dal marchio di champagne Moet&Chandon, ed è stato offerto ai presenti un raffinatissimo cadeau in omaggio: il libro A Like in Pictures, con una bag in tessuto di Alcantara.

Sempre Vanity Fair ha organizzato un altro party con lo sponsor Johnnie WalkerGold Label Reserve  e il fotografo inglese Rankin, all’Hotel Westin Europa & Regina. Una situazione divertente e insolita, ben orchestrata dall’ organizzazione.

La Palazzina G ogni sera ha visto un evento diverso, tra cui l’esclusivo party per il film The Humbling di Al Pacino, siglato da Uomo Vogue, Moet&Chandon  e Chopard.

Mostra Del CInema di Venezia

Vanity Fair_Johnnie Walker – Gold Label Reserve

Alla Mostra del Cinema non poteva mancare un omaggio alla genialità di Federico Fellini

Una mostra curata da un altrettanto geniale ritrattista, Roberto  Di Costanzo, dedicata al grande regista: Sotto casa di Federico. Si tratta di una serie di opere con inchiostro a china, sulla suggestione dell’universo onirico che il regista riminese ha voluto sempre nelle sue opere.

Nato con un progetto artistico in via Margutta (sotto casa di Federico, appunto) questi  disegni ci ricollegano alla Dolce vita romana, già mostrata ne La Grande Bellezza, e alla magica atmosfera che aleggia nei suoi film.

Gabriele Salvatores_Mostra Del CInema di Venezia

Gabriele Salvatores

Le serate esclusive sono continuate all’Hotel St.Regis, con il party per il film Loin des Hommes,  e l’ultimo giorno la premiazione dei film ha radunato molti spettatori, spesso non d’accordo con le scelte della giuria. Premiato anche James Franco,  irriconoscibile, rasato a zero, che ha bissato il successo dello scorso anno con un altro film, The Sound and the Fury.  E dopo il red carpet con il film Good Kill, con il party di chiusura si conclude la Mostra del Cinema di Venezia.

Tim Roth

Mostra Del CInema di Venezia

photo © fashioninfusion.it

Leggi il mio post

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok