Yves Saint Laurent

I leggendari anni ’60 di Yves Saint Laurent

marzo 4, 2014 by Valentina

Vogliamo vedere insieme la nuova collezione F/W 2013-2014 di Yves Saint Laurent? 

Yves Saint Laurent 

Il suo direttore creativo Hedi Slimane vuole riproporre l’Haute Couture che aveva reso famoso il mitico Yves Saint Laurent. Ho una gonna in velluto nero di questo stilista, che tengo appesa nell’ armadio come una reliquia: dritta, nera, a tubino, attraversata da una fascia di raso che si conclude con un fiocco.

Come si presenta la nuova collezione di Yves Saint Laurent

Vediamo abiti di rara eleganza e semplicità, con un tocco di raffinatezza e distinzione.  Anche se di stile diverso, questa collezione di Yves Saint Laurent propone un quasi  ritorno agli anni ’60, con abiti a trapezio, minigonne e stivali.

Yves Saint Laurent

Texture diverse sono mixate tra loro, un connubio che vede lurex, velluto e pelle, ma anche il voile di seta,  unito alla pelliccia. Grandi pois, animalier, fantasie, grandi fiocchi e cascate di paillettes sugli abiti. Colori che spaziano dal nero, al grigio, verde, oro, rosso, più autunnali, in linea con la stagione.

Yves Saint Laurent

Traspare quasi un desiderio di rivisitare la classicità, ma unita alla freschezza della modernità. Non manca un omaggio all’architetto e artista statunitense John Baldessari, con tre capi couture ispirati alle sue opere, artista i cui lavori sono anche illustrati nell’invito. Potrebbe essere un nuovo connubio di idee, una sinergia produttiva e inedita tra moda e arte. Personalmente amo molto lo stile di Yves Saint Laurent e trovo fantastico il completo quasi maschile da sera in nero. Yves Saint Laurent

Seguo il brand Yves Saint Laurent da tempo, e sappiamo che propone anche ottimi prodotti di make up (avete visto i rossetti? Io ne uso uno che si può usare di giorno e di sera indifferentemente) e profumi.  E’ uscito anche un  film sulla vita del couturier, con la sua storia d’amore e le sue debolezze, le passioni e le tristezze che l’anno accompagnato per tutta la vita. In questo modo possiamo ricordarlo anche oltre le sfilate. Cosa ne pensate?

Credits: style.com

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok