sanremo 2019

Cosa resterà di questo Sanremo 2019?

febbraio 10, 2019 by Valentina

Cosa resterà di questo Sanremo 2019? La bravura e l’eleganza di Virginia Raffaele, le giacche di Claudio Bisio, le canzoni di Claudio Baglioni, alcuni outfit indovinati e altri che si potevano evitare, i parrucchieri che hanno fatto sciopero e polemiche in quantità.

V i racconto la mia esperienza a Sanremo 2019, che quest’anno è stata più breve ma intensa.

Innanzi tutto il tempo ha aiutato, dopo serate al limite dell’assideramento, sembrava quasi primavera. Quasi eh, non esageriamo. Poi ve lo ripeto ancora, come l’anno scorso, se volete venire al Festival, dovete passare prima a fare una grande scorta di pazienza. Ci si deve muovere di corsa in mezzo alla folla che sosta lì, ferma, ciondolandosi col naso per aria in attesa che forse qualche vip compaia all’orizzonte. Permesso, scusi, per favore e attese. Attese per ritirare un pass in ogni luogo, e senza di quello non ti fanno neanche avvicinare, non c’è così tanta polizia nemmeno a San Pietro alla messa del Papa.

sanremo 2019 virginia raffaele_claudio baglioni_claudio bisio_rollingstone

virginia raffaele_claudio baglioni_claudio bisio

Vi racconto cosa mi è piaciuto di questo Festival di Sanremo 2019 che ho trovato particolare, partito un po’ maluccio la prima serata, e cresciuto molto bene in seguito, ricco di generi musicali diversi e di giovani.

Alcuni di loro li conoscevo poco, lo ammetto, altri ho avuto modo di conoscerli grazie alle informazioni dell’Ufficio Stampa Parole&Dintorni che mi tiene sempre aggiornata. Certo come si fa a non avere un pizzico di nostalgia ascoltando Margherita, Sotto il Segno dei Pesci, Adesso Tu e Gloria, le canzoni che ascoltavo da bambina. Ma ci sono altri artisti.

Sanremo 2019 Arisa

Arisa

Ho notato la grande professionalità di Arisa, salita sul palco nella serata finale con 39° di febbre, (non so quanti sarebbero riusciti a cantare) e nonostante si fosse interrotta la voce e faticasse a cantare ha portato a termine la performance. L’impasto vocale de Il Volo ormai è conosciuto a tutti, così come le loro canzoni, ragazzi ci pensate che sono passati già 10 anni da quando sono partiti?

il-volo-sanremo 2019

il volo

Sempre apprezzabile l’impegno di Simone Cristicchi, la sua poesia, dove nella canzone Abbi cura di me parla della difficoltà di chiedere aiuto agli altri per non sembrare fragili, in questo mondo dove dobbiamo essere tutti perfetti o non siamo fighi. Ma fino a quando avremo paura di esporre la nostra fragilità, la nostra anima? Quante delusioni ci portiamo dentro?

Sanremo 2019_Loredana Bertè

Loredana Bertè

Ne parla anche Loredana Berté, che a me è piaciuta molto, nella canzone Cosa ti aspetti da me. La vita le ha dato parecchi sorrisi ma anche tanti dispiaceri e delusioni, mi sarebbe piaciuto vederla sul podio. E non posso non parlare del suo look, curato dal grande couturier Gianluca Saitto. Vi ho già detto tutto di lui, lo conosco da molti anni, cura moltissimo i dettagli e i particolari, attento alla scelta dei tessuti e l’ho visto io cucire e ricamare gli abiti.

sanremo 2019 paola turci

Paola Turci

Vi sono piaciuti i look degli artisti?

Devo dire che mi sono piaciuti molto gli abiti di Virginia Raffaele della prima serata del Festival di Armani, Paola Turci molto sexy con il corto di Dsquared2, così come il raffinato abito di Alberta Ferretti per Anna Foglietta. Spettacolare, anche se serve un’occasione speciale l’abito rosso di Atelier Emé sfoggiato da Virginia Raffaele nella seconda serata. E a voi quale look è piaciuto? Ma il Festival poi alla fine resta sempre un magico mondo di canzoni. Musica che resta, canzoni che compongono i nostri sogni, i nostri ricordi, le nostre passioni e che continueranno ad accompagnarci nel nostro viaggio attraverso la vita. E a voi, è piaciuta la canzone che ha vinto?

sanremo_2019

Anna Foglietta e Virginia Raffaele

Credits: foto prese da google

Related Posts

    8 commenti

  1. Sabina Samogin
    12 Febbraio 2019 at 7:41

    Mi trovi d’accordo, anche a me sono piaciuti molto gli abiti della Raffaele della prima serata, qualcun’altro nelle altre serate, come il rosso, ma non tutti. Tutto sommato mi è anche piaciuta nel ruolo di presentatrice anche se resta una fuoriclasse più nelle imitazioni a mio parere. Mi sono piaciuti tutti gli outfit della Foglietta, lei l’ho trovata esagerata nel prendersi la scena ogni due secondi, troppo accentratrice e un po’ troppo gatta morta, oltretutto se millanti cultura ogni due per uno, devi essere in grado di usare gli apostrofi quando servono, il famoso “qual’è” non è l’unico errore…
    Bellissimi anche gli outfit della Turci, solo gli short non li avrei messi nell’ultima serata, sempre short sono per quanto eleganti.
    Per quanto riguarda il vincitore la canzone vincitrice non mi dispiace ma ne preferisco altre. Mahamood è senza dubbio un bravo ragazzo e non ha colpe per il bailamme avvenuto. Trovo però assurdo che esista un televoto a pagamento e poi 8 persone della giuria d’onore, scelti ad hoc esclusivamente da Baglioni, fra simpatizzanti di una determinata classe politica, stravolgano il risultato in ragione di ideologie politiche. A mio avviso…

  2. Simona
    12 Febbraio 2019 at 11:23

    Io a dire il vero ho apprezzato molto le canzoni in gara quest’anno. Che possano piacere o meno ovviamente è personale, ma ho apprezzato che molte avessero un significato preciso e diretto. Cito Cristicchi solo per fare un esempio, ma credo davvero che ci fossero tante belle canzoni quest’anno. Per quanto riguarda i look in realtà dalla Raffaeli mi aspettavo di più. E’ una donna bellissima, un fisico perfetto che secondo me poteva essere valorizzato un pochino di più!

  3. Francesca Maria Matteucci
    12 Febbraio 2019 at 14:10

    Anche a me gli abiti di Virginia Raffaele sono piaciuti molto .. mentre invece penso che la polemica sul vincitore sia davvero sterile. E che i problemi di un paese non si risolvono in base a chi vince o meno il festival …

  4. Noemi Bengala
    12 Febbraio 2019 at 14:11

    Posso dire una cosa impopolare? Io non l’ho seguito, nemmeno 1 minuto e non ho visto nemmeno i servizi in tv nei giorni successivi. Dalle tue foto però posso dire una cosa: la Bertè sempre stupenda. Adoro!

  5. Nicoletta
    12 Febbraio 2019 at 15:54

    Anche io sono impopolare come Noemi, non ho mai seguito il festival in quanto non appassionata di musica italiana. Mi sono limitata a scoprire il vincitore dai telegiornali, e così a capire come mai non amo Sanremo! Io ci trovo troppa politica e troppe scelte d’immagine invece che Musica.

  6. Flabulous Way
    12 Febbraio 2019 at 16:03

    A me invece i look di Virginia Raffaele non sono piaciuti molto, secondo me Anna Foglietta aveva degli outfit molto indovinati, in particolare ho adorato lo smoking argento, con la schiena nuda della prima sera. Paola Turci la più sexy di tutte… gli uomini non classificati!

  7. Cath
    14 Febbraio 2019 at 13:15

    Sinceramente non ho mai guardato Sanremo, ho visto solo 5 minuti e non mi è piaciuto per niente, sembrava tutto cupo, non come dev’essere un programma di canzoni. Secondo me stanno sbagliando un po’ tutto! Sono contenta però del vincitore

  8. Lemurinviaggio
    15 Febbraio 2019 at 17:36

    Quest’anno, come molti anni, non ho guardato tutte le serate di Sanremo.
    Devo dire però che negli anni stanno riuscendo a svecchiare un pochino il festival, e la scelta di puntare sulla simpatia, soprattutto della Raffaele, è azzeccata.
    Per quanto riguarda i look mi sono piaciuti molto sia i vestiti di Virginia che di Paola Turci.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok