cosa vedere a Bangkok

Cosa fare e cosa vedere a Bangkok

gennaio 7, 2019 by Valentina

Se avete pensato ad un viaggio in Thailandia vi regalo qui alcuni consigli e suggerimenti su cosa fare e cosa vedere a Bangkok, ma sopratutto cosa non fare ed evitare fregature.

Io sono partita prima di Natale, quindi un periodo di alta stagione, ma sono sicura che tutto l’anno potete trovare cosa vedere a Bangkok.

Prima di partire:

Di solito non consiglio mai medicinali, ma in questo caso si sono rivelati molto utili. Qualche giorno prima di partire è meglio assumere fermenti lattici, continuando per tutto il viaggio: io ho usato i famosi probiotici, i Flormidabil in bustine, con circa 70 miliardi di fermenti lattici vivi. Non ho mai avuto nessun problema e son sempre stata benissimo.

Si parte, ma come arrivare, quale compagnia aerea scegliere?

Io ho esaminato diverse soluzioni. La compagnia di bandiera Thai Airways ha il volo diretto, è puntuale, sedili abbastanza comodi, pasti accettabili, ma l’intrattenimento lascia un po’ a desiderare. Tenete conto che si parla di circa 12 ore di volo, non poche. Si può fare scalo a Francoforte (come ho fatto io) e le ore si riducono un pochino, ma sono comunque parecchie. E vi aspettano poi 6 ore di differenza di fuso orario in più. Quindi se partite a mezzogiorno, arrivate alle 6 del mattino, ma in realtà per voi è mezzanotte.

Le altre compagnie aeree.

Una buona soluzione è Emirates. Qui spezzate veramente il volo a metà: da Milano a Dubai sono 6 ore di volo e 3 di fuso orario. Scendete, state qualche ora all’aeroporto di Dubai, che vi assicuro vi fa passare il tempo in fretta con tutti i negozi aperti 24 ore, e ripartite per altre 6 ore. Un’altra soluzione è Oman Air. circa metà strada, e l’aeroporto nuovo di Muscat è stato inaugurato nel 2018. In aeroporto c’è un ottimo hotel a buoni prezzi, dove potete riposarvi. Avevo scritto un articolo dove spiegavo cosa fare in ogni aeroporto del mondo, Consigli per sfruttare al meglio i viaggi in aereo andate a vederlo. Ora siete a Bangkok, al Suvarnabhumi Airtport

Come arrivare in città dall’aeroporto?

Le procedure per il visto e la dogana sono piuttosto rapide, quindi cambiate il denaro in bath thailandesi. I tassisti non hanno il pos e dovrete pagare in contanti, e dirigetevi verso la fermata dei taxi o dello Sky Train. Il costo del taxi è ovviamente più alto, però con i bagagli (e io ne avevo due più la borsa) e la stanchezza, consiglio il taxi. Attenzione: lasciate perdere i tassisti abusivi e chi vi propone un prezzo fisso sopra i 600 bath (circa 16 euro) non ne spenderete di più per la città. Insistete e litigate (come ho fatto io) se occorre perché azioni il tassametro. Se non lo fa, scendete e prendete quello dietro, tanto ci sono molti taxi.

tuk-tuk-cosa vedere a Bangkok

tuk-tuk

Un’ottima soluzione che ho scoperto prima di partire e vi consiglio assolutamente, è Grab Taxi, un’app come Uber. Scrivete dove siete e dove dovete andare, vi arriverà sul telefono la risposta con il numero della targa del taxi e il costo della corsa. Mi sono trovata bene, niente sorprese e taxi abbastanza puntuali. Pagamento in contanti o con la carta: io ho preferito in contanti, più comodo. Fate molta attenzione invece ai Tuk-Tuk. Sono divertenti e folkloristici, ma oltre a proporvi prezzi alti, spesso non vi portano dove volete andare, ma fanno una sosta nei negozi di amici e parenti per farvi acquistare dei souvenir. E se non comprate possono anche lasciarvi lì.

Dove dormire a Bangkok?

Ci sono più di 2400 alberghi, e i prezzi negli hotel a 5 stelle sono meno elevati che in altre città, tutti con piscina e ottimi servizi. La zona vicino al fiume Chao Praya è suggestiva e adatta per visitare i templi, ma un po’ isolata. Io ho preferito stare su una grande via commerciale Sukhumvit Road, da dove potevo spostarmi agevolmente. E’ un bel quartiere, e offre parecchio anche per la vita notturna. Trovate un albergo che sia vicino a una fermata di Sky Train o metropolitana: in certi orari di punta può succedere che non troviate taxi, ma se siete vicini ad una fermata di questi mezzi non rimarrete bloccati.

Come spostarvi in città.

Se non soffrite il caldo son mezzi che funzionano benissimo e ci metterete lo stesso tempo che con il taxi, pagando però di meno. Ricordate che in alcuni periodi se il caldo è soffocante è meglio sedersi in un taxi fresco. Rimanete almeno tre o quattro giorni in questa città, non solo perché offre molto e vi dirò cosa vedere a Bangkok, ma anche perché il corpo ha necessità di adattarsi al nuovo fuso orario.

chao phraya cosa vedere a Bangkok

Cosa vedere a Bangkok?

Vi parlerò subito di cosa vedere a Bangkok. La maggior parte dei monumenti si trova vicino al fiume Chao Praya, quindi dovrete spostarvi in quella zona, anche con traghetti lungo il fiume se volete provare questa novità. Per visitare i templi e anche il Palazzo Reale dovrete coprirvi spalle e ginocchia. Io ho indossato un vestito leggero e lungo fino alle caviglie, con una giacca, soluzione ideale secondo me con il caldo umido. Se non l’avete o  vi dimenticate di portarlo, potete acquistare dei pantaloni lì davanti al tempio. Par condicio anche per gli uomini, pantaloni lunghi e camicie con le maniche.

Grande Palazzo Reale – Wat Phra Kaew

Il Palazzo Reale è bellissimo, con giardini curati e vi trovate anche il tempio del Buddha di Smeraldo, il Wat Phra Kaew. Prendetevi la mattinata perché ci vuole tutta, o almeno 3 ore, è molto esteso (circa 2 km) e credetemi vale la pena visitarlo con calma. Non ci sono punti di ristoro, quindi fate una colazione molto abbondante, così poi potete spostarvi a visitare anche gli altri templi e monumenti che sono quasi tutti nella zona. Non andate di fretta, e guardate cosa vedere a Bangkok. Ricordate però che quasi tutti i templi e monumenti chiudono verso le 16,30-17, perciò è meglio organizzare le visite in mattinata e decidere prima cosa vedere a Bangkok. Vi segnalo qualcosa di particolare dove sono andata, si trova vicino al Palazzo Reale, Amulet Market.

Un consiglio: Amulet Market

Non è il solito mercatino per turisti, ci trovate oggetti molto carini e affascinanti. Girate, osservate e scegliete l’oggetto che più vi attrae, che emana energia positiva, che vi fa sentire bene. I thailandesi sono molto credenti, e pensate che ho visto numerosi collezionisti che girano per il mercato con la lente di ingrandimento per osservare meglio gli oggetti e distinguerli dai falsi.

palazzo reale cosa vedere a Bangkok

Palazzo Reale

Wat Pho

Con una passeggiata di 10 minuti arrivate al Wat Pho o Tempio del Buddha Sdraiato, una statua del Buddha enorme ricoperta d’oro e decorata di perle. Dopo le foto di rito, è buona abitudine mettere una monetina in tutte le 108 ciotole di bronzo alle spalle della statua. A voi costa circa 2 euro, ai monaci serve come piccolo aiuto e dicono che porta bene. Io l’ho fatto, speriamo. Anche qui mettete in conto un’oretta e mezza per l’area esterna. Se vi sentite stanche, approfittatene per farvi fare un massaggio Thai, qui si trova anche la più antica scuola di massaggi, Watpo Thai Traditional Massage School, e gli allievi devono fare pratica. Ho detto massaggi eh, non altro. Provate e ne uscirete come nuove pronte per continuare.

Wat Pho cosa vedere a Bangkok

Wat Pho

Wat Arun

Dopo un bel massaggio siete pronte per altre passeggiate? Io mi son sentita come nuova, ci voleva proprio, e adesso cosa vedere a Bangkok? Attraversate il fiume per visitare Wat Arun o Tempio dell’ Alba, uno dei must di Bangkok. Lo vedete già dalla barca perché è suggestivo, ricco di decorazioni di ceramica, porcellana, vetri e specchi che riflettono la luce. Nonostante si chiami Tempio dell’Alba, è consigliabile visitarlo al tramonto perché la luce dorata- rossastra del tramonto si riflette sulle decorazioni e gli specchi creando così un’atmosfera molto suggestiva. E’ anche il tempio che chiude più tardi degli altri, verso le 18. Dopo queste visite vi consiglio di rientrare e rimandare le altre visite al giorno dopo, anche perché dopo le 17 sono tutti chiusi.

Wat Arun Cosa fare e cosa vedere a Bangkok

Wat Arun

Wat Saket

Il giorno seguente, più fresche, ritornate sempre nella zona del fiume Chao Praya, ma leggermente più decentrato per arrivare a Wat Saket o Golden Mount, un tempio situato sopra una piccola collina artificiale. Si, ci sono circa 320 scalini da salire, ma non è faticoso ve lo assicuro. Magari non andateci nel primo pomeriggio. Si passa attraverso giardini e cascate, poi una terrazza dove trovate parecchie campane da suonare e un grande gong, dove mentre lo suoni devi esprimere un desiderio. Io ho sempre una bella lista di desideri, basta che se ne avveri uno. Una volta arrivati nel tempio, potete salire su una terrazza da dove si vede tutta Bangkok, una vista spettacolare.

Wat Saket - cosa vedere a Bangkok

Wat Saket

Jim Thompson’s House

Da qui, in pochi minuti di auto, spostandovi verso la zona commerciale, trovate la Jim Thompson’s House Museum, la casa di Jim Thompson, l’imprenditore che ha rivitalizzato l’industria della seta in Thailandia, scomparso poi misteriosamente. Una casa di due piani tutta in teak, veramente splendida. Vedrete la collezione di statue, dipinti, porcellane, e poi vogliamo concederci un po’ di shopping? Forse lo shopping non è indicato dalle guide come cosa vedere a Bangkok, ma io lo consiglio lo stesso.

im Thompson's House cosa vedere a Bangkok

im Thompson’s House

Shopping Center:

A circa 600 metri da Jim Thompson’s House trovate il Siam Paragon, un lussuoso centro commerciale con all’interno anche un acquario e molti ristoranti gourmet per pranzare, e il MBK Center, uno dei più grandi di Bangkok. Qui trovate veramente di tutto, con oggetti veri mescolati ai falsi, quindi attenzione! Il centro commerciale più lussuoso (la MonteNapoleone per capirci) è The EmQuartier, con tutti i brand del lusso a prezzi più ragionevoli che in altre città. Shopping victims siete avvertite. Il più interessante e curioso, secondo me, è il Terminal 21, simile ad un aeroporto, dove ogni piano è dedicato ad una città diversa con i loro brand più famosi. Tutti sempre molto frequentati dai turisti.

Siam Paragon - cosa vedere a Bangkok

Siam Paragon

Cosa mangiare a Bangkok?

Per quanto riguarda cosa mangiare devo confessarvi che nel mio albergo c’era anche un ristorante italiano, e ho spesso cenato lì, ma vi suggerisco comunque questi cibi che ho provato:

  • Kao Pad, riso fritto, in genere con il pollo.
  • Tom Yam Kung, una zuppa di gamberi e funghi, con il pomodoro.
  • Tod Mun Pla polpette di pesce

Ce ne sono molti altri come la frittata di ostriche, ma vi toglierei il piacere della scoperta.

Dove andare a Bangkok alla sera?

E adesso preparatevi per la sera. Bangkok è famosa per i suoi Skybar e ristoranti rooftop. Uno dei più spettacolari è il Sirocco Restaurant & Skybar al 63° piano (si avete letto bene) del Lebua at State Tower. Diventato famosissimo con il film Hangover 2 è sempre molto affollato. Molto gettonato e spesso completo il ristorante, ho preferito restare sulla terrazza dello Skybar: la vista è incredibile e vi consiglio di andarci per il tramonto. Un altro locale che merita, andateci almeno una volta, è il Vertigo & Moon Bar sulla terrazza al 61° piano del Banyan Tree Hotel. Veramente suggestivo e frequentatissimo, difficile trovare tavoli, ci sono perfino i boys per farti le foto. Vi consiglio anche il Red Sky Bar del Centara Grand Hotel.

Sirocco Restaurant & Skybar

Sirocco Restaurant & Skybar

Come avete visto non avrete tempo per annoiarvi, se vi stavate domandando cosa vedere a Bangkok. Ma non vorrete fermarvi qui vero? Ci aspetta il mare di Phuket, a presto!

Related Posts

    34 commenti

  1. Sabina Samogin
    8 Gennaio 2019 at 19:52

    Be’ non posso che prendere appunti da questo tuo interessante post. Prima o poi riuscirò anche ad andare in Thailandia

    • Valentina
      30 Gennaio 2019 at 2:08

      Bene, sono contenta che ti possano essere utili.

  2. Hartine
    8 Gennaio 2019 at 20:37

    Sto pensando a Thailandia come una delle prossime mete …. sicuramente tornerò in questo post

  3. Lost Wanderer
    9 Gennaio 2019 at 20:50

    La Thailandia mi affascina da sempre, forse per lo shock culturale, forse per le sue immense spiagge paradisiache. Sono sempre tentata di andare a Phuket ma dopo aver letto il tuo articolo mi è venuta voglia di visitare anche Bangkok.

    • Valentina
      25 Gennaio 2019 at 21:12

      Ho scritto anche su Phuket con tutte le informazioni e i consigli. Secondo me a Bangkok qualche giorno vale la pena fermarsi. Tieni conto che di solito qui fai scalo. Poi ho visto, quando ho deciso io, che il volo Milano – Phuket costava di più che non Milano Bangkok. Dopo puoi prendere un volo locale e fare Bangkok – Phuket, ho visto voli da 30 euro, poi dipende dai giorni e dagli orari.

  4. Francesca Maria
    9 Gennaio 2019 at 21:51

    Grazie di questo tuo articolo, davvero molto esaustivo .. mi piacerebbe proprio andarci infatti =)

  5. silvia terracciano
    9 Gennaio 2019 at 23:46

    quando leggo di Bangkok mi viene sempre in mente la canzone che ne parla, mi affascina moltissimo questa città. Mi sono piaciute molto le tue informazioni, veramente interessanti.

    • Valentina
      11 Febbraio 2019 at 20:52

      Si piace anche a me quella canzone, spero che tu riesca ad andarci.

  6. Noemi Bengala
    10 Gennaio 2019 at 9:20

    Questo tuo articolo mi ha riportato alla mente bellissimi ricordi. Devo dire che per Bangkok ho sentimenti contrastanti. Per alcune cose mi è piaciuta tantissimo, come il palazzo reale, per altre ho avuto meno passione. Ho sentito un forte contrasto tra la cultura orientale e quella occidentale. Preferisco senz’altro la cultura orientale in quella parte di mondo.

    • Valentina
      30 Gennaio 2019 at 2:11

      Cara Noemi sono due cose differenti. Un albergo moderno e comodo e gli Sky Bar al 60esimo piano sono piacevoli, la cultura orientale è affascinante. Ho anche cercato di comprendere i percorsi dei monaci seguendo i rituali che indicavano. Secondo me coesistono bene.

  7. sabrina barbante
    10 Gennaio 2019 at 20:19

    Informazioni utilissime, dal momento che ogni volta che penso alla Thailandia mi vengono in mente le differenze culturali e l’incapacità persino di leggere i caratteri , gasp. Non vedo l’ora di pianificare un viaggio per far tesoro dei tuoi consigli.

    • Valentina
      11 Febbraio 2019 at 20:50

      Vai, è davvero splendida. Non ti preoccupare delle differenze, anche per la comunicazione, ci si comprende. Poi esiste sempre il linguaggio internazionale: i gesti.

  8. Raffi
    11 Gennaio 2019 at 1:25

    In questi giorni sto decidendo il viaggio dell’anno, quello con la V maiuscola. Mi hai incuriosito, ma non sono ancora del tutto convinta. Continuerò a leggerti e forse anche io andrò da quelle parti.

  9. Giulia
    11 Gennaio 2019 at 9:36

    Che viaggio pazzesco, uno dei miei sogni nel cassetto è proprio visitare la Thailandia. Partirei da Bangkok per poi andare magari in qualche altro posto magnifico!
    Questo tuo articolo mi è stato molto utile!

    • Valentina
      30 Gennaio 2019 at 2:15

      Dopo Bangkok ci sono le isole da visitare, come Phuket, l’isola più grande, sulla quale ho scritto un post più avanti, ma anche altre come Phi Phi Islands che però puoi visitare con delle escursioni.

  10. Sara Grillenzoni
    11 Gennaio 2019 at 12:40

    Wow Bangkok *___* uno dei viaggi della vita che vorrei fare è sicuramente questo! Organizzato con tutti i consigli che hai scritto.

    • Valentina
      26 Gennaio 2019 at 12:44

      Ciao Sara, se puoi fallo in inverno: passare da -2 a +34 è delizioso.

  11. Danila
    11 Gennaio 2019 at 23:36

    La Thailandia che sogno… Ho una lista di mete prima di questa, ma ci devo assolutamente andare…quelle foto invogliano tanto.

    • Valentina
      25 Gennaio 2019 at 0:37

      Grazie Daniela, vai è veramente bella. Mi dici quali mete sono in lista? se ci sono già stata ti do le informazioni che conosco.

  12. Simona
    12 Gennaio 2019 at 12:45

    La Thailandia è uno dei sogni che ormai ho da tempo. Vorrei poter organizzare un bel tour che mi faccia fare vacanza rilassante ma anche un po’ di esplorazione. Chissà, prima o poi 😉

    • Valentina
      25 Gennaio 2019 at 13:05

      Dai Simona, organizza, ma prenditi almeno due settimane, sia perché c’è parecchio da vedere sopratutto sulle isole, sia perché sono molte ore di volo e sei di fuso orario, e un paio di giorni ti servono per prendere il nuovo ritmo.

  13. Annalisa
    12 Gennaio 2019 at 13:47

    Credimi, andrei a Bangkok solo per lo shopping!! Anche se l’hai descritta in maniera egregia, al di là dello shopping e degli alberghi con i meravigliosi skyline, non riesco a farmela piacere completamente. Chissà se vedendola dal vivo potrei cambiare idea! Dai dritte utilissime non solo per il soggiorno, ma anche per quanto riguarda gli spostamenti. Complimenti .

  14. Viaggiatori per Caso
    13 Gennaio 2019 at 18:11

    Bangkok è una città che vorrei davvero visitare, ma avendo le ferie solo ad agosto credo che non sia il periodo migliore per andarci… tu cosa ne dici?

    • Valentina
      25 Gennaio 2019 at 19:49

      Certamente il periodo migliore è in inverno perché in agosto potresti trovare un po’ di piogge, però è anche vero che il tempo da almeno 2-3 anni sta cambiando. Lo tzunami era arrivato a Natale 2004 e anche quest’anno ai primi di gennaio c’è stata una tempesta tropicale. Io son partita il giorno prima…quindi se vai solo a Bangkok, puoi tentare, magari non torni abbronzatissima, ma riesci a fare tutto. Diverso il discorso se ci abbini il mare. Ma dai, siamo ottimisti!

  15. Sara
    15 Gennaio 2019 at 0:02

    Spero nella vita di avere un momento per andare a visitare Bangkok visto che ne sento sempre parlare bene e mi attira moltissimo.

    • Valentina
      26 Gennaio 2019 at 1:55

      Te lo auguro veramente Sara e sono sicura che ti troverai benissimo.

    • Valentina
      26 Gennaio 2019 at 1:55

      Te lo auguro veramente Sara e sono sicura che ti troverai benissimo.

  16. Stefania Manfredi
    15 Gennaio 2019 at 13:56

    Questo articolo arriva al momento giusto! sono a Bangkok da ieri! grazie mille per tutte le info! anzi, proprio oggi sono stata al Wat Pho, bellissimo!

    • Valentina
      27 Gennaio 2019 at 14:17

      Che fortuna! Bene sono contenta, se vai anche a Phuket e te lo consiglio, leggi i suggerimenti e le info su Phuket e buon divertimento!

  17. Stefania Manfredi
    15 Gennaio 2019 at 13:58

    ma sai che questo articolo cade proprio a pennello? sono arrivata a Bangkok ieri e oggi ne ho approfittato per vedere il Wat Pho. che dire, incredibile! mamma mia! grazie mille per i consigli!

  18. Krizia
    15 Gennaio 2019 at 22:01

    Terrò a mente questo post, se mai decidessi di andare in Thailandia! Le foto sono bellissime.

    • Valentina
      26 Gennaio 2019 at 1:54

      Grazie, felice di esserti stata utile.

  19. MARTINA BRESSAN
    15 Gennaio 2019 at 22:51

    Bellissima Bangkok! Ci sono stata una volta ed è una città che mi piacerebbe rivedere e riscoprire meglio! La Jim Thompson’s House mi è piaciuto moltissimo!

    • Valentina
      30 Gennaio 2019 at 2:16

      Si hai ragione, mi avevano detto che bastavano due giorni a Bangkok, secondo me non è così.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok