Giada Curti

Giada Curti ringrazia Altaroma con la collezione Shukran

luglio 13, 2014 by Valentina

Giada Curti ringrazia gli Emirati Arabi, in particolare Dubai, con la collezione Shukran. Una scenografia, al Westin Excelsior, da Mille e una notte, di un lusso arabeggiante sin dall’ ingresso, con una sala sormontata da enormi lampadari di cristallo.

Giada Curti ha imparato l’arte di realizzare gli abiti dalla nonna, mentre suo marito, Antonio Curti, proviene da una generazione di sarti. Il suo destino non poteva essere diverso.

Giada Curti

Cosa mostra la collezione Shukran?

La collezione Shukran di Giada Curti vuol essere un omaggio a Dubai che l’ha accolta, e dove aprirà il suo prossimo Atelier.  In effetti, conoscendo Dubai, riconosco lo stile, l’eleganza ed il lusso che si respira in quella città, che si avverte anche nei colori base della collezione: bianco, rosa, acciaio, come i grattacieli.

giada curti

I suoi capi riescono a unire culture e linguaggi differenti, due mondi che si uniscono nel segno dell’eleganza. Zaghrouta la canzone matrimoniale delle donne arabe  apre la sfilata, con l’abito da sposa formato da una casacca minimal molto chic, ricoperta di cristalli. Niente velo, ma un bellissimo turbante, presente anche negli altri outfit. Giada Curti si ispira alla sua vita e ai suoi viaggi per le sue collezioni, ed è rimasta affascinata dalla cultura del mondo arabo, i colori della terra, del cielo, le donne misteriose e affascinanti.

Giada Curti

Abiti da sera raffinatissimi ed eleganti, gonne in seta e top sensuali ricoperti da paillettes acciaio, oppure l’abito morbido con i polsi ricamati da cristalli. Splendido l’abito sirena in pizzo, decisamente unico, con una cintura ricamata con pietre, cristalli e perle. Da vera regina.

collage

Tutta la collezione Shkran di Giada Curti  denota una notevole sensualità e seduzione, abiti con gli scolli geometrici che lasciano la schiena nuda. Una donna affascinante e misteriosa, che sa di piacere, una vera principessa araba per Giada Curti.  Noi ammiriamo, quasi sognando, come nelle favole.

Giada Curti

backstage

backstage1

Credits: photo © fashioninfusion.it /altaroma.it ph: Luca Sorrentino

Leggi i miei post sulle altre sfilate di Altaroma 2014:

Related Posts

    1 commento

  1. angela
    6 Agosto 2014 at 16:59

    l’esaltazione della grazia e della femminilità gentile

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok