Le mie impressioni sulla Mostra del Cinema Venezia 2018

Mostra del Cinema Venezia 2018, il mio giudizio sui look

settembre 10, 2018 by Valentina

Anche quest’anno, a fine agosto, ritorna la Mostra del Cinema Venezia 2018, evento a cui partecipo volentieri.

Alla Mostra del Cinema Venezia 2018 anche il tempo ha fatto i capricci.Se nei primi giorni della settimana c’era spesso un vero diluvio, verso la fine della manifestazione è ricomparso il torrido caldo estivo. Nonostante il tempo ballerino però, ho visto molti look eleganti, meno eccentricità di altri red carpet e un uso moderato di balze e piume.

Alcune considerazioni sui look visti quest’anno a Venezia sul red carpet.

 Le piume reggono anche quest’anno, per fortuna in modo sobrio e più moderato. Non è mancata chi ama distinguersi e si è appesa due ali di piume bianche alla schiena, come nei costumi da angelo di carnevale. Alla Mostra del Cinema Venezia 2018 ho visto spacchi vertiginosi, ma senza mostrare le tonsille, e parecchio nude look che non guasta mai.

Diciamo subito che sono di più gli abiti che per motivi diversi non mi sono piaciuti, o li ho trovati inadatti a chi li indossava.

Prima vediamo gli outfit che mi hanno strappato il sì:

Naomi Watts in Valentino: un abito nero, delicato, in tulle e voile, con una farfalla multicolor a disegnare la vita come un corpetto. Un abito che ha fatto storcere il naso a molti critici di alcune riviste, ma che trovo diverso dai soliti da red carpet, e originale.

Mia Goth in Givenchy: vedete la classe e l’eleganza di questo abito, che sceglie la classicità del colore ma lo sdrammatizza e lo rende più moderno con il taglio sotto il seno che si congiunge in vita e diventa poi gonna con le decorazioni.

Cate Blanchett in Armani Privée: lo stesso discorso di prima, qui la parte superiore è un raso dorato, monospalla con una manica importante e poi scende nella gonna a sirena con strascico.

Bianca Balti in OVS  Arts of Italy: come si fa a non ammirare Bianca Balti, bellissima, con un outfit formato da una camicetta bianca e una particolare gonna rossa corta davanti e con strascico dietro. Una speciale capsule collection di OVS in edizione limitata.

Passiamo ora agli abiti che per me sono un no:

Trine Dyrholm: io amo il rosso, ma la tuta non sta bene a tutte. E nemmeno con le spalle scoperte e maniche staccabili.

Gabriella Pession in Ermanno Scervino: l’abito è carino, ma il troppo stroppia. Troppe ruches, troppi volants. Ricordatevi cosa diceva Chanel: togli non aggiungere.

Elisa De Panicis: Trovo discutibile sia l’abito che il colore, ma sopratutto le scarpe. Assolutamente inadatte, e secondo me anche molto difficili da portare.

Nicole Warne: poteva, diciamo solo poteva essere accattivante senza tutta quella fantasia di colori Arlecchinata.

Jessica Mercedes: è vero arrivavi sul red carpet di Suspiria, ma l’abito è più inquietante del film.

Melissa Satta in Alberta Ferretti: sei bella Melissa, non serve sottolinearlo. E nemmeno esagerare con le piume (poveri pennuti) Già nude look, aggiungi i cristalli e le piume, lo strascico, a me sembra un pochino esagerato.

Lady Gaga- Le mie impressioni sulla Mostra del Cinema Venezia 2018

credits: popsugar.com.au

Cosa indossava Lady Gaga alla Mostra del Cinema Venezia 2018

Devo spendere però qualche parola sull’abito di Lady Gaga, che ha davvero incantato tutti i presenti a Venezia 75. Delicato, romantico e affascinante, un vero contrasto con l’immagine a cui Lady Gaga ci aveva abituati e che aveva finora mostrato di sè. Bon ton e sobrio anche il look in conferenza stampa, elegante e raffinato. A proposito di stampa, quest’anno era presente nella sala riservata ai giornalisti il team di Armani Beauty, sponsor della manifestazione, che forniva il servizio ufficiale di make up agli ospiti.

Cate Blanchett_ Le mie impressioni sulla Mostra del Cinema Venezia 2018

credits: bestmovie.it

Il profumo Si di Armani

E naturalmente non mi son fatta pregare per vedere le novità di casa Armani, cominciando dal nuovo profumo Si, caldo e intrigante, in una bellissima confezione rossa, che ha visto in Cate Blanchett, sempre molto brava ed elegante, la sua testimonial. Un’altra bellissima location a Venezia 75, scelta per accogliere giornalisti e ospiti internazionali sulla Terrazza Biennale, era la Lexus Lounge Lido. Tutto nel tema dell’ Omotenashi, la tipica ospitalità giapponese che vuole superare le aspettative dei propri ospiti. Riuscendoci benissimo aggiungo io.

Carlo Verdone al Lexus Lounge_ Le mie impressioni sulla Mostra del Cinema Venezia 2018

Carlo Verdone al Lexus Lounge

Lo spazio Lexus

Qui per tutto il periodo ci sono stati incontri, aperitivi e party prestigiosi con i protagonisti dei film a Venezia. E naturalmente era presente il nuovo Lexus UX Hybrid, che ha accompagnato sul red carpet attori e registi. Alla Lexus Lounge, dopo la cena di gala, si è tenuto il party di apertura della Mostra, e molte altre serate, sempre innaffiate da fiumi di champagne Moet&Chandon. Come sempre un’esperienza intrigante e piacevole, in una città magica capace di regalare affascinanti emozioni.

Lexus_ Le mie impressioni sulla Mostra del Cinema Venezia 2018

Leggi i miei post:

Related Posts

    4 commenti

  1. francesca
    11 Settembre 2018 at 9:36

    Sai che seguo ogni tanto questo evento? Mi piace vedere gli abiti sul red carpet, gli attori, i film in quella nostra bella città. Grazie per averci presentato il tuo punto di vista

  2. Esmeralda
    11 Settembre 2018 at 14:11

    Un evento unico che dal vivo credo sia molto emozionante. Adoro vedere i look delle attrici e la passerella, dev’essere bellissimo partecipare.

  3. ilmondodichri
    12 Settembre 2018 at 9:29

    io adoro il festival di Venezia, sia per i film in gare sia per gli abiti che sfoggiano le attrici, davvero uniche

  4. M.Claudia
    13 Settembre 2018 at 22:20

    Si di Armani é una profumo meraviglioso, l’ho usato per tutto l’inverno del 2019. Tra tutti i film proposti che ho visto ho apprezzato tanto il remake di Suspiria.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok