Milano Expo 2015

Il primo “assaggio” di Milano Expo 2015

maggio 3, 2015 by Valentina

Milano Expo 2015  l’evento più atteso dell’ anno, è iniziato.

Nonostante le mille polemiche e i ritardi Milano Expo 2015 ha aperto i battenti. Moltissimi i partner e gli Ambassador di Milano Expo 2015: Giorgio Armani, che ha festeggiato 40 anni di carriera con una mega sfilata e un nuovo museo. Andrea Bocelli, ha regalato ai milanesi le emozioni di un concerto in Piazza Duomo. Molti gli chef stellati come Cracco e Oldani, diversi  campioni sportivi come Zanetti,  oppure iniziative come Fidenza Village.

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

conferenza Ambasciata “Made in Italy”

Ha presentato, nel corso di una conferenza stampa alla Triennale di Milano, un progetto, durante Milano Expo 2015 per rendere il Village l’Ambasciata del Made in Italy, mostrando le eccellenze della nostra cultura, creatività e passione che ci hanno reso famosi.

Nel progetto vi sono diversi eventi ispirati a tre temi della nostra italianità, come l’Opera, la Dolce Vita e la Passione Italiana. Nelle nostre radici è presente anche l’arte, ad Expo con le installazioni di Patrick Tuttofuoco, la moda, e la  grande cucina. Ci fermiamo qui? Certo che no.

Oltre alla musica, anche Fidenza Village ha inserito un progetto benefico.

Abbiamo creato arie e opere che hanno sfidato il tempo, con Verdi e Puccini, da sempre rappresentati all’ Arena di Verona. Possiamo far  conoscere al mondo quanto sia vasto, elegante, unico e rappresentativo il panorama italiano, e Fidenza Village contribuirà alla riuscita della manifestazione, anche con il partner OXFAM,  con il quale vuole realizzare un importante progetto.

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

Come si presenta questa manifestazione  e come sono suddivisi i padiglioni

Vogliamo vedere insieme cosa offre Milano e l’Expo ai visitatori?  Vi racconto la mia esperienza, piacevole ma stancante, e vi illustro un percorso per chi volesse orientarsi tra gli oltre 80 padiglioni.

Diciamo subito che 3 padiglioni sono riuniti dalle loro caratteristiche geografiche come il Biomediterraneo, Mare e Isole, Zone Aride.  Altri 6 padiglioni sono dedicati ad un alimento che li accomuna, grano, riso, caffè, spezie,frutta, cacao. Anzi, amici del cioccolato, grazie alla collaborazione con Eurochocolate e Lindt, si possono degustare tutte le squisite creazioni presenti. Gli altri padiglioni sono dedicati a ogni paese espositore, realizzati interamente da loro.

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

Milano Expo 2015 Mexico

Mexico pavillon

Come si è manifestata la solidarietà in questo periodo?

Voglio qui sottolineare l’importanza della solidarietà, che si è manifestata nel campo del lavoro. Gli operai che stavano costruendo il padiglione del Nepal, hanno dovuto interrompere il lavoro per tornare a casa, a causa di un devastante terremoto che ha colpito il paese. Gli operai italiani che lavoravano in Expo, si sono offerti di completare il padiglione al posto degli operai nepalesi, per permettere anche a questo devastato paese di aprire il suo padiglione nei tempi previsti. Inutile dire che nel Padiglione Italia, diviso in varie zone e piazzette, si trova veramente di tutto.

albero della vita milano expo 2015

l’albero della vita

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

Thailand pavillon

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

Malaysia pavillon

Una installazione bellissima, con il Palazzo Italia che ricorda una foresta pietrificata, al centro della Lake Arena, è l’Albero della Vita. Armatevi di pazienza, ci sono attese anche lunghe per entrare nei vari padiglioni, e ognuno di loro è ispirato ad un tema.

Vi mostro qualche padiglione che ho visitato.

Il padiglione della Cina ci ricorda che il tema è il seme, con un padiglione avveniristico dove si mostra il ciclo della vita, ma  non perdetevi quello degli Emirati Arabi, con un’architettura che ricorda le dune del deserto (fidatevi, è bellissimo) e del Qatar. Particolare l’Austria, che ha costruito un vero bosco all’ interno del padiglione per sottolineare l’importanza dell’aria, ma mi ha colpito il padiglione del Brasile, dove si cammina su una grande rete, simbolo di flessibilità e, ovvio, di connessione, con sotto la flora brasiliana.

Milano Expo 2015 - China pavillon

China pavillon

Brazil pavillon expo 2015

Brazil pavillon

Milano Expo 2015-Qatar pavillon

Qatar pavillon

Facendo attenzione a non cadere, ho visitato il padiglione di Francia, realizzato come un mercato coperto, Israele che presenta un giardino verticale di 70 metri quadri, pieno di piante e fiori. Il Messico, si presenta con la sua cucina colma di profumi e sapori, in un’atmosfera calorosa. La sera si può sorseggiare un cocktail al Plaza Bar della Spagna, o un aperitivo con lo Street Food a stelle e strisce. E allora avete deciso quando visitare l’Expo?

 Kuvait pavillon expo

Kuwait pavillon

-Spanish pavillon expo 2015

Spanish pavillon

Il primo "assaggio" di Milano Expo 2015

Spanish pavillon

Israel pavillon expo 2015

Israel pavillon

Milano Expo 2015 - Mexico pavillon

Mexico pavillon

 Korea pavillon expo 2015

Korea

Credits: photo © fashioninfusion.it

Related Posts

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok