come vendere i capi usati

Svuota l’armadio: i siti migliori per vendere i capi usati

maggio 20, 2019 by Valentina

Quali sono i siti migliori per vendere i capi usati? Se il vostro armadio è disperato, avete riempito le sedie e pure un angolo della scrivania, forse è il momento di un esame di coscienza.

Care fashion victim lo so che è difficile staccarsi dai capi che hanno vissuto con voi le battaglie, ma non potete più entrare in camera scavalcando scarpe e oggetti. Vi capisco perfettamente e sono solidale con voi, ma mi sono rassegnata a vendere anch’io, e adesso che ho una buona esperienza condivido con voi le informazioni sui  siti migliori per vendere i capi usati.

Svuota l'armadio i siti migliori per vendere i capi usati _il diavolo veste prada

  • 1. I siti del lusso: Vestiaire Collective e Rebelle

Questi due siti si assomigliano, accettano solo capi firmati, design e complementi d’arredo. Voi inviate le foto dei capi, decidete il prezzo e li inserite. Se qualcuno li vuole acquistare, li spedite al team che valuterà se i capi corrispondono alla vostra descrizione e in seguito vi accrediteranno la somma pagata, ma trattengono una percentuale che varia dal 20 al 40%. Tenete i prezzi alti sia perché il sito si trattiene la percentuale e sia perché chi acquista di solito offre un prezzo più basso di quanto avete chiesto. Io ho venduto poco su questi siti perché se il capo non viene visto subito, poi scende nelle pagine successive. E non vendete

Svuota l'armadio i siti migliori per vendere i capi usati

Vestiare Collective e Rebelle

  • 2. I siti generalisti e conosciuti: Kijiji.it – Subito.it – Bakeka.it

Con questi siti il guadagno è tutto vostro, ma funzionano in modo diverso. Su Kijiji si vendono bene i biglietti per concerti o viaggi, ripetizioni e servizi, io ho venduto bene su Subito.it. Ricordate che la gente vi trova perché sta cercando qualcosa di specifico, quindi sono importanti le parole chiave che inserite, qui rispondete ad un bisogno. Di solito non vi chiedono di abbassare il prezzo, se vi contattano significa che quello che vendete è quanto stavano cercando. Attenzione però, sono siti molto conosciuti e prima o poi aspettatevi la mail di un truffatore. Vi insegno a riconoscerla e come comportarvi.

Svuota l'armadio i siti migliori per vendere i capi usati

Kijiji – Subito.it – Bakeka

Come riconoscere il messaggio di un truffatore e come comportarvi

Vi domanderà se siete il proprietario del bene. Guardate che le mail sono sempre le stesse, non potete sbagliare, e se rispondete non succede nulla, poi vi arriva una mail simile a questa dove vi chiedono tutte le informazioni, come una normale vendita, nome, iban, indirizzo, telefono.

La merce mi conviene perfettamente , confermo l’acquisto del bene . Una volta il vostro conto bancario sarà accreditato della somma totale vi invio il mio trasportatore la societa x della società marittimo per il ritiro della merce a vostro domicilio. Le spese di trasporto sono a mio carico. dunque se siete d’accordo per la procedura, aspetto di ricevere le informazioni seguenti per concludere l’aquisto:

Nome /Cognome:  

Iban o numero di la carta postpay :

È io che è incaricato di pagare le spese della spedizione, io spera che siate una  persona seria in che posso avere fiducia. Sono di nazionalità spagnolo risiedo al mali per ragioni professionali.

Per dimostrare di essere una persona seria allega il suo documento di identità (falso)  e sembra tutto vero.

Volete sapere come funziona la truffa?

Dopo che gli avete mandato tutte le informazioni richieste, vi scriverà che lui ha eseguito il bonifico bancario, ma un funzionario di dogana del suo paese ha bloccato l’operazione, o qualcosa di simile. Per sbloccare il bonifico dovreste inviare una somma, in genere sui 50-100 euro per pagare una tassa che richiede una legge uscita da poco. Se mandate il denaro, sparisce come il vento, lui, i vostri soldi e il telefono.

Mi raccomando non mandate mai e dico mai i vostri dati, l’iban o altro.  In genere basta ignorare e usare il tasto cancella. Però una volta ho deciso di rispondere perché il nome falso che era scritto urlava vendetta: Alexandre Dumas. Gli ho scritto “ah e la merce la ritira D’Artagnan? Gli spedizionieri sono i Tre Moschettieri? Poi portano la merce alla corte del re di Francia?

A parte questo, son siti per vendere i capi usati dove ho venduto abbastanza. Potete vendere di tutto, abiti, mobili, il regalo della suocera che avete nascosto in cantina, tutto ciò che volete.

  • 3. I siti da premio fedeltà: Ebay

Come sito per vendere i capi usati funziona se avete parecchi recensioni positive. Io non ho recensioni e non ho venduto nulla, e se non vendo non ho recensioni. Secondo me è un sito adatto per prodotti tecnologici.

  • 4. La app per le fashion victim: Depop

E’ una app che potete scaricare se avete un conto paypal. Qui trovate blogger, celebrities, influencer che vendono il loro abbigliamento ma anche signore che vogliono vendere i capi usati. Si usa solo il telefono, basta scattare la foto, descrivere il capo, scegliere il prezzo e pubblicare. Puoi vendere anche oggetti, libri, musica, film. E’ una community, dove il formato delle foto ricorda Instagram. Anche qui, come nel sito precedente non ho venduto.

Svuota l'armadio i siti migliori per vendere i capi usati

Ebay e il mio account su Depop

  • 5. Lo strano mondo di Marketplace Facebook

E’ il sito vendita di Facebook, qui potete vendere di tutto, e devo dire che ho venduto veramente molto su questo sito.Naturalmente anche qui, essendo un sito molto frequentato, vi può capitare qualche messaggio strano. Truffatori no, ma disturbati mentali sì. Ma vi parlerò meglio delle tipologie dei clienti che potreste trovare nel prossimo post, vi divertirete, ho preparato un elenco dei vari personaggi e vi spiegherò come vendere, quali strategie usare, come fare le foto adatte, che oggetti vi serviranno e cosa dovrete aspettarvi.

Questi sono i siti dove ho venduto tutto ciò che non usavo o non mi piaceva più. Cosa ne dite? Se avete trovato interessante l’articolo, nel prossimo vi spiegherò bene come vendere. Adesso aspetto i vostri commenti!

Credits: foto copertina bellasignora.it

Related Posts

    18 commenti

  1. Noemi
    21 Maggio 2019 at 12:06

    Non conoscevo assolutamente l’app Depop. Io di solito utilizzo dei negozi fisici che ci sono a Roma, tra l’altro dove acquisto anche belle cose. In effetti di Marketplace di facebook non sei la prima che mi parla bene. Mi sa che tento anche io qualche vendita. Grazie del consiglio!

    • Valentina
      21 Maggio 2019 at 12:26

      Cara Noemi, ti consiglio di provare. Anch’io prima mi rivolgevo ai negozi, ma oltre a non accettare tutto, si prendevano la metà del ricavato. Su Marketplace invece non paghi nulla, e puoi vendere di tutto, non solo abbigliamento. Io ho venduto un letto, un bastone da passeggio, portagioie, collane, tappetino da yoga, di tutto. La prossima settimana uscirà l’articolo su come vendere e chi troverai.

  2. Hang Around The World - Amalia
    21 Maggio 2019 at 22:31

    Sai quanti indumenti ho ma che non uso più ormai? Alcuni siti come subito o kijiji li conosco ma gli altri no… Forse dovrei provare a trarne qualche profitto tramite uno dei siti da te suggeriti, grazie 🙂

  3. Sara
    21 Maggio 2019 at 23:08

    Io usato depop e mi son sempre trovata bene, anche con facebook Marketplace per le vendite, ma grazie a quelle che hai consigliato ora potrò sicuramente vendere tutti i miei capi.

  4. Sara Chandana
    22 Maggio 2019 at 15:37

    Aggiungo anche Armadio Verde, che mi è stato consigliato da una carissima amica. Ho spedito recentemente (a loro carico) un mio pacco con abiti usati. In cambio ho ricevuto dei crediti (stelline) da utilizzare sul sito. Da provare! Non è vendita ma baratto, certo se invece si vuole vendere i siti che hai proposto sono molto interessanti.

    • Valentina
      25 Maggio 2019 at 3:35

      Il baratto non mi interessa, devo fare spazio nell’armadio, è troppo pieno. Con il baratto sei costretta ad acquistare sul loro sito, altrimenti ci rimetti il credito. Se vendi realizzi subito e in denaro. Mi pare una bella differenza.

  5. Simona
    22 Maggio 2019 at 16:49

    Non avevo mai pensato alla possibilità di venderli. Qui nel mio piccolo paese si possono al massimo passare ad un parente prossimo ma non avevo mai considerato la possibilità invece di fare una vera e propria vendita! Mi segno tutti i siti.

    • Valentina
      26 Maggio 2019 at 18:04

      Credo che anche nel piccolo paese ci sia un ufficio postale, quindi li puoi mettere in vendita e ricavarci qualcosa. Lunedì metterò un articolo dove spiego anche come vendere, se vuoi guardare.

  6. Federica
    23 Maggio 2019 at 14:28

    Grazie per avermi fatto vedere come funzionano le email da parte dei truffatori purtroppo anche io ne ricevo e le riconosco subito per fortuna.. L app depop ancora non l’ ho utilizzata per la vendita, farò una prova.

  7. Rita Amico
    23 Maggio 2019 at 20:28

    Io finora ho venduto solo con Ebay e sono abbastanza soddisfatta: ho venduto sia prodotti tecnologici che abbigliamento, guadagnandoci qualcosina. Certo all’inizio non è facile, ma con costanza e pazienza qualcosa viene fuori. proverò anche gli altri.

  8. stefy
    23 Maggio 2019 at 22:15

    C’è stato un periodo che mi capitava spesso di vendere abiti e accessori usati su ebay, ho provato altri siti ma alla fine ho venduto solo lì. Depop non lo conosco, cioè, ne ho sentito parlare molto ma non l’ho mai usato, sembra molto più interessante degli altri. Devo provare Marketplace, vediamo come va.

  9. Andrea Lo Manio
    24 Maggio 2019 at 18:20

    Finalmente una guida approfondita dove poter vendere qualcosa, ho tanti vestiti e vari oggetti da vendere, e pubblicare gli annunci sui siti di annunci mi aveva demoralizzato, tanti che chiedono e nessuno che compra o peggio ti prende in giro. Grazie dei tuoi consigli

  10. Federica
    24 Maggio 2019 at 21:22

    Non conoscevo tutti questi siti ed app! Molto interessanti, proverò anch’io a vendere la prossima volta, salverò questo post che mi sembra molto utile.

  11. anna
    25 Maggio 2019 at 10:41

    io adesso in questi gorni devo fre il cambio armadi e sicuramente troverò qualcosa che non mi piace più….. questo tuo articolo cade proprio a fagiolo

  12. Sara Alessandrini
    25 Maggio 2019 at 19:03

    Ci sono davvero tanti siti che ti permettono di vendere qualunque cosa…io per ora non ho mai venduto nulla online. Ma è possibile che a breve mi si presenti la possibilità di liberarmi di un po’ di cose e lì prenderò in considerazione!!! 🙂 Grazie!

  13. Sara
    27 Maggio 2019 at 12:25

    Ma che bella idea per incentivare il riciclo e il riuso! Io conosco dei negozi fisici nella mia città che vendono/comprano oggetti usati ma spesso non accettano tutto! Mi segno i siti perché mi possono tornare utili, grazie mille! Sarà la volta buona che svuoto un po’ l’armadio! 😉

  14. Giulia
    27 Maggio 2019 at 15:43

    Alcuni di questi siti non li conoscevo, li proverò sicuramente! io in genere uso Depop per i vestiti, ma anche Subito a volte 🙂

  15. Veronica | Lost Wanderer
    27 Maggio 2019 at 17:51

    Conoscevo alcuni di questi siti come ebay, seppur mai utilizzato e Depop nel quale ho venduto roba ma mai acquistata. Ovviamente Marketplace si sta facendo molta strada ma come dici tu, ci sono dei perditempo e delle persone che sembrano malati mentali, ma anche lì devo dire che – a parte le persone che sembravano interessate e poi sparivano – ho venduto molta roba. Gli altri invece mi erano nuovi (tranne Subito che in Italia spopola molto, a detta dei miei genitori). Sono curiosa di controllare quelli di lusso.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok