Cosa fare a Sorrento

Cosa fare a Sorrento in un week-end – vacanze in Italia

agosto 25, 2020 by Valentina

Una delle città più conosciute della costiera amalfitana è sicuramente Sorrento, vediamo quindi cosa fare a Sorrento anche in pochi giorni.

Non potevo non includere questa cittadina in un tour della Costiera Amalfitana, e raccontarvi cosa fare a Sorrento, anche con pochi giorni a disposizione. Molti luoghi da visitare si trovano in centro, pertanto se soggiornerete in un albergo vicino al centro, potrete raggiungere queste location con una piacevole passeggiata.

vallone dei mulini Sorrento

Vallone dei Mulini

  • Vallone dei Mulini

La Valle dei Mulini è nata da un’eruzione dei Campi Flegrei unita all’erosione dell’acqua che ha scavato una lunga fenditura nella roccia, creando una valle. Col tempo questa spaccatura si è ricoperta di fitta vegetazione, in particolare di felci, per la presenza di forte umidità. Nel Cinquecento, la famiglia Correale decise di costruire un porto in fondo alla vallata, come sbocco commerciale, e in seguito di costruire un mulino per macinare il grano. Da qui nasce il nome della vallata, dove si installò anche una segheria. Con la costruzione della odierna Piazza Tasso, parte di questa vallata venne chiusa, le attività presenti smisero di funzionare e il luogo fu abbandonato. Si può fotografare dall’alto, da Piazza Tasso, ma non è possibile visitare la vallata poiché è una proprietà privata.

museo correale sorrento

Museo Correale

  • Museo Correale

Composto da un museo archeologico, pinacoteca, biblioteca e galleria d’arte è ospitato nella villa della famiglia Correale. E’ arricchito da uno splendido giardino ricco di piante di agrumi, e una terrazza a picco sul mare. Viene considerato il più bel museo di provincia italiano.

Basilica di Sant'Antonino - Sorrento

Basilica di Sant’Antonino

  • Basilica S. Antonino

S.Antonino abate non è solo il patrono di Sorrento ma è considerato dai sorrentini anche il loro Padre e Avvocato. Una basilica ricca di decorazioni, sopratutto sull’altare maggiore dove si trova la statua del santo.  Sotto l’altare sono conservate le sue reliquie. All’ingresso della chiesa, due ossa di balena rappresentano uno dei miracoli più famosi del santo. Si narra infatti che una mattina, una balena nuotò fin quasi a riva e inghiotti un bambino che giocava in acqua. Disperata la madre del fanciullo si rivolse al Santo, che si recò sulla spiaggia e ordinò ai pescatori di portargli questo pesce. Aperto il ventre della balena il bambino ne uscì sano e salvo. S.Antonino viene invocato anche per una protezione contro la peste, le malattie e come esorcista per scacciare i demoni. Una visita alla chiesa quindi, male non fa, sopratutto in questo periodo.

Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo

Cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo

  • La cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo

La cattedrale è dedicata si Santi Filippo e Giacomo, ed è il Duomo di Sorrento. Decorata nei soffitti da tele barocche, conserva al suo interno molte opere di valore. Nella prima cappella della chiesa fu battezzato Torquato Tasso, mentre in quella centrale, del Santissimo Sacramento, trovate un raro esemplare di crocifisso ligneo del ‘400.

Sedil Dominova

Sedil Dominova

  • Sedil Dominova

Domus Novae, da cui è diventata Dominova, è una costruzione quadrata nel centro storico, dove anticamente si riunivano le istituzioni della città, per amministrare la repubblica. In questo edificio, ricco di impareggiabili affreschi, simbolo della gestione del potere, si trova l’unico degli antichi seggi nobiliari.

"<yoastmark

  • Piazza Tasso

Questa piazza è considerata il cuore di Sorrento, il centro, dominata dalla statua di S. Antonino. Qui potete fare shopping nelle vie strette del centro: Via dell’accademia, Via S.Cesareo, Corso Italia. Nei negozi in queste vie ho acquistato diverse  specialità campane, dalla colata di alici al limoncello, arancello (si esiste anche questo, un liquore a base di arancia) o la pasta al limone, che poi ho degustato e vi consiglio di acquistare, con un sugo leggero è veramente ottima. Unico accorgimento, vi consiglio lasciate la pasta sul fuoco un po’ di più di quanto è scritto. Al dente va bene, piace anche a me, ma non al dente di castoro.

Dove dormire in questa cittadina

Il mio consiglio è di alloggiare in centro. Molti alberghi situati nel  centro possiedono anche piacevoli terrazze sul mare, piscine, la spiaggia privata, e ariose camere vista mare.

  • Hotel Continental

Si trova vicino a Piazza della Vittoria, un lussureggiante giardino di palme e piante secolari. Albergo elegante, belle camere spaziose, possiede una bella terrazza, la Terrazza Vittoria con una vista che spazia sul mare. Qui è anche possibile cenare o bere un drink dopo cena. Non manca la piscina, la Spa e la spiaggia, alla quale si accede con un ascensore interno.

  • Hotel Excelsior Vittoria

Questo albergo sorge sopra un sito archeologico dove si trovava la villa dell’imperatore romano Augusto. Nel 1834 fu costruita Villa Vittoria, seguita da Villa Favorita e in seguito da Villa Rivale. Tutti e tre gli edifici furono poi uniti diventando un albergo. Nelle sue stanze hanno soggiornato re, principi, imprenditori e persone dello spettacolo. Vi arrivò il principe di Galles, Caterina di Russia, la principessa Sissi, la regina Vittoria di Svezia, Enrico Caruso, Brian De Palma, Pavarotti, Bocelli, Lucio Dalla e molti altri. Oltre alle sue eleganti camere, troverete anche qui una splendida terrazza sul mare, con il ristorante Excelsior Vittoria. Presente anche La Pergola, il Bar à Champagne, dove sorseggiare drink e champagne sotto un pergolato di fronte al mare. Piscina, Spa, spiaggia privata e boutique completano l’offerta.

  • Hotel Bellevue Syrene

Tra i più conosciuti hotel di lusso sul mare, il Bellevue Syrene era un’antica dimora patrizia, divenuta poi villa privata e in seguito un hotel. Un appassionato di storia romana, Lord William Waldorf Astor, all’inizio del ‘900, volle realizzare una copia della Casa dei Vettii di Pompei, ovvero la Villa Pompeiana del Bellevue Syrene. Camere sono arredate con elementi di design, alcune suites hanno terrazza e ascensore privato. Oppure piscina riscaldata con idromassaggio.

Provate il ristorante, dove potrete cenare al tramonto, su una ampia terrazza coperta da un fresco pergolato, di fronte al golfo di Sorrento. Se preferite un aperitivo è ottimo il loro Club Lounge. Di fronte all’hotel è situata la spiaggia a cui si accede con una ascensore o con una scalinata ricavata nelle grotte. Presente anche la piscina e la Spa.

  • Relais Blu

Questo delizioso albergo si trova però fuori Sorrento, a Marciano, verso Punta Campanella. Elegante villa con ampie vetrate che si aprono sul mare, possiede solo undici camere, tutte confortevoli. Il ristorante dispone di una terrazza panoramica con vista su Capri. La cucina nasce dalla passione del proprietario per la gastronomia locale. Provate la ricciola in crosta di pane sul suo carpaccio. Molto romantico, adatto per un soggiorno in due, possiede una piscina a sfioro che si confonde col cielo.

Vi consiglio ora un ristorante e beach club a Nerano

Conca del Sogno

Negli alberghi che vi ho descritto sono sempre presenti i ristoranti, ma vi aggiungo questa location che è anche beach club. Conca del Sogno si trova a Nerano, in provincia di Sorrento. Il Beach club è formato da terrazze sul mare, dove si possono affittare ombrelloni e lettini. Si accede al mare tramite scalette, ma si trova anche una spiaggia di ciottoli. Atmosfera piacevole e rilassata per conversare sui comodi divanetti. Si può arrivare dal mare e dispone di un approdo, o in auto percorrendo poi un sentiero. Il ristorante sulla terrazza affacciata sul mare, illuminata dalle candele, offre specialità di pesce.

Alcuni suggerimenti sono strati consigliati dal mio amico Dario, che mi ha suggerito anche alcuni nominativi di Positano, e dalla mia amica Teresa che possiede una casa in questo angolo di paradiso. Vi potete fidare, e vi aspetto per un prossimo tour in Costiera Amalfitana.

 

Conca del Sogno - sorrento

Conca del sogno

Leggi i miei post:

Related Posts

    5 commenti

  1. Alessia
    26 Agosto 2020 at 16:51

    Un sogno ad occhi aperti Sorrento! E tu sei stupenda!

  2. Serena, Facciocomemipare
    26 Agosto 2020 at 22:14

    Mi piacque moltissimo e ne ho un bel ricordo, sono tornata indietro nel tempo. 🙂 Ottimo articolo

  3. RITA AMICO
    27 Agosto 2020 at 19:53

    Altro che weekend! Io a Sorrento ci passerei tutta la vita 😀 Grazie dei preziosi consigli.

  4. Ilmondodichri
    28 Agosto 2020 at 9:30

    Grazie per i super consigli 😍 spero di ritornarci presto ❤️è meravigliosa

  5. maria boiano
    26 Settembre 2020 at 12:03

    Sorrento è favolosa, una meta bellissima sia d’estate che di inverno. Interessanti le tue informazioni.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok