Dove comprare e come abbinare le scarpe furlane - friulane

Dove comprare e come abbinare le scarpe furlane

settembre 7, 2020 by Valentina

Le scarpe furlane o friulane sono molto richieste e desiderate, vediamo dove si possono acquistare.

Questa estate è stata particolarmente felice per le scarpe furlane, e complice un buon autunno continueremo ad indossarle ancora per un po’. Sto parlando delle furlane, o friulane che ormai vedi ai piedi non solo delle fashion addicted ma anche di molte giornaliste, attori, cantanti. Kate Moss le indossa già da un paio d’anni, così come George Clooney. Anche se sono già presenti da qualche anno sul mercato ho visto che quando ne ho parlato con una mia amica, non solo lei, ma anche tutte le persone che conosceva, ne ignoravano totalmente l’esistenza. Allora ci penso io a colmare questa lacuna e se leggi fino in fondo troverai anche i consigli utili per il loro acquisto.

Kate moss furlane

Kate Moss con le Furlane

Dove sono nate le scarpe furlane

Furlane, o friulane, o scarpets o papusse hanno origini antiche. Sono nate nella zona del Friuli come alternativa alle scarpe da lavoro, gli zoccoli. Erano le scarpe dei vestiti buoni, della festa, anche dei matrimoni. Scarpe ricavate da materiali di scarto e cucite dalle donne, che trasformavano queste babbucce in comode calzature. La suola era formata dalla gomma dei vecchi copertoni delle biciclette, i tessuti con stoffe avanzate. Scarpe povere, anche se a volte ricamate e decorate per renderle più eleganti. Si hanno notizia delle furlane già nell’ 800, anche se la sua affermazione inizia nel secolo successivo. Come sempre però ci vuole un elemento catalizzatore, ci vuole uno sbocco commerciale riconosciuto.

CenCe Tak

CenCe Tak

La fortuna delle scarpe furlane parte da Venezia

La furlane approdano a Venezia, al Ponte di Rialto, portate da una famiglia friulana che ne comprende le potenzialità. Venezia è una città dove si cammina molto e dove sono subito apprezzate. Sono le scarpe scelte dai gondolieri, perché la suola in gomma garantiva aderenza e stabilità, e non rischiavano di graffiare la superficie della preziosa gondola. Calde in inverno e fresche in estate spopolarono subito nella Serenissima, ma non solo tra i gondolieri. Anche parecchi nobili le scelsero, perché leggere e silenziose: questo permetteva loro di scivolare di notte fuori dalla stanza per raggiungere le amanti senza farsi scoprire da chi dormiva vicino, e non doveva sapere.

Arrivati a questo punto vi chiederete come sono queste  furlane

Le scarpe furlane sono come delle babbucce, molto comode e leggere, con la suola di gomma (è stata mantenuta, naturalmente nuova) qualcuna anche con un piccolo tacchetto, oppure con un laccio stile scarpa baby.

I tessuti della confezione sono diversi, io le amo in velluto, ma si trovano anche in lino, broccato, stantung  di seta o altri materiali. Semplici o decorate, sono ormai un must have e non solo a Venezia. Se non le conoscevate ancora, ahi ahi, ci penso io.

CenCe Tak

CenCe Tak

Dove acquistare le furlane?

Molti negozi ormai vendono queste originali babbucce, usate indifferentemente sia dagli uomini che dalle donne, ma vi segnalo un marchio che si è specializzato nelle furlane: ViBi Venezia. Brand realizzato dalle sorelle Viola e Vera Arrivabene. Figlie di Gilberto Arrivabene Valenti Gonzaga e di Bianca D’Aosta,  hanno notato come molte loro amiche in visita a Venezia, volessero indossare queste comode calzature per girare tra le calli veneziane, lasciando a casa il tacco 12.

L’idea sfocia nel brand ViBi Venezia nel 2014, dietro le richieste di amiche residenti all’estero. Scelgono le scarpine che vengono realizzate a mano da un abile artigiano friulano, con tessuti di qualità. Hanno anche aperto un sito di e-commerce. Le potete acquistare comunque anche in altre città, non solo a Venezia, anche all’estero, o sui siti e-commerce, e il costo non è eccessivo. Ho già parlato della collezione di questo marchio in un altro articolo, andate a rileggerlo.

Anche il marchio CenCeTak (provincia di Udine) propone delle furlane coloratissime con stoffe pregiate, a volte scelte personalmente dal cliente e colori in tutte le varianti del blu, con bellissime decorazioni.

A Venezia le trovate dalle Calzature Parutto,  a Rialto, mentre a Milano potete acquistarle da Gallon in piazza S.Eustorgio. A Roma andate da Frida.

Vibi Venezia

ViBi Venezia

Quando indossare le furlane?

Sono così versatili che si possono indossare praticamente su ogni capo di abbigliamento. Perfette con i jeans, e in questo caso amo i modelli decorati, per dare una nota di contrasto, o in stile baby con il laccetto. Se indossate dei pantaloni classici, magari a sigaretta,  mi piacciono molto i modelli gondola, a righe orizzontali, sia blu che rosse. I pantaloni sono fantasia magari un po’ ampi? Un altro contrasto va benissimo, con le furlane in lino, per me perfette.

Un abito bianco è rallegrato dalle furlane decorate o in shantung di seta, magari azzurra. Se poi l’abito è romantico o con volants perché non ricorrere ai classici modelli in velluto, magari un bel rosso cardinale? Questo discorso vale anche per un abito in tinta unita. Se l’abito è fantasia, cercherei di abbinare le furlane semplici, in velluto nel tono di colore dominante dell’abito.

vibi venezia friulane

ViBi Venezia

Le puoi indossare anche in occasioni eleganti

Il tubino nero sarà valorizzato dalle furlane scure, in velluto, ma credetemi, non esitate a indossarle con decorazioni floreali, strass, laccetti e nappine.Anche sugli abiti da sera, ne ho viste di elegantissime, blu e oro, che non sfiguravano sotto nessun abito.

Le occasioni per sfoggiare le vostre furlane sono molteplici. Nei viaggi in treno o in aereo non sarà necessario indossare le ciabattine (io me le portavo da casa) e avendo la suola di gomma, anche se trovate qualche pozzanghera sul vostro percorso non sarà un problema. Perfette per lo shopping, qualunque cosa vogliate acquistare, anche un nuovo paio di scarpe, non vi stancherete. Se poi vorrete ballare tutta la sera, nulla di più facile, sarete leggere come una piuma.

Io le abbino con le stesse borse che uso con i sandali o il tacco 12: clutch o borsettine per la sera e shopping bag per il giorno. Sì io di giorno uso molto la shopping bag, perché posso infilarci ogni cosa che mi può essere utile, blocco per appunti compreso. Provare per credere.

Ultimo consiglio: le furlane vestono stretto, quindi sopratutto se decidete di acquistarle online, tenete conto che è necessario un numero in più se il tessuto è leggero, magari due numeri in più per le scarpine in velluto, sopratutto se ricamate. Devono essere aderenti e non dovete perderle per la strada. Non dovete nemmeno però soffrire per le scarpe strette, quindi ricordatevi questo consiglio.

Aspetto di vedervi con le furlane ai piedi, provate e sono sicura che mi ringrazierete.

Leggi i miei post:

Related Posts

    2 commenti

  1. Nicoletta
    7 Settembre 2020 at 15:12

    Anche io, lo confesso, non avevo mai sentito parlare di queste scarpe. Mi sembrano davvero molto versatili! Grazie dell’articolo, molto utile, ora vedo di acquistarle.

  2. RITA AMICO
    7 Settembre 2020 at 20:26

    Le avevo adocchiate da tempo ma non sapevo nemmeno come si chiamassero, optando per il più comune mocassino…adesso grazie a te so come si chiamano. Ottimo articolo.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok