la mer blue heart

La Mer Blue Heart e il suo progetto per salvare gli oceani

giugno 1, 2020 by Valentina

Si celebra l’8 giugno la Giornata mondiale degli Oceani, anche La Mer Blue Heart offre il suo contributo per la salvaguardia dei mari.

Il nostro pianeta sta vivendo un momento difficile, tutto il nostro ecosistema è in una situazione di pericolo, quindi anche La Mer Blue Heart espone il suo progetto in difesa del nostro mare.  Pensateci se per nuotare nelle fresche acque del mare dovete farvi largo tra bottigliette, sacchetti, carte delle merendine. Vi è mai capitato? Purtroppo a me sì, acque di un fantastico blu dove immergermi e a poca distanza dalla riva piatti e vaschette alimentari. Le acque degli oceani occupano tre quarti del nostro pianeta e nelle acque vivono milioni di specie animali. Tutti contribuiscono al benessere del pianeta svolgendo funzioni importantissime, compreso l’essere cibo. Ma stiamo distruggendo la fauna degli oceani con il nostro comportamento. Per questo motivo l’8 giugno si celebra la Giornata mondiale degli oceani.

Questa giornata è stata creata dal governo canadese nel 1992, dopo il Summit della Terra che si era tenuto a Rio de Janeiro. Questa ricorrenza è riconosciuta dalla Nazioni Unite dal 2008. L’obiettivo di questa celebrazione è di ricordarci che gli oceani stanno soffocando, grazie all’incoscienza degli animali a due zampe che stanno uccidendo quelli marini. E’ importante quindi provvedere a ripulire gli oceani dalle tonnellate di plastica (si calcola almeno 8 milioni) che ogni anno finiscono nel mare.

giornata degli oceani

Il piatto di plastica ritorna in tavola come cibo

La plastica ha un impatto disastroso sulla salute degli animali marini e dell’intero ecosistema. La plastica comune infatti non è biodegradabile, poi col tempo si sfarina e diventa microplastica. Simile al plancton, la microplastica viene ingerita dai pesci e da tutte le specie presenti. Se come me amate il pesce, e lo consumiamo a tavola, possiamo mangiare pesci nutriti con microplastica, con conseguenze per il nostro corpo.

Non sono solo queste le conseguenze dell’inquinamento dei mari. Le acque degli oceani aiutano anche a regolare il clima sulla terra, e noi parliamo di clima ballerino senza pensare alle cause. Con le acque che si surriscaldano, i coralli delle barriere coralline, lentamente si stanno sbiancando. L’alga che vive in simbiosi con loro si allontana e i coralli diventano come una foresta secca.

Molta della CO2 che produciamo tutti i giorni finisce nei mari, e questo rende le acque più acide. E’ difficile non usare l’auto diciamolo, però l’acidità dei mari impedisce ai pesci di orientarsi o di sfuggire ai predatori. I molluschi non riescono a costruirsi la conchiglia protettiva e aumenta la crescita di alghe.

La Mer Blue Heart

La Mer Blue Heart

Ognuno di noi può fare qualcosa, e anche le case di cosmetici hanno avviato progetti per contrastare l’inquinamento come La Mer Blue Heart.

Alcuni brand di cosmesi hanno scelto di collaborare con associazioni che si occupano della difesa dell’ambiente. Rilastil ha scelto Marevivo, organizzando una serie di giornate per ripulire le spiagge dai rifiuti, Clarins collabora con Plastic Odyssey, una barca che trasforma i rifiuti di plastica non riciclabile in carburante navale, e li raccoglie in ogni scalo. Così La Mer partecipa a questa giornata con la missione La Mer Blue Heart.

Per ogni post pubblico che utilizza l’hastag #LaMerBlueHeart e #LaMerDonation insieme, doneranno $25 fino a $550.000 al fondo La Mer Blue Heart Oceans, per attuare nel 2020 dei progetti di sensibilizzazione con i giovani sulla salvaguardia degli oceani. Sarebbero da sensibilizzare anche i meno giovani, secondo me, perché i bambini prendono l’esempio dagli adulti. Se vedono quindi che mamma abbandona i rifiuti in spiaggia, perché non devono farlo loro?

Il fondo si impegna anche a sostenere la protezione degli habitat marini per garantire un futuro ai nostri mari.

Ogni anno il team di La Mer e le loro famiglie partecipano ad iniziative per ripulire le spiagge. Quest’anno il progetto comprende l’educazione e la responsabilizzazione dei giovani, per avviare un cambiamento nelle loro comunità, aiutando così i nostri mari a sopravvivere. La Maison in questa occasione offre una confezione di crema Blue Heart Creme de la Mer in edizione limitata. La confezione di questa lussuosa crema è caratterizzata da un disegno ad acquerello ispirato alle onde increspate dei nostri mari. Un modo per rappresentare l’idratazione della pelle che si rinnova ogni giorno come il nostro mare.

la mer skincolor_Radiant_Skin_Tint_SPF_40ml

la mer skincolor Radiant

Come sono nati i prodotti La Mer?

Niente succede per caso.  Tutto è iniziato quando il Dottor Max Huber, negli anni 50, durante un esperimento scientifico, si procurò delle gravi ustioni al viso, che all’epoca erano giudicate incurabili. Poiché riteneva che il mare fosse una risorsa miracolosa, cercò con le sue conoscenze e diversi esperimenti, il modo di rinnovare la pelle per eliminare le ustioni. Usò l’alga bruna marina unendo altri ingredienti come magnesio, potassio, calcio, vitamina C,E,B, germe di grano, e altri ingredienti.

Tutto raccolto in una specie di brodo magico,  con un lungo procedimento di fermentazione, usando la luce e il suono per trasformare gli ingredienti lentamente. Alla fine riusci a realizzare un prodotto che chiamò Miracle Broth tm, un brodo miracoloso. Con questo elisir di rinnovamento cellulare riuscì a guarire la sua pelle, e il Miracle Broth ed è alla base della linea La Mer.

Le alghe brune sono raccolte al largo dell’isola di Vancouver in Canada, poiché sono l’ingrediente fondamentale di Miracle Broth tm. Ogni volta che nasce una nuova linea, il prodotto è arricchito con alcune gocce della linea precedente, in modo da mantenere un legame continuo con il prodotto originale, come l’onda del mare che si riforma. La base della lavorazione è la fermentazione, dove gli ingredienti sono trasformati così in micronutrienti che la pelle può assimilare. Un processo che dura circa 4 mesi, potenziato dall’energia della luce e dei suoni, per ottenere un concentrato molto efficace.

La Mer comprende una vasta gamma di prodotti per tutte le esigenze

Il marchio La Mer nel tempo è diventato icona di bellezza, sopratutto la Creme, ma non solo. Tutta le gamma della linea ha prodotti  idratanti e rigeneranti. Troviamo trattamenti per il viso, per il contorno occhi, sieri, maschere, anche maschere da viaggio e prodotti per il corpo.

Se volete associare i benefici del rinnovamento cellulare con l’esigenza di un make up perfetto, da giugno è disponibile Radiant Skin Tink,  una crema colorata di trattamento per mostrare una pelle che non soffre il grigio dell’inverno.

Ultima raccomandazione: dopo tutto il discorso sulla plastica non abbandonate la mascherina o i guanti per strada, fate le brave! E voi cosa ne pensate? Vi siete mai curate la pelle con prodotti del mare?

Leggi i miei post:

    29 commenti

  1. Cristina Petrini
    1 Giugno 2020 at 12:50

    Ho molto a cuore la causa ambientale ancor più quando la stessa viene promossa da brand di cosmesi, in questo caso trovo ottimo l’abbinamento e sicuramente io farò la mia parte!

  2. Angela Monetta
    1 Giugno 2020 at 12:53

    Interessante la crema e tutta la linea dei prodotti. Trovo incoraggiante che case produttrici di cosmetici inizino a far sentire il loro impegno per la salvaguardia dell’ambiente. Probabilmente non è facile andare controcorrente, ma ne vale la pena. Articolo scritto in maniera brillante, scorrevole e piacevole da leggere 🙂

  3. Sara - Il pesciolino d'argento
    1 Giugno 2020 at 14:05

    Diffonderò l’iniziativa e spero che possa effettivamente dare un contributo concreto alla causa. La gente non si rende conto dei danni che sta arrecando all’ecosistema, a quello marino in particolare, è una vergogna.

  4. Federica Manoni
    1 Giugno 2020 at 14:55

    Ottimo articolo, interessante, non sapevo di questa giornata ne terrò conto. Poi vorrei provare la crema in edizione limitata.

  5. eva paris
    1 Giugno 2020 at 15:17

    Una linea di prodotti che proverei volentieri, anche per questa loro politica di salvaguardia degli oceani che approvo pienamente.

  6. Katrin Poe Mg
    1 Giugno 2020 at 16:20

    Spero vivamente che diano un contributo più che sostanzioso, oltre alla cifra proposta da loro. Conosco questa ditta e ricordo che, a parte il costo, non è ne cruelty free ne tantomeno vegan, io uso prodotti eco-bio che davvero rispettano l’ambiente, esistono tantissime realtà cosmetiche ed eccellenti alternative. Ecco perché ho abbandonato la cosmesi tradizionale, passando a prodotti preferibilmente cruelty free, il tuo è un bellissimo articolo, scritto bene e l’idea è davvero interessante. Poi se alcune aziende lasciassero perdere determinate politiche aziendali la situazione sarebbe notevolmente migliore. Questo è il mio pensiero.

  7. Selvaggia Capizzi
    1 Giugno 2020 at 16:23

    Mi sembra un’ottima iniziativa e userò gli hashtag, a me è successo a Bali, un mare bellissimo che vomitava solo rifiuti di plastica….

  8. Zelda
    1 Giugno 2020 at 17:15

    La Mer Blue Heart ha realizzato un bel progetto per salvare gli oceani. Ho provato una crema simile a base di prodotti del mare utili per la pelle grassa, ma voglio provare anche i loro.

  9. Amalia
    1 Giugno 2020 at 18:50

    Un progetto davvero eccellente, non lo conoscevo. Un applauso a quest’azienda. Questi prodotti la mer li vedo molto interessanti.

  10. Tessy
    1 Giugno 2020 at 18:57

    Ottima idea quella di associare un brand con questo nome ad un’edizione limitata. Sono d’accordo, purtroppo la plastica fa davvero disastri nei nostri mari, si potesse farne a meno!

  11. fra
    1 Giugno 2020 at 19:07

    Un prodotto di valore, azienda con prodotti di qualità, ma soprattutto davvero molto bello ed interessante il progetto per aiutare gli oceani.

  12. Isabella
    1 Giugno 2020 at 19:19

    Questo marchio é molto interessante sia il messaggio ecologista che la qualità dei prodotti che propone, lo proverò.

  13. Maria Domenica Depalo
    1 Giugno 2020 at 21:53

    Preservare l’ambiente e proteggere gli ecosistemi terresti e marini è fondamentale. Siamo tutti interconnessi tra noi: non dobbiamo mai dimenticarlo. Quindi ben venga questo tipo di iniziativa.

  14. Veronica
    1 Giugno 2020 at 22:36

    Hai fatto benissimo a puntualizzare quanto sia dannosa la plastica, soprattutto per l’ecosistema marino. Molti ancora sono ignoranti sull’argomento e non capiscono quanto tutti dobbiamo giocare la nostra parte nel ridurre la plastica. L’iniziativa poi è davvero fantastica, non la conoscevo e cercherò di partecipare nel mio piccolo.

  15. Valeria
    1 Giugno 2020 at 23:48

    Articolo super interessante! Ognuno.di noi dovrebbe davvero fare qualcosa per il pianeta! Bella iniziativa questa di La Mer voglio vedere i loro prodotti.

  16. Manu
    2 Giugno 2020 at 8:25

    Io la penso come te, bisogna limitare la plastica e non abbandonarla in giro così…conosco la linea la mer e la trovo davvero avanti anche grazie alla sua filosofia.

  17. Elisa
    2 Giugno 2020 at 10:29

    Veramente un bel pensiero, che fa riflettere. Il problema della plastica negli oceani è da un po’ che lo sento, e a volte ne ho vista anch’io. Guarderò il sito per provare questi prodotti !!

  18. Cristina Giordano
    2 Giugno 2020 at 12:11

    Ciao non conoscevo l’iniziativa ma l’apprezzo, dobbiamo escludere assolutamente la plastica dai mari. Conosco La Mer è un ottimo marchio e acquisterò questo prodotto.

  19. Cristina
    2 Giugno 2020 at 12:34

    La Mer è un brand eccezionale e sono felice di questa iniziativa. Ma lo sai che non sapevo nulla di come sono nati questi prodotti? Che storia incredibile!

  20. M.C.Pirani
    2 Giugno 2020 at 21:51

    Mi pice molto a filosofia di questo marchio, non lo conoscevo ma lo trovo veremente interessante anche per la tipologia di prodotti che propone.

  21. Veronica
    3 Giugno 2020 at 2:57

    Uno dei miei brand preferiti! Immancabile anche quest’anno l’impegno di La Mer, appuntamento fisso che mi piace seguire.

  22. Tania
    3 Giugno 2020 at 4:13

    Molto interessante questa linea di prodotti! Soprattutto il fatto che siano stati ispirati dal mare! Voglio veramente provare questa linea. Spero si riesca a fare qualcosa per ridurre la plastica.

  23. Rita
    3 Giugno 2020 at 10:39

    Un articolo che racchiude tante informazioni davvero interessanti e di spessore! Un progetto importante che mi ha affascinata!Mi è piaciuto questo articolo.

  24. lucia di tommaso
    3 Giugno 2020 at 10:53

    HAI PERFETTAMENTE RAGIONE, MANGIAMO PLASTICA E RIFIUTI TOSSICI PER VIA DEL MARE INQUINATO.TROVO CHE L’AZIENDA DOVREBBE ESSERE D’ESEMPIO A MOLTE ALTRE, UN’INIZIATIVA LODEVOLE

  25. Francesca Maria
    3 Giugno 2020 at 13:15

    La Mer è una azienda che mi piace molto. I loro cosmetici sono davvero di qualità superiore, bella iniziativa, complimenti.

  26. Nicoletta
    3 Giugno 2020 at 15:52

    Devo dire che l’iniziativa della Giornata mondiale degli oceani è diventata praticamente indispensabile, soprattutto alla luce dell’uso di mascherine e guanti monouso che purtroppo è diventato massiccio…proverò i loro prodotti.

  27. monica
    3 Giugno 2020 at 17:04

    Lodevole l’attenzione e l’impegno rivolti a sostenere la tutela degli habitat marini. Facciamo sempre troppo poco per proteggere il nostro pianeta. Interessante questa linea di prodotti.

  28. anna
    3 Giugno 2020 at 22:03

    Davvero una bellissima iniziativa e sono contenta che sia l’8 giugno….. il giorno del mio compleanno. Conosco davvero molto bene il brand, eccellente

  29. Manuela Iannacci
    4 Giugno 2020 at 16:41

    I prodotti Le Mer sono davvero ottimi e ora con questo loro nuovo progetto fanno anche del bene!

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok