Dove andare a Portofino e dintorni – Vacanze in Italia

giugno 8, 2020 by Valentina

Se pensiamo alle vacanze, magari per riscoprire il nostro territorio, vi suggerisco dove andare a Portofino e dintorni, perché sono sicura che non conoscete tutto.

Penso che i miei suggerimenti su dove andare a Portofino e dintorni non li conoscete completamente, e potrete fare così una vacanza che vi sembrerà diversa. Non ci credete? Leggete fino in fondo e lo scoprirete. Mi rivolgo ai non milanesi, conoscete bene il golfo del Tigullio? Non preoccupatevi vi guido io, e vi mostrerò panorami e bellezze da ricordare, poi sfatiamo la leggenda che vede i liguri un po’ chiusi e burberi.

Cominciamo a dire che la Liguria è servita abbastanza bene da una buona autostrada, il treno che ferma in tutte le stazioni, gli autobus, e vi voglio parlare delle cittadine di Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino.

Castello di Rapallo

Castello di Rapallo

Cosa fare e vedere a Rapallo

Rapallo si è allargata nel tempo a dismisura diventando una cittadina, con diverse opzioni per ogni fascia di età. Una cittadina tranquilla, con un porto, il lungomare Vittorio Veneto, ampio ed arioso, con giardini, palme, panchine, bar, ristoranti e alberghi. Subito all’interno, nel centro storico, i caruggi, vicoli stretti e tortuosi tipici di ogni località ligure. Non solo mare, potete visitare il cinquecentesco Castello di Rapallo, ideato come struttura difensiva alla metà del XVI secolo, ora sede di esposizioni e mostre, oppure il Santuario di Montallegro. Un importante luogo di culto mariano, dove si può arrivare comodamente con una funivia. Su questo monte che si chiamava Mons Leti (monte letale, della morte) apparve la Madonna e da allora si chiamò Mons Laetus (lieto, quindi Montallegro). Ogni anno, questo anniversario si festeggia ai primi di luglio con la festa patronale e uno spettacolo pirotecnico.

Santa Margherita Ligure bynight

Nei miei suggerimenti dove andare a Portofino e dintorni vi offro qualche consiglio sulla conosciuta e mondana  Santa Margherita Ligure.

La cittadina si distende sul lungomare e di solito è difficile trovare camere libere negli alberghi, ma per fortuna ve ne sono molti, anche nei carrugi interni. Alcuni sono alberghi storici, come Imperiale Palace, in stile liberty con balconate, terrazze sul mare, una piscina immersa nel verde e la spiaggia privata. Nel centro del paese, un hotel moderno ed elegante, Il Santa Margherita Palace & Spa, e sulla strada per Portofino, un altro hotel storico, classe 1903, il Grand Hotel Miramare. Dopo la guerra, questo hotel è stato acquistato da un imprenditore milanese, ed è stata una delle location preferite dal jet set internazionale durante la dolce vita, con la sua spiaggia e il suo night club. Ritrovate ancora adesso un’atmosfera di classe in chiave moderna, con un parco e un giardino fiorito, la piscina e la spiaggia privata.

Arrivati a Santa Margherita vi consiglio di muovervi a piedi. Non vi sono grandi distanze, io anche di sera mi muovo così. Tacco 12 nella borsa e infradito ai piedi, una passeggiata et voilà.

Cosa vedere a Santa Margherita

Vi consiglio assolutamente Villa Durazzo, una villa secentesca, residenza della famiglia Durazzo, ora proprietà del comune. Nella villa, dove spesso si svolgevano eleganti serate con ospiti internazionali, si trova un museo, appartamenti che hanno mantenuto gli arredi originali, il salone degli stucchi con il soffitto affrescato, e una importante quadreria. Tutto al’interno di un parco secolare. Agrumeto, giardino all’italiana, statue e fontane, tutto il percorso riesce a trasmettere un senso di rilassatezza e di calma.

Vicino a Villa Durazzo troverete il cinquecentesco Castello di Santa Margherita, fatto costruire dalla repubblica di Genova come difesa contro i pirati. Oggi è uno spazio espositivo per mostre e location di eventi.

scampi alla Ö Battj - dove andare a Portofino

scampi alla Ö Battj

Adesso preparatevi che vi segnalo alcuni ristoranti dove rimettersi in pace con il mondo.

Se vi consiglio dove andare a Portofino e dintorni, la gastronomia ha un ruolo importante. Sono tutti locali storici che hanno mantenuto le nostre tradizioni italiane. In alcuni ho cenato personalmente, altri me li ha consigliati il mio amico Mariofilippo, e mi fido di lui perché sa che, come dice Camilleri, sono piuttosto camurriosa nel mangiare. Fin da bambina.

Se volte immergervi nella natura nel Monte di Portofino, vi consiglio il mitico Ristorante da Ö Battj

Locale aperto a Portofino nel 1963 da Battista Costa, detto Battj, che in seguito si trasferisce nell’entroterra a Santa Margherita Ligure. La cucina è tradizionale, del territorio, ma dovete assolutamente provare gli scampi alla Ö Battj. Una ricetta segretissima, che si tramanda in famiglia, inutile chiederla. Gli scampi sono teneri e succosi, cotti interi con un gusto di limone e altro che non ci dicono. Però li dovete mangiare con le mani, è una regola. Molto buoni anche i mandilli de sea al pesto, ovvero fazzoletti di seta. Una ricetta tipica ligure, formata dalla sfoglia sottile delle lasagne, che assume così la forma di fazzoletti.

Vi piace l’atmosfera retrò? Scegliete il ristorante gourmet Novecento, il ristorante dell’ Hotel Imperiale. Sala da pranzo in stile Belle- Epoque, con il soffitto affrescato, colonne di marmo e lampadari di Murano, offre la cucina dello chef Luigi Tessitori.

Al contrario se volete mangiare con i piedi nell’acqua, scegliete Capo Nord o Langosteria

Un ristorante sugli scogli, quasi a Paraggi, sulla strada per Portofino. Una veranda proprio sul mare, dove potrete gustare dell’ottimo pesce crudo. Attenzione, non lo vedete dalla strada, ad un certo punto compare l’insegna del ristorante accanto alle scale per scendere, mi raccomando non bloccate l’auto di colpo. Potete anche trascorrervi la giornata, affittare un lettino e rimanere sul mare fino a cena.Frequentato spesso da vip e celebrities, da George Clooney a Beyoncé, calciatori, politici e stilisti.

Alzi la mano chi non conosce il ristorante Langosteria a Milano. Bene non vedo mani alzate, il locale ha aperto una sede anche a Paraggi. Sempre pesce fresco e crostacei nella tradizione della Langosteria, pieds dans l’eau, come piace ai milanesi,  presso i Bagni Fiore. Un menù spezzafame per la spiaggia, la cena sul mare la sera.

Non dimentichiamo che Santa Margherita è una cittadina balneare, e nonostante la costa rocciosa, ci sono parecchie spiagge. Non troverete distese di sabbia, ma se volete trascorrere la giornata in spiaggia con il vostro amato quattro zampe, esiste una spiaggia dedicata ai cani. Bau Bau Beach, appena dopo il Covo di Nord Est, che non è solo un noto locale notturno, ma anche Beach club, sulla strada per Portofino.

langosteria Paraggi

langosteria Paraggi

Vediamo adesso dove andare a Portofino

Per raggiungere Portofino, oltre all’auto e il treno, potete arrivare con un battello o meglio ancora, se desiderate camminare, attraverso il Sentiero dei Baci. Si tratta di un sentiero panoramico, che vedrete pubblicizzato da un cartello sulla statale per Portofino. Vi porterà a destinazione in circa due ore di cammino. Una passeggiata attraverso i boschi da dove ammirare la baia di Portofino e credetemi molto instagrammabile.

Siete nell’area del Parco di Portofino, 8o km tutti da percorrere, e potrete scoprire antichi eremi, l’Abbazia di San Fruttuoso, o il Castello Brown. Castello costruito nel X secolo, che difese Portofino dall’attacco di una flotta veneziana, venne poi ampliato e fortificato dalla repubblica di Genova. Conquistato poi nel 1867  da Napoleone,  fu abbandonato e dismesso. Lo acquistò il console inglese Yeats Brown per settemila lire, e lo trasformò in residenza privata. Si può visitare il castello con i suoi giardini, e le sue terrazze offrono la vista completa del golfo del Tigullio.

Come vedete ci sono diverse opportunità su dove andare a Portofino. Sempre all’ interno del Parco del Tigullio si possono unire eco-benessere  e tradizione, effettuare tour guidati enogastronomici, lezioni di cucina ligure, sessioni di pilates e yoga al Molino del Gassetta (dove potrete anche acquistare prodotti tipici) e Prato wellness farm con rigeneranti massaggi. Alla punta estrema della penisola, sempre tra sentieri immersi nei boschi e pineta mediterranea, troverete anche il Faro di Portofino, da dove ammirare il paesaggio marino nel belvedere, e rilassarvi nel comodo bar.

Abbazia di San Fruttuoso

Abbazia di San Fruttuoso

Dove dormire a Portofino

Al Belmond Splendido Mare. Hotel storico, nella famosa piazzetta, con l’ elegante ristorante Chuflay direttamente sulla piazza. Solo 14 camere e per chi vuole strafare c’è la suite Ava Gardner, dedicata alla famosa attrice hollywoodiana che amava Portofino. Occupa l’intero ultimo piano dell’albergo e ha una spaziosa terrazza privata sul mare, ideale per cocktail e ricevimenti.

La versione più grande dello stesso albergo (Belmond Splendido) è in una zona più panoramica di Portofino, con il ristorante La Terrazza, una piscina riscaldata con acqua di mare, immersa nei giardini, con la possibilità di pranzare a bordo piscina anche con la pizza, un centro benessere e un campo da tennis. Alla Terrazza, se volte rilassarvi alla brezza della sera in un ambiente raffinato ed esclusivo, è presente un piano bar.

Dove andare a Portofino - panorama dal Belmond Splendido Mare

panorama dal Belmond Splendido Mare

Come sfruttare il mare a Portofino

La cittadina è molto carina,  ma dopo aver esplorato per bene la piazzetta e i negozietti tipici dei caruggi interni, vorrete sapere dove andare a Portofino per godervi un po’ di mare. La costa è rocciosa, sarà quindi un susseguirsi di calette e piccole spiagge prevalentemente di sassi. Spostatevi alla spiaggia dell’Olivetta, troverete un mare splendido e cristallino, oppure potete raggiungere, a piedi o in barca, non ci sono altri modi, la Cala degli Inglesi, una bellissima piccola spiaggia di enormi sassi sul mare. Se rimanete a Portofino dovete assolutamente visitare San Fruttuoso di Camogli, una famosa abbazia e la sua spiaggia. Vi dico subito che è gettonatissima, quindi è spesso affollata. Per arrivarci, vi sono i battelli o le barche.  Non perdetevi il Cristo degli abissi, una statua di bronzo di Cristo con le braccia aperte verso il cielo, in segno di pace, posta nel 1954 a 17 metri di profondità.

Dove andare a Portofino - ristorante puny

ristorante puny portofino

Vediamo ora dove mangiare a Portofino

L’anno scorso ha riaperto un locale storico, il Pitosforo, preso in gestione da Carlo Cracco. Affacciato sul porto, qui si potevano incontrare molte celebrities da Mastroianni a Liz Taylor, Catherine Deneuve, la contessa Augusta, Denzel Washington, Naomi Campbell, Bocelli, Sting. Nel centro della piazzetta invece trovate il Ristorante Puny, che da due generazioni propone piatti della tradizione ligure. Mitico locale gestito dagli anni sessanta da Luigi Miroli, ribattezzato Puny. Ha visto passare politici, imprenditori, vip, stelle dello sport, che sceglievano questo locale non solo per la cucina ma anche per l’assoluta privacy. Sempre presente Berlusconi, gli Agnelli, Madonna, Armani, Beyoncé, Bill Gates, il titolare ha perfino cucinato per il Papa nel 1998.

Un altro ristorante sempre nella piazzetta è Da Tripoli, una cucina ligure e di pesce, un locale semplice ma caratteristico. Volete mangiare su una chiatta galleggiante? La Gritta. Nato come American bar, negli anni 60 e 70 diventò il luogo d’incontro del jet set internazionale e delle teste coronate, con mitici attori come John Wayne e la contessa Augusta. Ancora oggi si trovano personaggi dello spettacolo, ed è anche un ristorante di cucina creativa, con pesce freschissimo.

Focaccia di Recco

Focaccia di Recco – PH: robadadonne.it

I miei consigli sulla cucina ligure

La cucina ligure per chi ama lo street food offre molto: amo la focaccia di Recco, uno strato di sfoglia con sopra la prescinseua, ovvero il prodotto caseario che si ottiene dal latte appena cagliato. Mi piacciono le loro frittelle di verdura, le acciughe, la farinata di ceci e la panissa.

Ricordo quando accompagnavamo la nonna a Rapallo, mia madre spariva nel caruggio drito e riemergeva dopo un’ora con due borse di trombette (zucchine liguri allungate, più dolci e saporite) prescinseua, i pansoti fatti col prebuggiun ( erbe tipiche della liguria) i ravioli di borragine, la salsa di noci. Il pesto no, è sacro, e mia mamma lo prepara lei col basilico ligure, aglio, pinoli, olio extravergine di oliva e sale grosso, e alla fine pecorino romano grattugiato. E se volete la ricetta tradizionale, quando mettete la pentola sul fuoco, aggiungetevi una patata sbucciata che cuocerà con la pasta, e una manciata di fagiolini tagliati a pezzi. Meglio le trofie, rispetto alle trenette, assorbono meglio il pesto.

yacht club Portofino

Yacht Club Portofino

Siamo in una città di mare, non dimentichiamo barche e regate

Portofino è la sede estiva del Yacht Club Italiano di Genova. Una sede piccola ma con una terrazza giardino che si affaccia sulla baia dove cenare. Naturalmente è riservato ai soci e ai loro ospiti. E’ il centro operativo di importanti regate e di eventi sociali di prestigio. Si tratta del più antico club velico italiano, nato alla fine dell’Ottocento a Genova, che ha avuto come obiettivo l’idea di diffondere la cultura dello yachting.

Nella loro storia, coppe e medaglie vinte, e tra i loro soci risulta anche il Premio Nobel per la fisica Guglielmo Marconi. Il grande inventore fece esperimenti sulle onde radio, a bordo della sua nave Elettra, a Genova, riuscendo ad accendere le luci del municipio di Sidney. Molti i loro progetti, in collaborazione con la Marina Militare, tra cui il recupero e il miglioramento della qualità di vita di soggetti fragili o con disabilità a bordo di un brigantino di 60 metri. Se vi interessano le regate, sono molte le gare alle quali il club partecipa, e organizzano anche corsi di vela.

spiaggia del carillon - Paraggi

spiaggia del carillon – Paraggi

Dove andare a Portofino e dintorni la sera

Anche la sera avete la possibilità di trascorrere momenti piacevoli. A Santa Margherita trovate il Covo di Nord Est, ricostruito dopo la mareggiata dell’anno scorso. Il locale è anche beach club e garden, perfetto per gli aperitivi, ma potete anche cenare in una grotta. Il ristorante Bongustaio letteralmente scavato nella roccia, è molto caratteristico. Poi naturalmente la discoteca all’aperto.

Spesso mi sposto al vicino Carillon di Paraggi, un locale che esiste dagli anni ’40. Nato come tendone per i bagnanti nel ’36, è cresciuto nel tempo, rimanendo però sempre un punto fondamentale per il divertimento in un ambiente esclusivo. Anche il Carillon è beach club di giorno, dove affittare lettini e ombrelloni. Un ristorante Dom Pérignon molto elegante, sul mare e la discoteca.

Sempre a Santa Margherita una simpatica serata la potete trascorrere al Miami Cafè, nella piazza. Potrete sorseggiare un aperitivo accompagnato da stuzzichini e specialità liguri, o intrattenervi nel dopocena con dj set. Questo è il luogo di ritrovo dei giovani milanesi in trasferta. Un altro locale per le vostre serate è il Tortuga American bar sul porto. Un locale dall’atmosfera romantica e rilassante, adatto più a coppie.

A questo punto avete tutte le informazioni per sapere dove andare a Portofino: o vi ho annoiato, e mi avete abbandonato, oppure avete resistito e avete più notizie di wikipedia. Vogliamo esplorare il golfo del Tigullio? Aspetto i vostri commenti.

Leggi i miei post:

    38 commenti

  1. Annalisa Trevaligie-Travelblog
    8 Giugno 2020 at 13:28

    Noi siamo in Liguria almeno una volta l’anno, avendo parenti a Rapallo, e queste zone sono per noi una seconda casa. Santa Margherita è la mia città preferita, anche se Portofino rimane la più instagrammabile. Per quanto riguarda la gastronomia, spesso ci Si imbatte in menu turistici, ma tu sei riuscita ad andare nei ristoranti più tipici della zona. Complimenti!

  2. Selvaggia Capizzi
    8 Giugno 2020 at 15:08

    Ci sono stata più volte in queste zone, sempre per lavoro e mai per vacanza, infatti non conoscevo alcuni luoghi. Ci devo tornare da turista!

  3. Erika Scheggia
    8 Giugno 2020 at 15:35

    Rapallo e Portofino sono molto belle come città sia per chi ama il mare sia per chi ama le città d’arte o è sempre alla ricerca di qualcosa di particolare. Essendo io amante dell’arte e cultura, la visita ai castelli è stata quasi d’obbligo quando ci sono stata e li consiglio vivamente. bellissimi sia all’esterno, immersi nel verde caratteristico di quelle zone sia all’interno. Santa Margherita Ligure invece non la conosco, ma vedrò di farlo.

  4. Sabrina
    8 Giugno 2020 at 17:21

    Una mini guida praticamente perfetta!Grazie per i tuoi consigli. Voglio andare in Liguria e fare qualche giorno a Portofino, ho segnato tutto.

  5. Antonella
    8 Giugno 2020 at 18:07

    Non ho mai avuto la fortuna di visitare Portofino ma la sua fama per le sue acque cristalline, ottimo cibo e soprattutto il glamour è apprezzata in tutto il mondo!!!

  6. eva paris
    8 Giugno 2020 at 18:10

    Dalle foto che vedo penso proprio che sia un posto meraviglioso, appena posso ci andrò e seguirò i tuoi consigli. Ottimo articolo.

  7. Fra
    8 Giugno 2020 at 19:06

    Una terra che ho nel cuore e che amo particolarmente. Conosco molto bene questi luoghi e li trovo meravigliosi. Non sapevo del sentiero dei baci e di alcuni ristoranti, ci andrò.

  8. amalia occhiati
    8 Giugno 2020 at 19:09

    Conosco Portofino, una cittadina davvero molto carina. Un luogo davvero consigliato per passarci le vacanze. Sono posti davvero unici. Ottimo articolo.

  9. Maria Domenica Depalo
    8 Giugno 2020 at 20:47

    Che bell’articolo pieno di proposte per trascorrere delle piacevoli vacanze in luoghi bellissimi. Personalmente vorrei visitare il suggestivo Santuario di Montallegro.
    Maria Domenica

    • Romina Longo
      30 Novembre -0001 at 0:00

      La Liguria, regione che purtroppo non ho mai visitato ma che è nei miei piani andare a vedere. Un po’ perché ho una grande amica che è di quelle zone e me ne parla sempre bene, un po’ per curiosità… Questo post mi è piaciuto proprio tanto ed è pieno di informazioni e consigli molto utili per me

  10. Cristina
    8 Giugno 2020 at 21:12

    Una zona che adoro! L’abbazia di San Fruttuoso poi insieme a Portofino evoca ricordi bellissimi!Molto bello l’articolo.

  11. Nicoletta - Viaggiatori per Caso
    8 Giugno 2020 at 21:28

    Sono una vera amante della Liguria e ho visitato un po’ tutte le zone di cui parli. In particolare sono stata più volte alla bellissima Abbazia di San Fruttuoso. A tal proposito vorrei aggiungere che la spiaggia di San Fruttuoso è molto gettonata anche da chi fa trekking e ama la montagna, perchè ci sono diversi sentieri super panoramici che arrivano lì senza dover prendere il battello! Ottimi spunti comunque sul tuo articolo.

  12. alessandra
    9 Giugno 2020 at 7:34

    Devo essere sincera la Liguria mi manca come regione, mi piacerebbe visitarla, per il momento prendo nota dei tuoi consigli

  13. Lucia
    9 Giugno 2020 at 8:00

    In Italia abbiamo davvero tantissimi posti da visitare uno più bello dell’altro e quest’anno è l’occasione giusta per poterli riscoprire sono stata a Portofino qualche anno fa, e lo consiglio a tutti di andarci è un posto incantevole

  14. mary pacileo
    9 Giugno 2020 at 11:14

    il genere di vacanza che piace a me, una meta nuova da scoprire, grazie per i tuoi consigli

  15. Giusy Loporcaro
    9 Giugno 2020 at 15:29

    Confesso che questa è una zona che non ho mai visitato ma so essere davvero splendida e le tue foto lo confermano. Grazie per i consigli, chissà potrebbero tornarmi utili questa estate!

  16. Zelda
    9 Giugno 2020 at 16:22

    Sono stata a Rapallo, un bellissimo paesino di mare e ricca di tanta storia e arte. Le altre citate le potrò visitare la prossima settimana, seguirò i tuoi consigli.

  17. Kiki Tales
    9 Giugno 2020 at 17:01

    Sai che non ci sono mai stata? Ma mi piacerebbe tantissimo visitarla questa estate! Bellissimo articolo la tua descrizione mi ha invogliato.

  18. Helene
    9 Giugno 2020 at 23:00

    Conosco un po’ questi luoghi ma è ormai da un po’ che non torno. Prima o poi devo organizzare un nuovo tour a Portofino e dintorni.

  19. fede
    10 Giugno 2020 at 6:20

    Non sono mai stata da quelle parti, luoghi stupendi e buon cibo, accoppiata perfetta. Il tuo bellissimo articolo mi ha offerto una nuova destinazione per le vacanze. Ci voglio andare.

  20. Manuela Iannacci
    10 Giugno 2020 at 7:39

    Mi piacerebbe tanto andare a Portofino …e comunque mi sono segnata i tuoi consigli sui ristoranti!

  21. Cristina Petrini
    10 Giugno 2020 at 13:08

    Sono luoghi davvero bellissimi insomma mi hanno sempre attratto anche se ho visitato e viaggiato più nella parte opposta di Liguria!

  22. Marina Napolitano
    10 Giugno 2020 at 17:47

    Un posto bellissimo che spero presto di visitare, solo leggendo le tue parole mi hai fatto viaggiare con l’immaginazione

  23. Rita
    10 Giugno 2020 at 18:02

    So che Portofino è una meta turistica molto amata..e, guardando le foto e leggendo l’articolo, mi hai proprio data la certezza di quanto merita di essere visitata e merita tanto turismo! Ho già deciso di andarci e provare i ristoranti.

  24. anna
    10 Giugno 2020 at 18:15

    Che dire, hai nominato alcuni dei posti più belli della Liguria….. io abitando a Genova sono di casa tutti i weekend…. anche in inverno la Riviera ligure ha i suoi perché. Ottimo articolo e buoni consigli.

  25. Serena, Facciocomemipare
    10 Giugno 2020 at 19:40

    La focaccia di Recco e’ ottima ma soprattutto pagherei per teletrasportarmi li’. In questo periodo deve essere anche abbastanza tranquilla e meno caotica del solito, Portofino in estate. Ci saranno meno stranieri. Grazie dei consigli.

  26. Tessy
    10 Giugno 2020 at 21:29

    Non sono mai stata in quella zona, di solito approfittavo delle vacanze per spingermi un po’ più lontano, ma magari per questa estate approfitterò dei tuoi suggerimenti

  27. monica
    11 Giugno 2020 at 0:52

    Stavo cercando dove andare a inizio luglio e boom! Il tuo articolo mi ha assolutamente convinto. Sono a tre ore di strada, mi rimane da decidere se raggiungere Portofino in auto oppure il treno. Grazie dei preziosi consigli!

  28. Veronica
    11 Giugno 2020 at 1:36

    A parte i bellissimi posti con vista dove mangiare le buone specialità di pesce, rendi speciali i tuoi post con qualche chicca. Ad esempio mi alletta moltissimo quella camminata per il sentiero dei baci. Volevo sapere se si poteva visitare anche l’interno del Faro.

  29. fiorella
    11 Giugno 2020 at 1:43

    Credo proprio che quest’anno avremo un bel po’ di tempo per goderci l’Italia e Portofino e dintorni varrà proprio la pena! Grazie dei consigli

  30. Margot
    11 Giugno 2020 at 10:39

    Non sono mai stata a Portofino ma mi piacerebbe davvero moltissimo perchè è stupenda e molto suggestiva, grazie mille per i consigli ne farò tesoro ^^

  31. Valeria
    11 Giugno 2020 at 12:02

    Che bella che è Portofino! Grazie mille per questa informazioni molto preziose

  32. Francesca Maria
    11 Giugno 2020 at 15:01

    Sono stata in vacanza anni fa ma ne ho un bellissimo ricordo. Mi piacerebbe tornarci, magari fare anche tutto un giro della costa ligure =)

  33. M.Claudia
    11 Giugno 2020 at 15:42

    Non ho ancora programmato niente per queste vacanze, mi hai dato un ottimo spunto, Portofino é meravigliosa.

  34. Elisa Cutaia
    11 Giugno 2020 at 21:02

    Bellissima Portofino! Ci torno settimana prossima e mi appunto i tuoi consigli 🙂

  35. Veronica
    12 Giugno 2020 at 0:37

    Tra le zone di mare del Nord Italia quella in cui ci porti è una delle mie preferite! Molto particolare la spiaggetta dell’Abbazia di San Fruttuoso, ci tornerei volentieri. Ti ringrazio per i consigli legati alla ristorazione.

  36. Simona
    12 Giugno 2020 at 15:32

    La Liguria è davvero ricca di borghi fantastici, san Fruttuoso di Camogli è davvero il top…..merita davvero una visita. Ottimo articolo e preziosi consigli.

  37. Scagnoli Sara
    12 Giugno 2020 at 21:34

    Quando andavo alle superiori ci sono stata in gita ma poi non ci sono più tornata e non me l’ha ricordo molto quindi penso che quest’anno ci tornerò. Grazie delle informazioni che saranno molto utili.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok