Beauty routine e come vestirsi per lo smart working

aprile 6, 2020 by Valentina

Siamo chiusi in casa per la quarantena, ma si lavora ugualmente, quindi ecco come vestirsi per lo  smart working.

Con questa pandemia che ci ha travolto, cerchiamo di lavorare da casa, e vi suggerisco il dress code su come vestirsi per lo smart working. La prima regola, importante, non si lavora in pigiama e ciabatte, anche se non vi vede nessuno. E’ un attimo lasciarsi andare, e perdere la concentrazione necessaria. Conserviamo invece le nostre buone abitudini, dalla colazione all’abbigliamento, come se dovessimo uscire per recarci al  lavoro.  Non indosseremo il cappotto ma il nostro abbigliamento dev’essere simile a quando uscivamo.

I miei suggerimenti su come vestirsi per lo smart working:

  • Valorizziamo il busto con una bella giacca formale

L’abbigliamento ha la sua importanza, sempre. Una bella giacca blazer, o una giacca comoda vi renderanno impeccabile, sopratutto se all’improvviso arriva una videochiamata. Anche un cardigan elegante, di maglia o cachemire, classico sono adatti per l’occasione. Volendo  un capo più smart come questo golfino di Parfois, più sportivo può essere adatto. Sotto la giacca potrete indossare una bella camicia, magari bianca che trasmette un’ idea di ordine. Se vi presentate davanti alla vostra scrivania, dove trovano spazio il pc e l’agenda, la parte superiore del corpo dev’essere impeccabile. Quella sotto…vi concedo un po’ di relax se non si vede. Verificate che anche dietro di voi ci sia ordine, perché si vede.

Golf PARFOIS - come vestirsi per lo smart working.

Parfois

  • L’abbigliamento quando le giornate diventano più calde

Ci dobbiamo pensare, perché è inutile nasconderlo, l’emergenza e le restrizioni dureranno ancora, e possono arrivare giornate di sole e temperature più calde. Come vestirsi per lo smart working in estate? Niente top e canottiere, manteniamo sempre uno stile classico con t-shirt eleganti, anche fantasia. Oppure uno stile marinaro, come la t-shirt di Pomandere, le righe saranno un trend di stagione. O un abitino fresco di cotone, sempre con le mezze manichine. Non ho nulla contro gli abiti senza maniche ma non li reputo adatti per il lavoro. Se amate i jeans, anche una bella camicia di jeans, ma femminile.

Pomandere - Beauty routine e come vestirsi per lo smart working

Pomandere

Ci trucchiamo per le videochiamate? Certo che si.

  • Piccoli accorgimenti per curare la pelle in pochi minuti

Non possiamo trascurarci ora. Non ditemi che non avete tempo! Rimanendo a casa la pelle non può beneficiare dell’aria aperta. A parte i pochi fortunati che possiedono un grande terrazzo, con fiori e piante, e magari possono lavorare all’aperto se il tempo lo permette, la maggior parte di noi ha un balcone, ma in un condominio in mezzo ad altre case. Quindi la pelle va, innanzi tutto sempre pulita, magari con detergenti delicati, non schiumosi e idratanti come la linea ai 3 ceramidi di Cerave. Un piccolo consiglio provato da me: spruzzatevi sul viso un po’ di acqua minerale gasata e fredda. Non ci credevo, ma invece è una spruzzata di energia. Applichiamo poi una bella crema idratante, tutti  conosciamo ormai i benefici dell’acido ialuronico.

  • Rimedi naturali fai da te per la pelle

Sono sicura che avrete già fatto la spesa e sistemato tutte le provviste con qualcosa di scorta e credo non vi manchino le classiche patate. Bene, vi insegno come togliere le occhiaie con una patata. Scegliete una patata piccola, vi servirà per la cura di bellezza e non in cucina. Tagliate due fette da 1 cm di patata cruda, senza pelle, tritatele o pestatele con il batticarne. Ci vuole un po’ di forza ve lo dico. Mettete la polpa in due garze o fazzoletti e applicatele sugli occhi per 20 minuti. Toglierà occhiaie e infiammazioni da computer. Un’altra bella fetta di patata vi servirà per massaggiare la pelle del viso (ricordatevi che contiene amido ed è ricca di vitamine e minerali, molto adatta per il viso) lasciatela un’oretta poi sciacquate.

  • Curiamo le nostre labbra sopratutto in una videochiamata si noteranno subito

Eccovi un rimedio che andrà bene anche dopo, quando (speriamo presto) si potrà tornate ad una quasi normalità, e magari uscendo le labbra si potranno screpolare. Preparate le labbra con un esfoliante per le labbra (si, pensavate fosse solo per il viso o il corpo, invece no) uno scrub allo zucchero. Non mangiatelo, si chiama Pure Color Envy Smoothing Sugar Scrub di Estée Lauder. Si tratta di uno scrub che esegue una leggera azione esfoliante sulle labbra. Sa di vaniglia ma non è una scusa per mangiarlo.

Nello scrub è compreso un complesso idratante all’acido ialuronico e le renderà morbide e lisce. Vi consiglio poi una formula, sempre di Estée Lauder, che idrata e rimpolpa le labbra, leggermente colorata: Pure color Envy Lip Volumizer. Labbra da baciare, anche se adesso non si può. Spero torneremo a farlo. Aggiungiamo un trucco leggero e siete pronte per tutti.

Un consiglio per respirare meglio.

Vediamo ora la nostra zona lavoro, la scrivania, l’angolo tutto nostro in cui nessuno può fare incursione, a eccezione del gatto. Non importa se come me amate il disordine controllato, quello che per intenderci le persone molto ordinate, della Vergine magari, lo sistemerebbero subito. Adesso deve essere ordinata, lo sappiamo. Vi concedo la nostra cara amuchina divenuta preziosa, e vi offro un consiglio. Rimarremo alla scrivania parecchio tempo, anche se vi suggerisco di alzarvi e passeggiare ogni ora per la circolazione, pensiamo all’ambiente.

Oltre ad un umidificatore, che accendo sempre perché ho il riscaldamento a pannelli, potete mettere qualche goccia di olio essenziale di limone o di timo in un piattino, è un depuratore naturale. Sistemate un cristallo di rocca, cercatelo, son sicura che ne avrete uno in casa, davanti allo schermo del pc, sarà utile per attenuare le emissioni di onde elettromagnetiche.

Esiste anche un purificatore d’aria portatile, si chiama Cado ed è molto utile. Grande come una una lattina da 500 ml. Dotato di due filtri di cui uno antibatterico, aspira tutte le particelle nocive, compresi noiosi virus e batteri. Sopratutto in questo periodo è molto utile.

Mi raccomando se avete un balcone cercate di rimanere al sole ogni giorno almeno 20 minuti. Non vi abbronza, ma vi aiuta ad avere nel corpo la giusta dose di vitamina D per le nostre difese immunitarie, che mai come in questo periodo sono chiamate a lavorare. Cosa ne pensate dei miei consigli? Vi sembrano utili? Aspetto i vostri commenti.

Related Posts

    23 commenti

  1. Sabina
    6 Aprile 2020 at 10:13

    Cercherò di darti retta dato che la mia soluzione sottoveste e cardigan ha fatto si che non riesca più a chiudere i pantaloni. Dramma! Domani patate sotto gli occhi e scrub sulle labbra.

  2. Sara
    6 Aprile 2020 at 11:47

    A me capita, essendo insegnante, di fare incontri con le colleghe su google meet….trucco subito!Grazie di questo interessante articolo, ottimi consigli.

  3. Sabrina De Prisco
    6 Aprile 2020 at 14:16

    Ottimi consigli! in effetti ora che si lavora da casa si tende a rimanere più trasandati, ma questo ci porta anche a vederci meno belle e quindi più tristi. Hai proprio ragione, bisogna continuare a prenderci cura di noi stesse…

  4. fra
    6 Aprile 2020 at 17:45

    io non trovo molta differenza dalla quotidianità anche se lo ammetto a volte la tentazione della tuta è forte. Dici bene tu che non va fatto e bisogna truccarsi. Seguirò i tuoi consigli.

  5. Sabrina
    6 Aprile 2020 at 18:07

    Ottimi consigli…io sto lavorando in smart working….ma più di una bella comoda tuta…proprio non riesco a fare! Mi dedicherò al trucco invece, così sarò comunque in ordine. Ottimi consigli, articolo interessante.

  6. Selvaggia Capizzi
    6 Aprile 2020 at 18:07

    Oh effettivamente non avevo pensato anche all’abbigliamento estivo, assolutamente no alle canottiere anche se si è a casa. Prima lavoravo in ufficio ed erano proibite. Bella anche l’idea del purificatore non ci avevo pensato.

  7. mary pacileo
    6 Aprile 2020 at 18:29

    Anche il lavoro da casa richiede una sua routine, mi piace quella proposta da te

  8. Flavia
    6 Aprile 2020 at 19:10

    in questo momento non sto lavorando ma ho lavorato per anni da casa e i tuoi consigli sono azzeccatissimi. Bella idea lo scrub alle labbra.

  9. mary pacileo
    6 Aprile 2020 at 21:09

    Un articolo molto interessante, in particolare i rimedi naturali per la pelle. Non sapevo di uno scrub per le labbra ma lo cercherò mi sembra molto utile.

  10. Amalia
    6 Aprile 2020 at 21:25

    Il mio outfit per la didattica a distanza è la tuta e scarpe da ginnastica. Amo la comodità. Però mi trucco, mi piace essere comunque sistemata. Il prodotto di E.Lauder non lo conoscevo, mi interessa.

  11. Valeria Maloni
    7 Aprile 2020 at 1:53

    Se non ho call on line tendo molto a trascurarmi ma so che è sbagliatissimo. Anche da casa bisogna vestirsi di tutto punto, dobbiamo farlo per noi stesse. Lo stesso vale per tutti i consigli beauty che hai scritto, lo scrub per le labbra voglio provarlo.

  12. Nicoletta
    7 Aprile 2020 at 14:54

    Fortunatamente non è richiesto un abbigliamento formale dove lavoro, quindi per me t-shirt e leggings sono un must per lo Smart working!La respirazione è un discorso interessante. L’idea anche delle labbra mi interessa, guarderò il sito di E.Lauder

  13. Giusy Loporcaro
    7 Aprile 2020 at 15:37

    Grazie dei consigli! Anche io ho preferito mantenere una certa routine durante questa quarantena per cui mi vesto comoda ma sempre curata e mi trucco e mi acconcio i capelli. Le videochiamate poi sono da stimolo!

  14. valentina
    7 Aprile 2020 at 16:58

    Tutte ottime dritte, dobbiamo cercare di mantenere una parvenza di normalità nonostante tutto!

  15. Erika Cammarata
    7 Aprile 2020 at 17:38

    Io lavoro in una compagnia teatrale un po’ atipica, perché facciamo spettacoli di marionette. Realizziamo noi tutte le parti degli spettacoli, sia dallo scolpire il legno, i costumi, le scenografie, copioni e tutto il materiale promozionale. Ovviamente i teatri sono chiusi, ma la produzione continua in smart working per chi può. Io mi occupo di promozione e comunicazione. quindi social, sito web, comunicazione con radio, tv locali e anche enti comunali. Non abbiamo mai avuto un abbigliamento molto formale neanche in ufficio/compagnia, quindi sto molto comoda per fortuna. Il mio abbigliamento da smart working e riunioni skype è jeans o pantalone della tuta e una felpa. Trucco zero, anche perché in compagnia è vietato, salvo, se si vuole, durante con gli enti comunali. Devo dire però che anch’io uso detergenti idratanti per la pelle del viso e creme idratanti che mi aiutano ad idratare bene la pelle e a rilassarla un po’ e uso, sparsi per casa, degli umidificatori che rilasciano profumi a seconda degli oli essenziali che inserisco e cambiano colore, così rilassano anche e riposano la vista. Mi sono creata un piccolo spazio confortevole in sala, col pc, le cuffie, borraccia per l’acqua e un’agenda con penna per gli appunti. insomma tutto l’occorrente per poter svolgere il mio lavoro anche da casa al meglio

  16. Sara
    7 Aprile 2020 at 21:55

    Io che lavoro da casa l’intero anno non mi cambia niente da prima a ora a parte la stanchezza e il lavoro in più. Tendo sempre a valorizzarmi un po’ per sentirmi bene con me stessa, e soprattutto perché vestita bene mi mette di buon umore e lavoro meglio.

  17. Veronica
    8 Aprile 2020 at 0:39

    Davvero ottimi consigli per chi lavora da casa in questo periodo. Io non lavoro da casa ma i consigli sul vestirsi bene o mettere un filo di trucco li seguo, anche solo per non stare in pigiama tutto il giorno con la sensazione di non aver fatto nulla.

  18. anna
    8 Aprile 2020 at 15:01

    Grazie per i tuoi preziosi consigli come sempre mia cara…… ho letto il tuo articolo con molto interesse

    • Manuela Iannacci
      8 Aprile 2020 at 7:31

      Non ho un lavoro da casa quindi non è un problema stare in tuta ma seguirò i tuoi consigli naturali per le labbra. Mi sembra un ottimo prodotto quello di E. Lauder

  19. Kiki Tales
    8 Aprile 2020 at 15:26

    Mai come ora sento la necessità di un purificatore d’aria! Anche perché non amo aprire le finestre… Faccio fatica anche a truccarmi e togliermi il pigiama tutti i giorni, ma devo farlo per videoconferenze o altro. Diciamo che dipende molto dall’umore della giornata! Però i tuoi consigli sono sempre molto interessanti.

  20. Andrea Lo Manio
    8 Aprile 2020 at 19:26

    SI BISOGNA VESTIRSI IN MANIERA LEGGERA, SOBRIA E SOPRATTUTTO COMODA MA NON CON PIGIAMA E PANTOFOLE. E’ PUR SEMPRE UN LUOGO DI LAVORO, COME TALE VA VISSUTO LO SMART WORKING. INTERESSANTE ARTICOLO.

  21. M.Claudia
    9 Aprile 2020 at 14:33

    Grazie per tutti questi preziosi consigli, veramente molto utili per chi lavora a casa, ma deve essere sempre in ordine. Non conoscevo lo scrub labbra molto interessante.

  22. Marlene
    14 Aprile 2020 at 15:35

    Ottimi consigli. Io per ora sono sempre in tuta, ma con le giornate che si stanno riscaldando ho proprio bisogno di rendermi più presentabile. Interessante la parte dedicata alla bellezza

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok