Cosa mangiare per non ingrassare durante la quarantena

Cosa mangiare per non ingrassare durante la quarantena

marzo 30, 2020 by Valentina

Rimanendo in casa l’attività fisica si è ridotta, vediamo cosa mangiare per non ingrassare in quarantena.

La quarantena prosegue ma dobbiamo prestare attenzione a cosa mangiare per non ingrassare, o ci ritroveremo fra qualche mese tutti lievitati. Dopo avervi dato dei consigli su cosa fare a casa durante la quarantena, vi regalo ancora dei suggerimenti su cosa mangiare per rimanere in salute e non ingrassare in questo periodo.

Sono consigli non solo per chi ha inappetenza, dovuta al fatto che non si esce più, ma anche per il mantenimento di una buona salute e con il giusto peso. E mai come ora è importante rimanere in salute.

Cosa mangiare per non ingrassare durante la quarantena - SPESA

1. Cominciamo dalla spesa, con l’acquisto di cibi salutari

Partiamo dalla spesa, che vi consiglio di fare una volta a settimana. Preparate una lista dettagliata su tutto ciò che vorrete cucinare, con delle alternative nel caso doveste cambiare idea. Lasciamo stare le patatine, gli snack, le bibite zuccherate, e tutti questi sfizi che in questo periodo ci darebbero solo calorie in più. Se ne avete già in casa metteteli nei ripiani più alti dei mobili, lontano dagli occhi come la canzone.

2. Consumiamo cibi che ci possano dare serenità

Attenzione alla depressione. Per fortuna finora non ho avuto attacchi di depressione, ma ho visto quali conseguenze porta su alcune persone, quindi consumiamo cibi che possono aiutarci a ritrovare il buonumore.

Facciamo il pieno di GABA, l’ormone della serenità. Questo nome non me lo sono inventato si tratta dell’acido y-amminobutirrico. Dopo il nome scientifico vi spiego cos’è. Un amminoacido, inibitore del sistema nervoso centrale che può aiutare il nostro cervello a ricevere una sensazione di calma e tranquillità. Aiuta anche il sonno.

Poi se come me non avete mai sonno è molto difficile che funzioni, ma sulle persone normali può servire. Lo trovate nei cibi integrali, germogli di soia, d’orzo, riso integrale, fagiolini, mais, spinaci e naturalmente yogurt e fermenti lattici. Ovviamente se vi bevete parecchi caffè, il GABA lo salutate.

Evitiamo comunque quello che viene definito emotional eating, ovvero il ricorso al cibo come compensazione della situazione malinconica o di noia. Però…un cibo utile come gratificatore è il cioccolato fondente. Due quadratini al giorno vi danno una buona dose di buonumore, se vi mangiate tutta la tavoletta sarete allegri, ma con qualche chilo in più.

Aspic di frutta - Cosa mangiare per non ingrassare durante la quarantena

Aspic di frutta_PH: www.misya.info

3. Cerchiamo di preparare piatti creativi, colorati, e ricchi di verdure, frutta, vitamine, omega3.

Per esempio a volte acquisto i frutti di bosco surgelati li passo un po’ con il minipimer, ammollo in acqua 7-8 fogli di colla di pesce (gelatina) li metto sul fuoco, ci sciolgo dentro la gelatina, li metto in uno stampo e subito in frigo. Lasciatelo rassodare e avrete pronto un aspic di frutti di bosco, da consumare davanti a un bel film.

Per il pieno di omega 3, eccovi un’altra ricetta: prendete una bella fetta di salmone, cuocetela al forno con un po’ di limone (10 minuti a 200 gradi) poi togliete la pelle. Cucinate in padella del pangrattato con un po’ di olio, rosmarino, origano, sale iodato e pepe. Fate tostare bene e versatelo sopra il salmone, avrà un sapore buonissimo, ve lo assicuro.

Cosa mangiare per non ingrassare durante la quarantena - Risotto alla trevisana con curcuma e fiori di zucca

Risotto alla trevisana con curcuma e fiori di zucca

4. Cosa mangiare per non ingrassare? Ma le verdure naturalmente, eccovi una ricetta.

Risotto alla trevisana con curcuma e fiori di zucca

Ingredienti per 2 persone ( e se non lo mangiate tutto va benissimo per domani)

  • gr.200 di riso per risotti
  • 1 cespo di insalata trevisana
  • 10 fiori di zucca
  • 50 gr. di burro
  • 80 gr. Di parmigiano grattugiato
  • 1 dado per il brodo.
  • ½ cipolla.

Procedimento

Mettete a bollire una pentola d’acqua per il brodo. Pulite la trevisana e tagliatela a fettine sottili e a pezzetti. Pulite i fiori di zucca lasciandoli interi. Lasciate da parte una foglia di trevisana e un fiore di zucca se volete decorare il piatto.

In una padella cucinate la trevisana con un poco di burro o di latte. Io la cucino un po’ perché diventa meno amara e si amalgama meglio al riso.

In una capace pentola fate soffriggere la cipolla con un po’ di burro, quando è dorata aggiungete il riso e fatelo tostare. Sfumate con un poco di vino bianco e aggiungete la trevisana. Mescolate come al solito, aggiungendo brodo e parmigiano. A metà cottura aggiungete i fiori di zucca, qualche cucchiaio di curcuma e portate a termine la cottura. Io ci aggiungo un po’ di burro e parmigiano alla fine. Mettete nei piatti, decorate con la trevisana e i fiori di zucca. Pronti per la cena.

leggi la mia ricetta: Come preparare il risotto alla trevisana, arancia e zenzero

Ultimo consiglio: cercate di non appesantirvi, non potrete fare una passeggiata dopo cena, quindi privilegiamo verdure e piatti leggeri. Vi sono piaciute le mie ricette? Se ne volete altre contattatemi. Aspetto i vostri commenti.

Related Posts

    22 commenti

  1. Sara
    30 Marzo 2020 at 12:09

    io sono già a dieta da un po’ di mesi e devo dire che sto cercando di mantenere questo stile anche in questo periodo…non è facile, non ci si muove. grazie però dei consigli.

  2. Zelda
    30 Marzo 2020 at 14:26

    Questo post è armonioso, in questi giorni mi sto divertendo a creare piatti ricchi di vitamine e proteine colorati e proverò anche la tua ricetta.

  3. Amalia
    30 Marzo 2020 at 21:26

    Proprio vero, rimanendo a casa si passa molto tempo in cucina e si si mangia di più. Io sto lievitando.
    Non uscendo poi non ho a disposizione di molta frutta e verdura e quindi mangio anche male. Devo seguire i tuoi consigli.

  4. Eugenia
    30 Marzo 2020 at 22:54

    Il tuo post è molto attuale ora perché in situazioni dello stress ho tanta voglia di mangiare e sopratutto i cibi non salutari. Unica cosa che mi salva è l’allenamento a casa. Belli gli aspic di frutta + un’idea.

  5. Nicoletta - Viaggiatori per Caso
    31 Marzo 2020 at 9:33

    Sai che invece nel mio caso rimanendo in casa ho aumentato l’attività fisica? E’ vero non vado più in palestra, ma avendo molto più tempo libero mi alleno tutti i giorni. E ovviamente.. alimentazione controllata!

  6. Giusy Loporcaro
    31 Marzo 2020 at 11:55

    Una questione davvero importante visto che si tende a mangiare di piu’ e piu’ spesso senza praticare attività all’aperto, anche solo il camminare.
    Grazie per i consigli, cerchero’ di metterli in atto!

  7. Kiki Tales
    31 Marzo 2020 at 16:30

    Io devo stare super attenta all’ emotional eating! Ne soffro davvero! Grazie mille per la ricetta, la proverò!

  8. Margot
    31 Marzo 2020 at 18:37

    Grazie mille per questa ricetta deliziosa e sana, in effetti già ho preso qualche kg devo correre subito ai ripari ^^

  9. Francesca
    31 Marzo 2020 at 20:38

    Io per fortuna sono riuscita a fare le lezioni in streaming ai miei allievi, quindi un pò di moto l’ho fatto comunque. In ogni caso ottimi consigli.

  10. Mary Tomarchio
    31 Marzo 2020 at 22:02

    Consigli indispensabili in questo momento di vita poco movimentata, grazie. Non conoscevo i cibi ricchi di Gaba. Ottimo articolo.

  11. Maria Domenica Depalo
    1 Aprile 2020 at 12:10

    Purtroppo in questi giorni sto mangiando più del solito ed è un problema visto che ho drasticamente ridotto l’attività fisica. Devo provare ad essere un po’ più morigerata. Quindi ben vengano i tuoi consigli che spero di seguire.
    Maria Domenica

  12. Samogin
    1 Aprile 2020 at 12:58

    Abbiamo giusto in programma di iniziare a mangiare salutare dalla prossima settimana dato che qui la quarantena, per noi, sarà ancora lunga. Senza appunto, come dici tu, rischiare di deprimerci anche a causa di cibo triste…

  13. Annalisa
    1 Aprile 2020 at 15:11

    Questo articolo lo salvo, fra poco quando usciamo dalla quarantena invece di camminare, rotolo!Mi metto a seguire i tuoi consigli.

  14. Fra
    1 Aprile 2020 at 19:23

    Credo che sia fondamentale mangiare sano e bene non solo in quarantena. Non conoscevo alcuni prodotti e il tuo articolo è molto utile.

  15. Tania
    1 Aprile 2020 at 23:16

    Io sono decisamente colpevole di emotional eating! Cerco di fare del mio meglio ma a volte mi concedo uno sfizio, giusto per tirarmi su!Il tuo articolo mi è molto di aiuto.

  16. Francesco
    2 Aprile 2020 at 11:25

    Si può mangiare con gusto e mantenere la linea facendo esercizi da casa. Ormai si perde il conto di tutte le possibilità che si hanno per seguire lezioni direttamente su internet. Grazie dei consigli, li seguirò con attenzione.

  17. M.Claudia
    2 Aprile 2020 at 17:37

    Grazie per questi preziosi suggerimenti, il troppo tempo passato in casa di certo non favorisce il mantenimento del peso forma

  18. Manuela Iannacci
    3 Aprile 2020 at 16:51

    Io sto cucinando e mangiando troppo ma le incavolature per il lavoro non mi fa ingrassare…quasi preferivo ingrassare! Buona idea i cibi che fanno ritrovare serenità e buonumore ne ho bisogno. Ottimo articolo.

  19. Cristina Giordano
    4 Aprile 2020 at 19:44

    Ciao ma che buona questa ricetta, io adoro quegli ingredienti e di sicuro proverò la ricetta. Articolo molto interessante.

  20. Andrea Lo Manio
    4 Aprile 2020 at 23:38

    Come si sarebbe piaciuto leggerla un mese fa questa guida mi piace mangiare e devo dire dai ottimi consigli.

  21. thesss
    5 Aprile 2020 at 15:32

    Grazie per i preziosi consigli! a volte non so sa proprio cosa mangiare quando si è confinati a casa, grazie alla tua Lista ho le idee più in chiaro. Poi i cibi del buonumore non li conoscevo.

  22. Rita
    5 Aprile 2020 at 16:31

    Conserverò questi consigli con tanto interesse visto che in questo periodo ho esagerato e devo “recuperare”!
    Ritengo ottimo l’articolo!

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok