Cosa mettere nel bagaglio a mano e non dimenticare nulla

Cosa mettere nel bagaglio a mano e non dimenticare nulla

dicembre 27, 2019 by Valentina

Vi offro qualche utile consiglio su cosa mettere nel bagaglio a mano per i vostri viaggi.

Se avete già programmato la vacanza e state meditando su cosa mettere nel bagaglio a mano per l’aereo ( son consigli validi comunque, anche per un viaggio in treno) vi ricordo alcune regole e suggerimenti sempre utili.

Le dimensioni del bagaglio a mano sono quasi simili per tutte le compagnie aeree, ma è meglio sempre controllare sul sito della compagnia le misure richieste. Alcune hanno un limite di peso, altre no. Però dovrete sollevare il bagaglio in alto per riporlo, ricordatelo. Se pesa venti chili qualche difficoltà l’avrete.

1. Iniziamo dal beauty

Visto lo spazio, per me esiguo, faccio scorta di campioncini e di minitaglie di ogni tipo. Da quelle contenute nei calendari dell’avvento ai cofanetti già pronti. Ne trovate in molti marchi. Uniqa propone cofanetti con monodosi di trattamenti idratanti e nutrienti con Vitamina A antirughe, Vitamina C antiossidante o vitamina E. Portate la quantità di monodosi che vi serviranno.

Oppure i cofanetti di Clarins. Per esempio il cofanetto Extra Firming Collection contiene una crema da giorno, una minitaglia da notte e una maschera da provare, tutto già in una busta confezionata. Oppure Hydra Essentiel Collection con crema idratante, maschera e detergente, sempre nella loro busta. Poi molte aziende offrono bustine di prodotti da provare: io li metto in borsa e risparmio spazio.

Cosa mettere nel bagaglio a mano

Le regole sul trasporto di liquidi, quindi cosa mettere nel bagaglio a mano e cosa è vietato

Vi ricordo le regole per il trasporto di liquidi nel bagaglio a mano, anche perché ho visto di recente addetti alla sicurezza buttare creme e schiume di viaggiatori nella spazzatura. Nei liquidi sono compresi deodorante, dentifricio e anche il mascara. I liquidi devono essere in un contenitore non superiore a 100 ml, e tutto deve essere inserito in una busta di plastica trasparente richiudibile.

Queste buste le trovate in tutti gli aeroporti, anzi nelle profumerie ho visto in vendita le buste di plastica con dentro i flaconi da 100 ml da riempire. Oppure potete usare il normale sacchetto di plastica trasparente che si usa per surgelare i cibi. E’ di plastica trasparente e ha i laccetti per la chiusura. Non potete trasportare sigarette elettroniche, forbici, e prodotti alimentari.

2. I miei consigli per i capelli

Porto il mio shampoo e il mio balsamo, non voglio creare problemi ai capelli. Se mi fermo diversi giorni allora metto i prodotti abituali nel beauty case da mettere in valigia da stiva, lo avvolgo nel cellophane e sigillo. Le valigie non sono trattate con delicatezza in aeroporto, e nel caso di urti, cerco di fare in modo che non si rovesci lo shampoo in valigia. Altrimenti travaso nelle boccette.

In aggiunta ai soliti prodotti, ho visto della linea Be_Much uno spray che rinforza il capello e lo protegge dalle aggressioni esterne: Heat Defender. utile se si va nelle città inquinate all’estero o al sole dei tropici. Contiene acido ialuronico del quale tutti ormai ne conosciamo i benefici che protegge il capello. Presente anche D-Panthenol che idrata e rigenera i capelli e cheratina, un antiossidante che ripara i danni causati dal sole o dallo smog. Fate attenzione allo spray, gli addetti alla sicurezza non li amano.

Heat Defender - cosa mettere nel bagaglio a mano

Cosa mettere nel bagaglio a mano: phon o piastra?

Quando parto posso dimenticarmi qualunque cosa, ma non scordo mai il phon. Di solito non porto i phon da viaggio, sono piccoli e comodi è vero, ma non hanno la potenza del phon professionale. Mi è quindi piaciuta subito l’idea che ho visto da GHD, il Deluxe Gift Set. Un completo phon e piastra in un cofanetto da mettere in valigia. Styler intelligente platinum e asciugacapelli professionale ghd, color rose gold. Sono contenuti in un elegante cofanetto bordeaux, e trova posto sia il phon, nella parte inferiore, sia la piastra nella parte superiore, entrambi chiusi da cerniere.

Si lo so occupa un po’ di posto, bisogna ingegnarsi. Se invece volete portarvi solo la piastra la troviamo nel cofanetto Platinum + Styler. La piastra intelligente, che riconosce i bisogni del tuo capello e regola così la potenza della piastra per ottenere i migliori risultati. Naturalmente potete anche portare solo il phon, professionale e con la tecnologia a ioni che riduce il crespo e lascia i capelli morbidi.

Dove possiamo collocare il phon? Molti scelgono la valigia da stiva perché è un po’ ingombrante. Io lo metto nel bagaglio a mano, perché con le parti elettriche bisogna stare attenti.

LIMITED EDITION_ROSE GOLD_GROUP_ cosa mettere nel bagaglio a mano

3. Attenzione alle prese della corrente all’estero

Vi regalo una dritta: comprate in aeroporto o dal ferramenta, una presa elettrica internazionale/adattatore per l’estero. Non abbiamo lo stesso tipo di presa elettrica all’estero: in Germania e negli Stati Uniti è diversa. Se non portate un adattatore non potrete inserire la spina della presa di corrente, e questo vale anche per il telefono, non solo per il phon. E’ vero che il phon è presente nei bagni degli alberghi, ma è della stessa potenza del soffio del bue più l’asinello. Potete sempre chiedere la presa o il phon dove andrete a dormire, ma se le chiedono in tanti non ci sarà per tutti.

4. La pressurizzazione secca la pelle

Se rimanete parecchie ore sull’aereo ricordatevi che la pressurizzazione secca molto la pelle. Rinnovate la crema idratante ogni 2-3 ore, la pelle vi ringrazierà. Potete anche usare un siero, come Phloretin CF di SkinCeuticals che stimola la rigenerazione cellulare ed è in un flaconcino di 30 ml, quindi si può portare nel bagaglio a mano. Nel sacchetto di plastica, ovvio. Abbondate nella crema, e pazienza se non potete usare instagram, la vostra pelle è meglio di qualche foto.

SkinCeuticals Phloretin CF Gel

5. Cosa mettere nel bagaglio a mano o nella borsa: tutti i medicinali necessari, più qualche suggerimento

I medicinali sempre con voi. Portatevi tutto ciò che usate, e anche alcuni farmaci che potreste non trovare dove andate. Io porto sempre anche un antibiotico, un prodotto per il mal di stomaco, mal di testa, Imodium (perché non si sa mai) una crema disinfettante e sopratutto i fermenti lattici o probiotici.

Attenzione: se partite per la Thailandia vi serve un elenco dei medicinali che usate e che portate con voi, firmato dal medico curante, in inglese. Il governo thailandese è molto rigido sulle droghe e i medicinali. Poi può succedere che non vi guardano nemmeno, come è successo a me, oppure che trovate l’addetto ai controlli che ha dormito male e vi controlla tutto.

E quando siete arrivate…

Siete arrivate a destinazione? Pensate a divertirvi e vi lascio anche qualche rito propiziatorio per l’anno nuovo. Mangiate le lenticchie, e mettete qualche lenticchia nel portamonete (lo faceva la mia bisnonna) verso mezzanotte mangiate 13 chicchi d’uva (va bene un grappolo piccolo) e scrivete i vostri desideri su di un foglio. Dopo mezzanotte strappate il foglio in quattro pezzi e gettatelo al vento. Con tutto il cuore vi auguro che si possano avverare. Nel frattempo, Buon Anno! Aspetto come sempre i vostri commenti.

Leggi i miei post:

Related Posts

    7 commenti

  1. Fra
    27 Dicembre 2019 at 13:41

    I consigli per il viaggio sono sempre terribilmente utili..!! Grazie davvero… Con i problemi dei divieti e dei liquidi i prodotti monodose sono una soluzione.

  2. Iris e Periplo
    27 Dicembre 2019 at 13:56

    Io solitamente tengo da parte tutti i piccoli campioni di creme, shampoo, profumi ecc. che mi danno in omaggio nelle profumerie e li utilizzo per i viaggi. Però dovrò acquistarne di nuovi quindi ho visto le proposte Clarins e Uniqa che mi saranno utili.

  3. mary pacileo
    27 Dicembre 2019 at 16:38

    Molto utile il tuo articolo, io esagero sempre, spero di riuscire a restringere la mia lista di cose. Alla fine inutile portarsi dietro i barattoli dei prodotti, meglio le confezioni minimal che stanno in poco spazio. Buona idea phon e piastra insieme.

  4. Maria Domenica Depalo
    27 Dicembre 2019 at 19:44

    Ho trovato utilissimi I tuoi consigli e per nulla scontato: l’adattatore per le prese di corrente è fondamentale per il phon, il cellulare o il tablet. Qualche anno fa andai in Germania e dimenticai l’adattatore: panico. Per fortuna ne trovai uno perfetto in un negozio. Da quel giorno cerco di non dimenticare più nulla quando parto. Anche i prodotti in versione mini per il beauty e la piastra, sono ottime idee.
    Maria Domenica

  5. Sheila
    27 Dicembre 2019 at 20:13

    Io ho comprato tanti prodotti solidi per la mia toeletta per evitare liquidi in eccesso e avere con me lo stesso prodotto. Ottimi consigli per il bagaglio a mano con le minidosi di prodotto.

  6. Manuela Iannacci
    27 Dicembre 2019 at 22:18

    Grazie per i consigli, ottimo articolo, cercherò di memorizzarli per il prossimo viaggio! Le minidosi sono molto utili, ma anche avere insieme piastra e phon. E la presa internazionale.

  7. Francesca
    29 Dicembre 2019 at 15:29

    Ottimi consigli, concordo pienamente con te su phon da viaggio. Piccolo ma inutile, l’ho purtroppo sperimentato di persona. Mi sembra un’ottima idea unire phon e piastre in un unico contenitore.

Leave a Comment




Utilizzando questo sito si acconsente all'utilizzo di cookies e altre tecnologie descritti nella nostra politica sui cookies   Ok